Qual è l'influenza del metodo Montessori?

Qual è l'influenza del metodo Montessori?

Maria Montessori è la creatrice di un metodo educativo che è stato il punto di partenza di una vera rivoluzione. La portata delle sue proposte era così importante che il suo nome andava oltre la sua area di competenza. Il metodo che ha proposto si è concentrato sul gioco, identificandolo come il modo perfetto per raggiungere lo sviluppo di molteplici abilità e abilità nei bambini.

Molte scuole materne stanno attualmente applicando questo concetto. Ci riferiamo alla formazione non obbligatoria che si concentra sul gioco, divertimento e flessibilità con l'obiettivo di rendere i bambini spontanei e incoraggiandoli a prendere iniziative. In definitiva, il metodo di Maria Montessori promuove l'indipendenza dei più giovani, fornendo allo stesso tempo i valori di base della convivenza e della cooperazione, iniziando dal rispetto per i loro coetanei.

Oggi, il metodo Montessori incoraggerebbe lo sviluppo naturale delle capacità dei più giovani sulla base dell'esplorazione, della collaborazione con i pari, della curiosità, del gioco e della comunicazione.

I principi di base del metodo Montessori

Oggi possiamo analizzare il metodo Montessori dai principi di base che lo governano. Sebbene la sua implementazione possa portare a adattamenti diversi in base alle preferenze degli educatori, possiamo trovare ciò che segue nella sua essenza.

Per iniziare, il metodo Montessori promuove l'apprendimento attraverso le scoperte. Scoperte che avvengono grazie alla curiosità innata che si trova in ognuno di noi. Pensiamo di apprendere meglio quando qualcosa ci sfida, ci incuriosisce e ci incoraggia a indagare "saperne di più". Questo metodo cerca proprio di sfruttare il gusto naturale dei bambini per fare domande e cercare le risposte.

Questo metodo inoltre non dimentica che l'ambiente deve soddisfare le esigenze di ogni bambino in base alle sue caratteristiche. (età, cultura, esistenza di qualsiasi diagnosi: iperattività, autismo, ecc.). A ciò si aggiunge il fatto di poter adattare il metodo al materiale naturale con cui ogni bambino può interagire e giocare. Ci riferiamo a legno, terra e altri materiali non artificiali.

L'idea è che tutti i giochi offerti abbiano una componente collaborativa e che sono sempre supervisionati, diretti e coordinati dall'insegnante. Quest'ultimo interverrà il meno possibile nel processo di apprendimento dei bambini: cercherà di essere una guida semplice.

Oggi il metodo Montessori trasformerebbe l'educazione tradizionale, trasformando le classi in dinamiche molto più ritmiche e divertenti. Per questo, le lezioni vengono solitamente condotte per 3 ore consecutive senza interruzioni.

Per finire con i principi che governano questo metodo, è necessario sottolineare che il metodo Montessori cerca di costituiscono grandi classi di bambini di varie età (una differenza di età fino a 3 anni). Infatti, ad esempio, possiamo raggruppare bambini di età compresa tra 6 e 9 nella stessa classe in modo che possano interagire insieme e non solo con colleghi della stessa età. Questa stimolazione può essere molto utile.

Il metodo Montessori oggi

Fortunatamente, il metodo Montessori è sopravvissuto al passare del tempo e il suo spirito è ora parte delle strategie educative di molte scuole. Un tipo di allenamento in cui si lavora molto con il gioco aiuta a promuovere l'indipendenza e l'autonomia del bambino come la sua interazione con vari elementi che destano la sua curiosità. In definitiva, sfruttiamo l'inclinazione naturale dei bambini per il gioco e il divertimento per trasformarlo in un motore educativo principale.

D'altro canto, il panorama cambia quando raggiungiamo l'istruzione primaria. I bambini trascorrono ore seduti ascoltando l'insegnante, ricevendo aiuto per imparare a tacere (o essere puniti per non averlo fatto), non essere in grado di parlare e dover essere concentrati per lunghi periodi di tempo lungo. Le classi che si susseguono in una tale dinamica sono specialisti nell'eliminazione di tutti i tipi di motivazione intrinseca per l'apprendimento.

Ci sono vari college che hanno optato per il metodo Montessori: Ecole Montessori 21 Paris Jaurès, Montessori School a Bordeaux Cadaujac o Ecole Montessori Colors a Tolosa e molti altri. Ma anche così, è possibile che un dubbio attraversi le nostre menti. Il metodo Montessori è solo per bambini da 0 a 6 anni? Sebbene la maggior parte delle scuole oggi offra il metodo solo per questa fascia di età; Maria Montessori l'ha immaginata in modo che possa essere utilizzata fino a 12 anni.

Tuttavia, il metodo Montessori oggi potrebbe applicarsi anche alla fase di istruzione secondaria. Sebbene Maria Montessori non abbia avuto il tempo di immaginarla e svilupparla completamente per questa fase, ha lasciato istruzioni su come comportarsi con bambini più grandi.

L'attuale istruzione si concentra molto sui voti, per i quali diamo molti compiti a studenti il ​​cui successo si basa sul raggiungimento dei compiti che garantisce loro un buon voto all'esame finale. Il metodo Montessori sembra esattamente il contrario, non ci sono esami o compiti a casa, l'obiettivo principale è imparare, non ottenere il miglior voto.

I dati raccolti ci mostrano che l'insegnamento dalla scuola elementare porta i bambini. Lungi dal motivarli, questo insegnamento provoca in loro la nascita di pensieri negativi verso la scuola e il liceo che considerano inutili. Questa situazione dovrebbe essere un incentivo per una riconsiderazione del modo in cui insegniamo. Il nostro metodo attuale incoraggia lo sviluppo della competizione e il suo principio si basa sul fatto che la nota ci identifica come null o intelligente, mentre l'obiettivo prioritario scompare: il fatto che lo studente si senta motivato, al di là del valutazione, per capire il mondo che lo circonda.

Il metodo Montessori per incoraggiare la creatività nei bambini

Il metodo Montessori suggerisce che offriamo il "raggio di sole" di cui ogni bambino ha bisogno e quindi gli consente di continuare sulla sua strada. Scopri … continua a leggere "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: