Tipi di onde cerebrali: Delta, Theta, Alpha, Beta e Gamma

Tipi di onde cerebrali: Delta, Theta, Alpha, Beta e Gamma

Esistono 5 tipi di onde cerebrali che funzionano quasi come note musicali.Alcuni agiscono a bassa frequenza, altri a una frequenza più alta. Tuttavia, insieme sono in grado di formare un'armonia in cui i nostri pensieri, emozioni e sensazioni possono raggiungere un perfetto equilibrio, così da sentirci più attenti e ricettivi a tutto ciò che ci circonda …

Ognuno di noi avrà sentito qualcuno dire qualcosa del genereVoglio allenare le mie onde cerebrali Alfa per sentirmi più rilassato e raggiungere un'adeguata serenità e pace interiore ". Inoltre, è anche una questione di tempi recenti di macchine di bioretrazione capaci di stimolare certe onde per permetterci di raggiungere, grazie a loro, certi stati di coscienza. Tuttavia, è importante essere cauti con questi dati.

"L'occhio assorbe … Il cervello produce forme …"
-Paul Cezanne-

Quando si tratta delle nostre onde cerebrali, la chiave per un autentico benessere è che ciascuna di esse funzioni correttamente, nella sua frequenza e ad un livello ottimale.Inoltre, non possiamo ignorare il fatto che questi ritmi cerebrali non sono stabili, ma che cambiano man mano che cresciamo, maturiamo e invecchiamo. L'obiettivo, quindi, non è essere ossessionati dal rafforzare le nostre onde Beta per migliorare la nostra attenzione oi Gammas per raggiungere un presunto stato mistico o spirituale.

La verità è questanon c'è tipo il cervello ondeggia meglio di un altro o più speciale rispetto agli altri.Tutti sono importanti perché sono tutti il ​​risultato dell'attività elettrica dei nostri neuroni e di ciascuno dei nostri stati mentali.

I diversi tipi di onde cerebrali

Lo sappiamo tuttiil cervello è un organo elettrochimico; anzi, i neurologi spiegano che se tutte le nostre cellule nervose fossero attivate contemporaneamente, potremmo avere abbastanza energia per accendere una lampadina. Questo è un dato incredibile.

Inoltre, tutta questa attività elettrica è responsabile dei diversi tipi di onde cerebrali, una sorta di processo complesso, affascinante e perfetto per mezzo del quale ogni attività, ogni stato mentale e ogni pensiero è in grado di emettere un tipo di onda cerebrale.

D'altra parte, è importante chiarirlo il nostro cervello mantiene attivi 5 tipi di onde cerebrali durante il giorno.A seconda di ciò che facciamo in un dato momento, alcune onde mostreranno maggiore attività in alcune aree del nostro cervello e altre lavoreranno con minore intensità in altre aree, ma nessuna sarà, per così dire, "scollegata" .

"Ad esempio, la nostra onda alfa può avere intensa attività nel lobo frontale ad un certo punto durante il giorno, il che ci farà sentire ansiosi, ma questa stessa onda alfa nella regione occipitale implicherebbe uno stato di relax ottimale. "
suddividere

Queste sono sfumature molto specifiche che dobbiamo prendere in considerazione. Vediamo allora che sono i diversi tipi di onde cerebrali e qual è il loro effetto.

1. Onde delta (da 1 a 3 Hz)

Le onde Delta sono quelle che hanno un'ampiezza d'onda maggiore e sono legate al sonno profondo (ma senza sogni).È anche interessante sapere che sono molto comuni nei bambini e nei bambini, così che con l'avanzare dell'età produciamo meno ondate di questo tipo. La verità è che il sonno e la nostra capacità di riposare sono gradualmente persi nel corso degli anni.

Inoltre, si dovrebbe anche notare che questo tipo di onda è principalmente legato alle attività del corpo di cui non siamo a conoscenza, come la regolazione della frequenza cardiaca o della digestione.

  • Cosa succede se un elettroencefalogramma rivela picchi molto alti di questa onda? Questo potrebbe indicare lesioni cerebrali, problemi di apprendimento o addirittura essere un indicatore di ADHD severo.
  • Cosa succede se un elettroencefalogramma rivela picchi deboli di quest'onda? Questo potrebbe indicare un cattivo sonno, difficoltà nell'attivare e rivitalizzare il corpo e la mente …
  • Un livello adeguato di onde delta promuove e protegge il sistema immunitario, il nostro riposo e la nostra capacità di apprendimento.

2. Onde Theta (da 3,5 a 8 Hz)

Il secondo dei tipi di onde cerebrali va da 3,5 a 8 Hz ed è principalmente correlato alle nostre capacità immaginative, alla riflessione e al sonno. Come curiosità, possiamo specificare che ilLe onde theta tendono a mostrare un'alta attività quando proviamo emozioni molto profonde.

Un semplice esempio in cui possiamo essere consapevoli di quando questo tipo di wave prende il controlloquando finiamo di fare uno sforzo o un compito che ha richiesto molta energia. Proprio mentre ci rilassiamo e lasciamo volare la nostra immaginazione, le onde theta acquisiscono una maggiore presenza nel nostro cervello.

Ecco altri dati illustrativi:

  • Un alto picco di onde Theta può essere collegato al disturbo depressivo, alla mancanza di attenzione …
  • I picchi bassi sono associati all'ansia, allo stress e alla scarsa consapevolezza di sé.
  • Un livello adeguato di onde Theta promuove la creatività, la connessione emotiva e persino la nostra intuizione.

3. Le onde alfa (da 8 a 13 Hz)

Le onde alfa appaiono in questo crepuscolo intermedio dove lui è calmo ma non dorme, dove troviamo il rilassamento e uno stato favorevole alla meditazione. Possiamo anche provarli quando siamo sul divano a guardare la TV oa letto, ma senza addormentarci.

  • Un alto livello di onde alfa ci impedirebbe di focalizzare la nostra attenzione o anche sentirsi troppo debole per completare un compito.
  • Un basso livello va con l'ansia, lo stress e l'insonnia.

4. Onde beta (da 12 a 33 Hz)

Abbiamo già varcato la soglia di questo tipo di onde cerebrali, di livello basso o moderato, per raggiungere un livello più alto. Siamo già in questo spettro di frequenze più alte che risultano dall'intensa attività neuronale.

Stiamo parlandostati molto interessanti, allo stesso tempo complessi, va detto.Stati che sono legati a queste attività quotidiane in cui poniamo tutta la nostra attenzione, quando rimaniamo vigili e dobbiamo essere consapevoli di stimoli multipli.

Attività banali come guidare, superare un esame, fare una mostra, partecipare a un incontro di lavoro presentando un progetto, ecc. Sono momenti di massima attivazione. Tuttavia,un eccesso, una sovraattivazione neuronale può portare a uno stato di ansia o stress che potrebbe danneggiarci.

  • Un basso livello di onde beta, d'altra parte, ci porterebbe ad uno stato che è troppo rilassato, rilassato, persino depressivo …
  • Un livello ottimale di queste onde ci aiuta ad essere molto più ricettivi, incentrato sul miglioramento della nostra capacità di risolvere i problemi.

5. Onde gamma (da 25 a 100 Hz)

Sappiamo che ascoltando la parola "gamma" vengono immediatamente in mente i famosi raggi gamma, con la loro lunga lunghezza d'onda e l'elevata radiazione elettromagnetica. In realtà,onde gamma e raggi gamma sono simili su un punto: la loro frequenza estremamente veloce .

Dobbiamo specificare che ili neuroscienziati stanno iniziando a scoprire più dati su questo tipo di onda, che sapevamo che qualcosa non può ancora esistere. Inoltre, è molto difficile catturarli negli elettroencefalogrammi. Stiamo parlando di un tipo di onda che ha origine nel talamo e si muove dalla parte posteriore del cervello in avanti e ad una velocità incredibile.

  • Sono legati ad alti compiti di elaborazione cognitiva.
  • Si riferiscono al nostro stile di apprendimento, con la capacità di stabilire nuove informazioni ma anche con i nostri sensi e percezioni.
  • Ad esempio, sappiamo che le persone con problemi mentali o di apprendimento tendono ad avere un'attività gamma-onda inferiore alla media.
  • Gli stati di felicità mostrano anche picchi elevati in questo tipo di onda.
  • Anche la fase REM del sonno è generalmente caratterizzata da un'attività elevata in questa gamma di frequenza.

Per concludere, conoscere i diversi tipi di onde ci consente di capirlo i nostri processi mentali, le emozioni, le attività e le dinamiche generano una sorta di "energia" nel nostro cervello. La chiave è essere consapevoli di questo, imparare a rilassarsi, ad essere più ricettivi, intuitivi o favorire, ad esempio, quel controllo emotivo in cui la nostra ansia agisce a nostro favore e mai contro di noi.

Vale la pena provare.


Il cervello rettiliano e la dipendenza dal potere

Il cervello di rettile è la parte del nostro cervello che contiene i nostri istinti millenari. Ma può condurci a comportamenti aggressivi. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: