Thelma e Louise, un pianto femminista in un mondo di uomini

Thelma e Louise, un pianto femminista in un mondo di uomini

Thelma e Louise è uno dei film che, nonostante gli anni, sono rimasti impressi in noi offrendo scene memorabili e immortali. perché Thelma e Louise ci piace così tanto? Pensa al cinema commerciale, al cinema di Hollywood, in particolare al secolo precedente. Quanti ruoli femminili abbiamo in mente? Quante storie hanno le donne nel ruolo principale di cui siamo a conoscenza? E, soprattutto, quanti di loro sono legati a un uomo o non hanno una forte carica romantica?

È certo pochi film con questo profilo verranno in mente. In questo mondo di uomini, machos dominanti, donne sottomesse la cui trama è associata a una storia d'amore o materna, un titolo brilla: Thelma e Louise. Risuona come un grido di guerra, come tamburi minacciosi che scuotono tutto il resto, che spaventano e fanno arrabbiare gli uomini forti e dominanti e fanno vacillare la virilità che emana dal cinema.

Non è certamente il film più femminista della storia e non il film più toccante. Ma è un grido, una canzone di libertà femminile, alla maniera di un martellamento sui fondamenti del patriarcato. Una ragione per questo: il cinema, soprattutto il più commerciale; è sempre stato un mondo di uomini e l'integrazione delle donne era molto tardi. Inoltre, oggi, i nomi delle donne nel settore della gestione sono ancora in minoranza.

Thelma e Louise, anche se guidati da un uomo (Ridley Scott), sono stati scritti da una donna (Callie Khouri) e interpretati da altri due (Susan Sarandon e Geena Davis). Siamo nel 1991 e il cinema nordamericano è in pieno svolgimento ma con poche donne attrici. Thelma e Louise rompere questa tradizione, infrangere le regole e invitarci a gridare, a distruggere la bolla della sottomissione e a prendere il controllo. Invita le donne ad avere il controllo delle loro decisioni e delle loro vite. È un road movie femminile che ha fatto la differenza.

"Non sono mai andato fuori città senza Darryl.

Come ti ha permesso di venire?

Non l'ho chiesto a lui. "

-Thelma e Louise-

I personaggi

Oggigiorno, gran parte della popolazione conosce il film, ma se non l'hai visto. Questo articolo può contenere spoiler. Una delle cose più sorprendenti nel film è l'evoluzione dei personaggi principali, le due attrici.

Entrambi sono nativi dell'America profonda, un mondo totalmente patriarcale in cui i loro ruoli sono relegati al piano nazionale. La loro amicizia sarà la forza trainante che li spingerà a vivere insieme questo film d'avventura. Molto diversi, ma molto uniti, svilupperanno un vero cambiamento di mentalità. Avanzeranno nelle strade infinite degli Stati Uniti centrali.

  • Thelma è una donna sulla trentina, tristemente sposata con Darryl, un uomo assolutamente macho che crede di avere il controllo su sua moglie, vestiti, soldi … È l'uomo di casa, quello che fa vivere la casa, mentre Thelma deve prendersi cura della casa ed essere al suo servizio. Era cresciuta in quel modo, era cresciuta credendo che il suo scopo nella vita fosse il matrimonio e sebbene fosse stanca di vivere con Darryl, non aveva mai pensato di affrontarlo.
  • Louise, a differenza di Thelma, lavora come cameriera e ha una relazione instabile con un musicista, Jimmy. Quest'ultimo non è mai a casa e non sembra voler impegnarsi. Louise è molto più decisa di Thelma, che sembra più innocente.

Insieme, decidono di lasciare la loro routine per un fine settimana. Vogliono allontanarsi dalle loro case, lontano dalla città in modo che possano disconnettersi dal mondo in cui vivono. Louise è molto più consapevole della realtà che la circonda. Thelma dalla sua parte è sempre molto sottomessa e innocente, manca di malizia e si fida troppo.

Il viaggio avrà una svolta radicale quando si confrontano con la loro situazione di donne, con l'aspro volto della dominazione maschile: lo stupro. Questo è un aspetto che Louise conosceva e che l'ha spinta ad agire nel modo più inaspettato possibile.

Da questo momento, il percorso sarà molto più diverso. Ciò che all'inizio doveva essere una settimana di rilassamento e disconnessione si trasforma poi in una strada verso il risveglio interiore, verso una guerra di donne che vivono prigionieri in un mondo di uomini. Il paesaggio non sarà più idilliaco, i loro vestiti non saranno quelli di "donne esemplari" e, naturalmente, non saranno più gli stessi.

Thelma e Louise di fronte al patriarcato, alla ribellione

Che garanzia ha una donna con uno stupro? Cosa stava aspettando Thelma e Louise dopo aver ucciso un uomo per autodifesa? Perché scegliere di vivere se non è libero? Entrambi sapevano che se avessero chiamato la polizia e raccontato la storia, nessuno li avrebbe creduti e sarebbero finiti in prigione. Inoltre non volevano essere vittime, volevano solo essere liberi, scegliere il loro futuro ai margini della società patriarcale che li circondava.

Così, sono passati da donne soggette a due fuggiaschi, due ribelli, ma soprattutto amici. La lealtà e l'affetto presenti tra i due perfora lo schermo. Questo ci mostra una storia molto diversa dalle altre raccontate da Hollywood. Le donne non sono più rivali che competono per conquistare un uomo, ma compagni, personaggi e allo stesso tempo, i "teppisti" di una storia che, se fosse stata interpretata da uomini, sarebbe stata 'un altro film sui' cattivi ragazzi '.

Stanco della società, stanco di essere relegato in secondo piano e particolarmente motivato dalla sete di libertà, Thelma e Louise hanno iniziato la loro lotta contro un sistema ingiusto: un sistema che li condannerebbe o li etichetterebbe come vittime, o peggio.

Questo NO per essere vittima, essendo il centro di sguardi e commenti macho, non solo risuonerà nel film, avrà un impatto nel settore. Questo NO è la risposta ascoltata da Callie Khouri dal suo sceneggiatore ogni volta che cerca di realizzare un progetto nei confronti di un produttore.

Almeno una volta che abbiamo sentito il potere del patriarcato su di noi, un giorno eravamo tutti spaventati tornando a casa da soli, abbiamo tutti vissuto situazioni spiacevoli. Thelma e Louise presentare questo dal punto di vista di una donna.

Tutti lo hanno pensato dopo Thelma e Louise qualcosa cambierebbe, più film sarebbero visti con donne al potere, ruoli riservati esclusivamente agli uomini concessi alle donne, ma nonostante il successo con il pubblico, questo sviluppo non è accaduto.

Questo viaggio sulla strada, la persecuzione e soprattutto l'indimenticabile salto nel vuoto ci invitano a cercare la libertà, a sfidare gli affermati, a decidere il nostro futuro. Il cinema ha spesso commesso atti maschilisti ed è pericoloso perché ci ispira, ci motiva e spesso fa finta di essere un ritratto della realtà.

Thelma e Louise era un risveglio, un atto di ribellione in un mondo in cui sembrava impossibile. Amicizia, disobbedienza, libertà o morte, questo è ciò che proponiamo Thelma e Louise, la sua essenza; qualcosa che non dovrebbe mai andare via.

"Molte parole mi passano per la testa come: prigione, interrogatori, sedia elettrica, ergastolo, cose del genere … E mi chiedi se voglio uscire vivo?"

-Thelma e Louise-

Grandi occhi, donne e mondo artistico

Big Eyes (2014) è probabilmente il film meno burtoniano di Tim Burton. Troviamo quasi traccia dell'essenza del regista. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: