Tre convinzioni errate sul dolore nei bambini

Tre convinzioni errate sul dolore nei bambini

Il dolore è un processo doloroso che tutti dobbiamo affrontare, compresi i bambini. Ma non sempre capiamo come vivono questa situazione. Anche se la maggior parte dei bambini risolve il loro dolore senza complicazioni maggiori,È importante sapere come stanno sviluppando questo processo per implementare diverse strategie.

È quindi essenziale vietare credenze sbagliate sul dolore nei bambini. Cosìsaremo in grado di aiutare i bambini nel miglior modo possibile se devono affrontare questa situazione dolorosa. Per comprendere meglio questo tipo di credenze, è prima necessario definire cos'è il dolore. Approfondire.

"Il tempo è un dottore che guarisce tutto il lutto."
-Diphile-

Cos'è il dolore?

Il dolore è un processo per far fronte a una perdita che include una serie di passaggi.Questo di solito sarà la morte di una persona cara. Può anche essere associato ad altre condizioni come, ad esempio, il licenziamento, lo smembramento o la morte di un animale domestico.

Secondo lo psicologo Kluber-Ross, dobbiamo superare 5 fasi per superare questa perdita.È un susseguirsi di atteggiamenti e stati d'animo in cui le emozioni variano per raggiungere l'accettazione.Ogni persona vivrà questa esperienza a modo suo. Ogni persona sperimenterà queste diverse fasi in un modo diverso. Tuttavia, per capire meglio questo processo, descriveremo brevemente cosa è ogni fase.

  • negazione. La persona non può credere a quello che è successo e usa la negazione per difendersi dal dolore che sta vivendo. La sua mente cerca di trovare un modo per mantenere il benessere pur essendo in una situazione di estrema impotenza.
  • rabbia. Questo passaggio appare quando la perdita è finalmente accettata come reale. La persona prova frustrazione e impotenza per quello che è successo.
  • trattativa. La persona interessata cerca di trovare un modo per invertire la situazione. Possiamo ricorrere a credenze religiose o soprannaturali nel caso della morte di una persona cara. Il dolore emotivo sarà più forte che in qualsiasi altro stadio.
  • depressione. La persona cade in uno stato di grande disperazione e tristezza a causa della sensazione di impotenza.
  • accettazione. La persona, in questa fase, assume che ciò che è accaduto è irreversibile. Tuttavia, a differenza della fase precedente,la persona si rende conto di poter vivere con questa perdita. Questo è il momento in cui guardiamo indietro per trovare un apprendistato.

essoesÈ anche importante ricordare che i bambini possono sperimentare questo processo in modo diverso. Soprattutto se sono piccoli perché di solito sono molto dipendenti fisicamente ed emotivamente durante i primi anni della loro vita e non comprendono necessariamente la morte e le sue conseguenze. Tuttavia notano l'assenza di questa persona, provando sentimenti di abbandono e mancanza di protezione.

Quali sono i malintesi più comuni sul dolore nei bambini?

Molte persone hanno credenze errate sul dolore nei bambini.Pensano che sia molto diverso da quello degli adulti. La realtà è che mentre alcuni aspetti del dolore sono diversi, altri sono uguali. L'importante è che i bambini si sentano amati e protetti da un'altra persona.

Ecco alcuni dei malintesi più comuni sul dolore nei bambini.

I bambini non si rendono conto di cosa sta succedendo

La convinzione più pericolosa sul lutto del bambino è credere che il bambino non sia consapevole di nulla. È vero che un bambino non capisce esattamente cosa sia la morte.Noterà, tuttavia, che sono avvenuti cambiamenti nel suo ambiente. Così alla persona deceduta mancherà e noterà che gli adulti intorno a lui vivono un brutto momento.

Il problema principale di questa convinzione è questo bambininon non otterrà il supporto di cui hanno bisogno. Perdere qualcuno vicino è anche difficile per loro. A questo punto, quindi, hanno bisogno di più amore, attenzione e comprensione che mai.

Il duello dell'infanzia deve durare poco

La seconda delle errate convinzioni sul lutto nel bambino riguarda la durata presumibilmente adeguata di esso. essoa volte viene considerato che rammaricarsi di qualcuno per un lungo periodo è un sintomo di debolezza. Quindi alcuni genitori credono che un bambino dovrebbe superare la morte di una persona cara il prima possibile.

Cela genera quindi una pressione eccessiva sui bambini. Non dovranno solo affrontare il loro dolore, ma con la sensazione di non soddisfare le aspettative.È quindi necessario comprendere che i bambini (e i meno giovani) possono aver bisogno di molto tempo per sviluppare adeguatamente il dolore.

Tutte le morti non generano il lutto

Alcune persone credono che non tutte le morti dovrebbero causare dolore. ille emozioni non sono facili da controllare. I nostri figli potrebbero quindi aver bisogno di sviluppare il dolore per una perdita che, in linea di principio, non dovrebbe essere così complicata. Questo potrebbe essere il caso, ad esempio, della perdita di un animale domestico. O una persona che non è molto vicina.

La chiave qui è la comprensione. Dobbiamo ricordare che i bambini non scelgono di stare male. Dobbiamo quindi essere pazienti con loro e aiutarli al meglio delle nostre capacità.


I 6 tipi di lutto

La sofferenza richiede molto lavoro da superare. Ci sono diversi tipi di dolore che descriveremo in questo articolo. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: