Vivere con disturbo di personalità borderline

Vivere con disturbo di personalità borderline

Il disturbo La personalità borderline o TPL è uno dei disturbi della personalità che contribuisce maggiormente a rendere difficile la vita quotidiana di chi ne soffre e della sua famiglia. È un raro disordine psicologico poiché viene rilevato in circa il 2% della popolazione e viene solitamente diagnosticato a partire dai 20-25 anni di età. Tuttavia, i sintomi della BPD esistono dallo sviluppo della personalità, vale a dire intorno ai 12-13 anni.

Sebbene questo disturbo sia raro, è stato studiato approfonditamente a causa delle difficoltà e dei problemi quotidiani che comporta quando si deve convivere con esso. come è un disturbo caratterizzato da impulsività, una grande paura dell'abbandono e una mancanza di regolazione emotiva, possiamo capire che questo è un problema che riunisce molti svantaggi quando si vive una vita "normale".

Per tutti questi motivi, In questo articolo vogliamo illustrare la vita con disturbo di personalità borderline e cosa si può fare quando il disturbo è presente. I punti sviluppati in questo articolo sono basati su diverse testimonianze di persone con BPD e sono associati ai consigli del manuale della dott.ssa Marsha M.Linehan, esperta mondiale in questo disturbo.

Problemi di impulsività

In primo luogo, la vittima di BPD ha un alto livello di impulsività che varia in base allo stato mentale della persona e alle situazioni in cui vivono. Vivere con un disturbo borderline di personalità implica vivere con una tendenza molto forte ad avere comportamenti impulsivi che spingono la persona a prendere decisioni e comportamenti che poi rimpiangeranno. In altre parole: per una persona, vivi con la TPL "È come vivere con un pallone tra le mani che può esplodere in qualsiasi momento."

Pertanto, l'impulsività nella persona con BPD viene vissuta in modi diversi. Ad esempio, a livello di relazioni interpersonali, le decisioni possono essere prese molto rapidamente e in fretta a seconda di come ci sentiamo alla volta. D'altra parte, a livello professionale, vivere con un disturbo borderline di personalità può comportare un lavoro in costante cambiamento senza conoscere veramente la ragione di questa mancanza di conformità con posizioni diverse. Inoltre, tutto ciò presuppone una costante instabilità che può ostacolare la regolazione emotiva.

"Vivere con un disturbo borderline di personalità implica vivere con una tendenza molto significativa al comportamento impulsivo che induce la persona a prendere decisioni senza pensare e a comportarsi in modi che si pentiranno".
suddividere

In effetti, le persone con BPD hanno bisogno di strategie e abilità cognitive e comportamentali per gestire la propria impulsività. Inoltre, in questi casi è fondamentale sapere come usare affermazioni positive e flessibili quando è necessario valutare le situazioni della vita quotidiana e le esperienze vissute.

Insicurezza causata dalla paura dell'abbandono

Spesso, la convivenza con il disturbo borderline della personalità si riduce a "Non essere in grado di godere delle relazioni perché abbiamo paura che la persona che amiamo stia andando via", come spiegato da una donna di 37 anni con diagnosi di BPD da quando aveva 19 anni. Quindi, possiamo capire che la TPL è caratterizzata da una significativa paura dell'abbandono. La persona si concentra sul rapporto e perde di vista gli aspetti positivi di esso come anticipazione del probabile abbandono.

D'altra parte, non è necessario la paura dell'abbandono si manifesta verbalmente. Infatti, la persona con BPD non dice necessariamente al suo partner, amico o familiare "Ho paura che mi abbandonerai “. La paura dell'abbandono è solitamente espressa dalla gelosia, dal desiderio di controllare l'altro, dal non avere attività individuali o dal non voler essere soli. La terapia per la persona con BPD può aiutarli a gestire la paura di abbandonare e sradicare i comportamenti gelosi e di controllo.

Se è certo che le persone con BPD hanno avuto esperienze di abbandono a livello familiare o sentimentale; il problema è che non possono superare questi abbandoni e generalizzano queste esperienze in quasi ogni area della loro vita personale. Per quello, con persone che soffrono di BPD, parliamo dell'importanza di guarire le ferite del passato e stiamo lavorando su diverse tecniche per superare la paura.

Le montagne russe delle emozioni

Il paziente con BPD sviluppa una difficoltà nel regolare le proprie emozioni, è uno dei sintomi considerati i più caratteristici di questa malattia. In effetti, I pazienti devono affrontare molte emozioni intense ogni giorno e spesso sproporzionate rispetto alla situazione che stanno vivendo. Per questo "vivere con il disordine borderline della personalità è vivere intensamente, nel bene e nel male".

Dobbiamo anche capirlo i problemi di regolazione delle emozioni hanno origine nell'infanzia. Quando i sentimenti del bambino non sono convalidati, è convinto che ciò che sente non è né importante né corretto. Quindi, non acquisisce la capacità di etichettare le emozioni e sa come mitigarle. La conseguenza sarà che, in età adulta, avere la TPL è sinonimo di "sentire molte emozioni che emergono tutte nello stesso tempo".

"Vivere con il disordine di personalità borderline è come vivere molto intensamente, nel bene e nel male".
suddividere

Le persone con BPD sperimentano il meglio e il peggio del mondo delle emozioni perché è difficile per loro adeguare la loro risposta emotiva e hanno un repertorio di emozioni ridotto che sono tutte molto intense. Questo è uno dei motivi per cui molte sedute di terapia BPD sono dedicate alla capacità di regolazione emotiva. Per questo, lavoriamo sull'identificazione di emozioni e tecniche per mitigare il rilassamento, le intenzioni paradossali, le tecniche di distrazione e la consapevolezza.

infine, è importante sottolineare che vivere con un disturbo borderline di personalità richiede molta pazienza ed empatia da parte degli altri. In effetti, come in tutti i disturbi della personalità, l'entourage del malato condivide i suoi problemi ed è anche colpito.

Se soffri di BPD, ricordalo le persone che ti amano di più possono sentirsi impotenti di fronte a te e potrebbero non sapere come aiutarti. Si consiglia di chiedere l'assistenza di un professionista specializzato che è in grado di guidarti.

Sai del disturbo di personalità borderline?

Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: