Teoria della scelta razionale: qual è la logica delle nostre decisioni?

Teoria della scelta razionale: qual è la logica delle nostre decisioni?

La teoria della scelta razionale è un insieme di idee sistematiche che hanno avuto origine nel campo economico e il cui scopo era spiegare come le persone prendono decisioni. Un tale corpo teorico fu successivamente integrato nel campo della psicologia e della sociologia, con lo stesso scopo. In altre parole, si tratta di spiegare i meccanismi con cui le persone mantengono le opzioni e respingono gli altri.

Secondo la teoria della scelta razionale, le persone scelgono sempre opzioni che comportano costi inferiori e maggiori benefici. Ciò vale sia per le loro decisioni economiche che per le decisioni che possono prendere in altri settori. In questo senso, l'essere umano è fondamentalmente egoista e individualista.

"L'individualismo aggressivo non guiderà l'Umanità nella giusta direzione, ma la distruggerà, è la fraternità umana che renderà possibile la grandezza".

-José María Arguedas-

Un altro aspetto centrale della teoria della scelta razionale è l'idea che, come indica il nome, la ragione dirige il processo di scelta tra un'opzione o l'altra. Le selezioni sono pensate per essere coerenti con le nostre preferenze ed esigenze personali. Ecco perché hanno una logica intrinseca.

Origine della teoria della scelta razionale

La teoria della scelta razionale appare nella metà del ventesimo secolo negli Stati Uniti. Fin dall'inizio è stata associata al tema politico. Alla fine, ha cercato di mostrare l'idea che il capitalismo è coerente con la natura umana. Nel capitalismo, tutti cercano il massimo beneficio. La teoria, dal canto suo, cerca di dimostrare che ciò avverrebbe in ogni essere umano.

Molti ricercatori e accademici hanno contribuito a modellare questa teoria. Tuttavia, è stato Kenneth Arrow a sviluppare maggiormente queste idee. Per il suo lavoro, è stato insignito del premio Nobel per l'economia nel 1972. Ciò che Arrow voleva dimostrare è che non c'è nulla che possa essere definito un "interesse collettivo"ma che tutti gli interessi sono individuali.

È un corpo teorico che tenta di spiegare il comportamento umano. La teoria della scelta razionale ha rapidamente catturato l'interesse di altre discipline, in particolare psicologia e sociologia. Tuttavia, in entrambe le aree, è stato pesantemente criticato.

Razionalità nelle scelte

Nel quadro della teoria della scelta razionale, la logica di ciascuna decisione è quella di cercare il massimo vantaggio personale e il minor costo. In realtà, questa è la logica dell'imprenditore. È innegabile che la razionalità dell'imprenditore sia la seguente: guadagnare più soldi e investire il meno possibile. Tuttavia, molti teorici si sono posti questa domanda: dovremmo intendere come "razionale" ciò che coincide con la razionalità economica? Perché è irrazionale ciò che non si adatta a questa logica?

Secondo questa teoria, le società sono gruppi di persone in competizione per i beni esistenti, essendo quest'ultimo limitato. Ecco perché tutti pensano fondamentalmente solo a se stesso. Questo è anche il motivo per cui, quando si prende una decisione, ognuno mette i propri interessi sopra ogni altra cosa. Tuttavia, non tutte le società sono state così nel corso della storia.

Quindi, secondo la teoria della scelta razionale, da un lato, la ragione è l'asse che guida le nostre decisioni, e dall'altro, questa stessa razionalità ci impedisce di scegliere qualcosa che potrebbe danneggiare i nostri interessi. secondo gli interessi degli altri. Tutto ciò che non è egoistico è irrazionale.

Fantasia e razionalità

Non c'è nulla che provi che la natura umana sia esclusivamente egoista. In realtà, la società umana è possibile solo in base a un reciproco margine di solidarietà. Se non fosse stato così, fondamentalmente, le società non sarebbero mai state possibili. pertanto, è chiaro che nell'essere umano esistono forze intrinseche che la rendono egoista e allo stesso tempo solidale.

D'altra parte, è stato scoperto che le persone tendono a prendere decisioni in base a come vengono presentate le perdite e i potenziali benefici. Questa presentazione non è necessariamente razionale. Se ci viene detto che qualcosa è più raro o meno rischioso, tenderà a sceglierlo. Tuttavia, detto questo, non vi è alcuna garanzia che ciò sia necessariamente così.

Molte correnti di psicologia ritengono che la componente irrazionale dell'essere umano sia molto alta. D'altra parte, questa componente irrazionale determina la condotta in un numero molto elevato di occasioni.Pertanto, non tutte le decisioni possono essere spiegate in termini di razionalità egoistica. Il profitto o la perdita di una scelta dipende dall'immaginazione in termini di benefici e costi. E questo immaginario non è necessariamente ragionevole.

Legge di Hick e processo decisionale

Il processo decisionale è un processo complesso in cui esperienza, emozioni e volontà intervengono. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: