Somatizzazione delle emozioni nelle persone dipendenti

Somatizzazione delle emozioni nelle persone dipendenti

Probabilmente conosci il concetto di somatizzazione delle emozioni se hai mai sofferto di ansia. Il nostro corpo inizia a manifestare una serie di sintomi che sembrano non avere alcuna causa apparente. Ad esempio, notare qualcosa che ostruisce la gola, l'aspetto di un rash o problemi digestivi. Scopriremo oggi che la somatizzazione delle emozioni nelle persone dipendenti è abituale e persino più potente del normale.

Il grande problema che sorge quando somatizziamo le emozioniè l'incapacità di mettere in relazione ciò che sentiamo con ciò che si manifesta nel nostro corpo. Tendiamo a giustificare il mal di stomaco mangiando qualcosa che non era di buona qualità. Consideriamo anche che l'eczema è il prodotto di una reazione allergica. A volte può essere così. Ma i nostri sintomi probabilmente significano di più se siamo affetti da ansia e siamo in una relazione di dipendenza.

Racconteremo la storia di Rebecca (nome fittizio) per capire meglio come funziona la somatizzazione delle emozioni nelle persone dipendenti. Entreremo in una relazione insensata di attaccamento con questo personaggio. In modo che possiamo vedere come la sintomatologia gli dice che dovrebbe uscire da questa relazione.

Patologie di Rebecca

Rebeca aveva avuto una relazione per 3 anni, anche se la relazione non funzionava. Suo marito giocava sempre ai videogiochi e voleva restare a casa tutto il tempo. Lei, d'altra parte, voleva uscire di più e fare altri tipi di attività. C'erano molti altri aspettiha indicato che non andavano d'accordo.Tuttavia, Rebecca era entrata in questa relazione per paura di restare sola. In modo che lei non lo abbandonasse così facilmente.

Rebecca ha anche avuto molti problemi di relazione con la madre del suo coniuge. Era stata una madre single ed era molto affezionata a suo figlio. Le chiamate costanti e persino la pretesa di sentirsi male per l'attenzione di suo figlio erano frequenti e generarono molte discussioni. Rebecca stava protestando, si arrabbiò,ma nulla è davvero cambiato.

Rebeca ha iniziato a sperimentare qualcosa di strano in questo terzo anno di vita in coppia.Qualche volta ha avuto una reazione allergica sulla sua faccia nelle situazioni più inaspettate. L'eruzione a volte appariva mentre faceva sesso con la sua compagna. All'inizio Rebecca non ci fece caso. Prese antistaminici e continuò la sua vita.

Questo è un perfetto esempio di emozioni che si manifestano attraverso il corpo. Come abbiamo detto all'inizio di questo articolo, la somatizzazione delle emozioni nelle persone dipendentiè una chiara indicazione che qualcosa non va. Il corpo si manifesterà attraverso altri problemi (digestivo, dolore, dermatite) man mano che i sintomi scompariranno, finché la persona non realizzerà ciò che sta accadendo e prenderà provvedimenti per cambiarlo.

Il momento in cui tutto è peggiorato

Un giorno, a una cena con gli amici della madre di suo marito, cominciò a avere problemi a parlare. Sembrava che la sua gola si stesse chiudendo. Rebeca si controllava, ma questo si ripeté in altre situazioni da quel giorno.Quando ha consultato, il medico le ha detto che aveva un "globo isterico" .

Come aveva fatto con l'eruzione cutanea,Rebecca ha dato poca importanza. Ignorò il fatto che stava iniziando a soffrire di paralisi del sonno, mal di testa e nausea molto gravi, oltre a gravi dolori addominali.

Una volta, dopo essersi arrabbiata con suo marito per sua madre, ha trascorso un'intera giornata senza notizie su di lui. Non ha risposto quando lo ha chiamato. Non ha mostrato alcun segno di vita. Rebeca pensava il peggio, che suo marito voleva lasciarla. Cominciò a provare mal di testa insostenibile. Rebeca ha perso tutto il desiderio di mangiare e ha sofferto di un calo della pressione sanguigna. Non poteva alzarsi dal divano perché aveva le vertigini. Questa sintomatologia diminuì fino a scomparire completamente quando suo marito la chiamò.

La relazione di dipendenza

Rebeca non si rese conto che non voleva più stare con il suo compagno. Lei lo ha sempre criticato per il fatto di dover stare a casa a giocare ai videogiochi e non imporre limiti a sua madre …Era stanca di sopportare la stessa situazione. Oltre a ciò, era arrabbiata con se stessa perché all'inizio non aveva detto niente, era cieca, e adesso tutto il disturbo la infastidiva.

Leiinternamente voleva porre fine alla relazione perché la stava esaurendo. Tuttavia, non poteva e aveva molta paura di essere sola.La sua incapacità di prendere una decisione coerente era evidente nel suo corpo. Non era in una relazione che la faceva sentire bene. Rebeca alla fine concluse la relazione, ma stava già pensando a un'altra persona per evitare di essere sola. Gli stessi sintomi ritornarono dopo un po ', ma moltiplicati per 100. Il ciclo fu ripetuto di nuovo ed i sintomi peggiorarono.

Come possiamo vedere, la somatizzazioneriappare in altre circostanze e con altre persone se il problema che porta ad esso non è risolto. La somatizzazione delle emozioni mostra ai tossicodipendenti che dovrebbero approfondire questi problemi che hanno ignorato per troppo tempo.

La somatizzazione delle emozioni nelle persone dipendenti può diventare molto seria. Può causareattacchi di panico, disagio fisico molto importante e un grande malessere. Coloro che soffrono di dipendenza non si rendono conto di ciò che sta accadendo a loro. Saprebbero, tuttavia, che vogliono uscire dalla situazione in cui si trovavano se si fermassero e si prendessero il tempo per ascoltarli.

Attraverso questa storia, desideriamo insegnarti a identificare ciò che i segnali nei corpi degli altri stanno cercando di dire, ma anche a riconoscerli per decidere di agire.Se pensi che il tuo corpo ti stia mandando un messaggio, prova ad ascoltarlo.Finirai per scoprire qualcosa di veramente prezioso.


Perché viviamo in relazioni di dipendenza?

Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: