Sindrome di Asperger

Sindrome di Asperger

sindrome di Asperger, descritta per la prima da un medico austriaco che ha dato il nome, è un disturbo dello sviluppo cerebrale, caratterizzato da una grave alterazione delle relazioni interpersonali e disturbi comportamentali ripetitivi.
Gli individui con Sindrome di Asperger spesso si concentrano, o hanno ossessioni, su un singolo oggetto o idea, ignorando tutto il resto. Hanno problemi a stabilire relazioni con adulti o bambini della loro età, perché non sono in grado di rispondere emotivamente alle solite situazioni sociali.
Sono inflessibili nella loro routine e non esprimono alcun senso di gioia per la felicità degli altri. Non si isolano dal mondo, come può accadere nelle persone con autismo, e cercano la vicinanza ad altri individui. Ma il loro uso del linguaggio e i loro problemi di comunicazione li spingono verso un certo isolamento.
I bambini che soffrono sono intelligenti e di aspetto normale, senza ritardo di linguaggio. La loro comprensione delle situazioni sociali è molto ingenua. Sono orgogliosi, sinceri e fedeli, per non dire che portano in loro una gentilezza senza limiti.
Ma essi soffrono di ritardi a motore (difficoltà a camminare, ritardo nell'apprendimento per esempio in bicicletta o prendere una palla e giocare). Il loro linguaggio del corpo può essere pari a zero e si può parlare in una monotona, o non so modulare il volume della loro voce a seconda di dove sono.
Sono spesso stigmatizzati come strani o bizzarri. I ragazzi sono più colpiti rispetto alle ragazze, in una proporzione da 3 a 7 su 1.000 in una fascia di età compresa tra 7 e 16 anni.
I sintomi possono essere molto evidente nei primi mesi della loro esistenza, il ritardo del motore osservando poi nella scuola materna, e deficit di interazione sociale al momento dell'iscrizione alla scuola primaria.
La malattia continua il suo corso per tutta la vita della persona che soffre. Specializzati per valutare un comportamento di base di gruppo per diagnosticare con precisione l'esistenza di questa sindrome, che comprende i seguenti atteggiamenti: non si risponde alla chiamata del suo nome, anomala contatto con gli occhi, l'isolamento, incapacità di eseguire determinate azioni, la mancanza di giochi interattivi e con i bambini della loro età.
Gli psicologi e psichiatri sono gli unici in grado di valutare correttamente la presenza della sindrome, e prescrivere un trattamento come la sindrome di Asperger e autismo sono spesso confusi, entrambi appartenenti alla categoria dei disturbi pervasivi dello sviluppo. Se condividono certe somiglianze, sono due distinti disordini.
L'immagine di Richard Hall
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: