Sii positivo!

Sii positivo!

La vita è piena di buoni, come brutte sorprese ; tutto dipende dalla strada intrapresa da questo filo comune che conduce le nostre vite dalla nascita al giorno in cui finisce per rompersi.

Le cose accadranno, che ci piaccia o no. Cerchiamo di prestare attenzione a tutto e vogliamo che i nostri cari facciano lo stesso.

Ma un giorno, oggi, speriamo di vedere arrivare il più tardi possibile, possiamo lasciare la nostra casa, inciampare attraverso la porta e aprire il cranio. Oppure, lo stesso giorno, possiamo anche lasciare la nostra casa e cedere all'amore della nostra vita.

Se non possiamo controllare tutto ciò che ci circonda, possiamo controllare le nostre emozioni, i nostri sentimenti e il nostro modo di vedere la vita.

Oggi, non sappiamo se apriremo i nostri teschi contro un marciapiede o se troveremo l'amore … d'altra parte, possiamo uscire ed essere convinti che troveremo l'amore; è qui che si trovano la nostra forza e il potere del nostro spirito.

Non possiamo predire il futuro, poiché a prima vista, nulla nella nostra vita è veramente costante e non abbiamo modo di ottenere indizi che potrebbero dirci di più su cosa ci succederà nel lungo periodo.

Tuttavia, se siamo convinti che la nostra vita professionale sarà un successo, è più probabile che questo desiderio si concretizzi piuttosto che se pensiamo diversamente. Tutti sono consapevoli di questa realtà, ma nessuno applica questo principio in modo semplificato.

In realtà, la mentalità prevalente è quella di pensare che le cose andranno male, come se una tale filosofia potesse proteggerti dalla sfortuna. Crediamo che più siamo pessimisti, più ottimizziamo le nostre possibilità di avere un futuro luminoso. Giochiamo con il "campo del possibile".

Se siamo sicuri che ci mancherà il suo esame prima ancora di superarlo e che otterremo il punteggio di 5/20, saremo la persona più felice del mondo.

D'altra parte, se si pensa di aver avuto successo e si ottiene 5/20, si sarà molto tristi. Ma in ogni caso, la nota è la stessa.
Tra il momento in cui superiamo l'esame e quello in cui scopriamo il punteggio ottenuto, "soffriamo", ci convinciamo che non ci siamo riusciti, perché preferiamo credere che abbiamo fallito piuttosto che permetterci di spero che ci siamo riusciti

Perché non pensiamo a ciò che possiamo potenzialmente raggiungere? Abbiamo paura? Ma paura di cosa? Fallimento, realtà?

Questa paura diventa assurdaperché è impossibile sapere esattamente cosa sarà fatto domani. Possiamo quindi affrontare questa parte di dubbio sia per paura che per essere positivi.

La paura ci getta nell'insicurezza, ci pone limiti e aliena la libertà della mente e più ampiamente le persone. La paura è qualcosa di naturale, è questo allarme che dice "attenzione, qualcosa accadrà". Ma cosa succederà?

Se riassumiamo le cose, ci sono solo due opzioni: o qualcosa sta andando bene, qualcosa è male. Ognuna di queste opzioni è altrettanto probabile che si verifichi.

La paura è? Non possiamo trasformare i nostri pensieri spaventosi in idee positive e speranzose che sarebbero più gratificanti per il nostro comportamento e il nostro benessere?

È stato dimostrato che le persone positive vivono meglio e più lungo di quelli che potremmo chiamare "maledetto" o negativo. In altre parole, avere pensieri positivi rafforza il nostro filo e gli permette di durare più a lungo.

Al mattino, quando ci svegliamo, possiamo dire a noi stessi: "Ah, guarda, è grigio … Oggi pioverà di sicuro! Ci saranno ingorghi, farò tardi al lavoro, il mio capo mi darà sottolinea, non avrò tempo per finire tutto ciò che devo fare, e ho un sacco di lavoro … "

Oppure: "Beh … Oggi è nuvoloso, ma nel bel mezzo dell'inverno, è normale, passerò una giornata a casa o al lavoro, caldo, prenderò la mia macchina e lascerò un po 'prima di per evitare ingorghi, così posso arrivare al lavoro in orario e fare tutto ciò che devo fare oggi. "

Questi sono due comportamenti molto diversi. Nel primo caso, vai a lavorare di cattivo umore, il che non ti aiuta ad essere in buoni rapporti con i tuoi amici e familiari.

D'altra parte, nel secondo caso, hai un sorriso sulle labbra, che rilascia nelle sostanze del tuo cervello la promozione del benessere e ti permette di trascorrere una giornata normale, certamente, ma piacevole e positiva.

Le persone positive trovano più facile connettersi con gli altri, quindi hanno più amici e conoscenti. Ci attraggono, traboccanti di energia positiva e buone onde. Sappiamo che vicino a loro ci sentiremo bene e tutti saranno d'accordo che è bello.

Quando vediamo una persona che non conosciamosorrisovogliamo andare da lei piuttosto che dalla donna accanto a lei, seria e impassibile. Questo non significa che si debba uscire per strada e ridere ad alta voce, ma un volto sorridente e accogliente riflette un interno soddisfatto e quindi attivo.

Essere positivi è quasi la stessa cosa di essere felici perché si lascia fuori la paura, e si vede il bicchiere mezzo pieno piuttosto che mezzo vuoto.

Viviamo ogni momento come se fosse l'ultimo, sfruttiamo il potere del presente, pensiamo in modo costruttivo, in un modo che ci porta gioia, speranza, sogni, illusioni e felicità.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: