Pinocchio, o l'importanza dell'educazione

Pinocchio, o l'importanza dell'educazione

Pinocchio è il protagonista diLe avventure di Pinocchio Carlo Collodi, e uno dei personaggi più famosi di giovani e vecchi grazie alla sua proiezione sul grande schermo di Disney. Sebbene ci siano altri adattamenti al teatro, al cinema e alla televisione, l'immagine di Pinocchio nell'immaginario collettivo è quella di un bambino di legno il cui naso si allarga ogni volta che dice mentire, ma questo lavoro non riguarda solo le bugie dei bambini.

Ci concentreremo qui sulla versione Disney, che è la più conosciuta, nonostante le molte differenze che presenta con l'originale. È stato presentato la prima volta nel 1940 e rimane un eccellente esempio dell'importanza di educare i bambini. D'altra parte, dal momento che il mondo è cambiato molto dal 1940, è importante contestualizzare e cercare di immaginare come fosse la vita in quel momento se volessimo aggiornare, in un certo senso, questo caro personaggio.

Pinocchio e altre storie

All'inizio del film compaiono tre libri:Alice nel paese delle meraviglie , Peter Pan ePinocchio. Jiminy Cricket lo apre e la storia inizia. L'occhiolino a questi due altri lavori è interessante in quanto avranno la loro versione animata a Disney un decennio dopo.

Se confrontiamo i lavori, possiamo trovare diversi parallelismi:

  • I protagonistisono bambini che non vogliono crescere o che hanno difficoltà a raggiungere l'età adulta.
  • Sono l'oggettolezioni morali ciò che è buono e ciò che non lo è.
  • Presentano animali con caratteristiche umane, il cui ruolo sarà fondamentale.
  • I bambini di queste opere fanno molte domande, sono curiosi.
  • I tre libricriticare vari aspetti della società, compresa l'educazione.

Potremmo analizzarli tutti in modo più approfondito, ma oggi ci concentreremo su Pinocchio e alcuni dei suoi aspetti più rilevanti.

La nascita di Pinocchio, il ragazzo di legno

Pinocchio è un burattino scolpito da Geppetto, un uomo onesto, laborioso e generoso.Osserviamo fin dall'inizio un istinto paterno in Geppetto, che si riflette nel modo in cui si prende cura dei suoi animali domestici: Figaro, il gatto; e Cleo, il pesce. Li tratta come se facessero parte della famiglia, ha costruito una casa e si comporta con loro come un padre;essoaspidetuttavia, avere un figlio vero ed esprimere il desiderio che Pinocchio sia vivo.

The Blue Fairy risponderà ai desideri di Geppetto e darà vita a Pinocchio.Non a caso il materiale scelto è il legno, perché è impregnato di un simbolismo importante, di alcune mitologie che evocano anche l'idea che l'uomo di legno spiegherebbe la creazione dell'uomo.Pinocchio rimarrà un ragazzo di legno finché non sarà pronto a diventare un vero ragazzo.

La fata conferisce a Jiminy il ruolo della coscienza, la guida di Pinocchio nella vita. Anche la scelta del cricket non è banalenella misura in cui molte culture lo vedono come un portatore di buona fortuna e saggezzaLa fata blu simboleggia il ruolo della madre per Pinocchiolei gli dà la vita e qualche volta appare quando ha più bisogno di lei.

"Cos'è la coscienza, ti dirò, la coscienza è quella debole voce interiore che nessuno sta ascoltando, ecco perché il mondo è così cattivo."

-Jiminy Cricket-

Il percorso della vita

I problemi principali sorgono quando Pinocchio deve distinguere il bene dal male e imparare a superare le tentazioni. Jiminy Cricket proverà ad aiutarlo, anche se fallirà diverse volte. La consapevolezza è quella voce interiore che tutti noi abbiamo, è qualcosa di piccolo, piccolo come Jiminy Cricket e talvolta difficile da ascoltare.

Il mattino seguente, Pinocchio lascia la casa e prende la strada per andare a scuola. Questa traversata è una sorta di metafora del percorso della vita, in cui incontriamo ostacoli per realizzare il bene e dove è spesso facile deviare e difficile tornare.Pinocchio non è né buono né cattivo, ma deve imparare / crescere per raggiungere la saggezza e, quindi, continuare sulla strada giusta.

A causa della sua innocenza e ignoranza del mondo, incontrerà problemi che lo metteranno alla prova e lui dovrà risolvere. Si incontreràdue truffatori sulla sua strada: una volpe, conosciuta come Grand Coquin, e il suo amico, il gatto Gideon.La scelta di questi animali non è nemmeno una coincidenza dato che è usuale associare la figura della volpe con l'astuzia e il gatto con il tradimento.

Questi due personaggi sono ignoranti, non sanno né leggere né scrivere, ma sono avidi e approfittano dell'innocenza di Pinocchio. Quest'ultimo finiràsoccombere alla tentazione di essere un artista e trarne profitto senza il minimo sforzo.

"Perché un attore vuole una coscienza?"

-Jiminy Cricket, Pinocchio-

Pinocchio lavora come burattino per Stromboli, canta e balla, si muove senza il minimo figlio, nessuno lo manipola. Possiamo qui obseSogna l'ironia e la metafora del burattino Un pupazzo non si muove da solo, ha bisogno dei suoi figli e di qualcuno che li faccia muovere.Pinocchio non ne ha bisogno e, quindi, è gratuito.Ben presto scopre tuttavia che la realtà è molto diversa.

"L'educazione evita l'inganno, l'analfabetismo ci rende vulnerabili".
suddividere

Apprendimento e liberazione

Una volta rilasciato da Stromboli,Pinocchio ricade in una trappola di Grand Coquin, che gli dà un asso di picche facendogli credere che è un biglietto per l'isola dei giochi. Sull'isola dei giochi, tutto è bello, i bambini possono giocare, fumare, bere, essere violenti … Possiamo persino osservarli distruggere il famosoMona Lisa da Da Vinci. Non ci sono leggi e i bambini sono liberi. Tuttavia, sono stati ingannati e le loro azioni di puro piacere alla fine li trasformano in asini. Asini che saranno abituati a lavorare; in altre parole, l'assenza di istruzione li conduce alla schiavitù.

Infine, Pinocchio scopre che Geppetto andò a cercarlo e finì per essere inghiottito da una balena. Pinocchio, preoccupato, decide di riparare i suoi errori e andare a salvare suo padre.Il momento in cui escono dall'interno della balena simboleggia la liberazione, il superamento delle avversità e l'apertura delle porte alla conoscenza.

Le bugie

Questo lavoro evidenzia anche il tema delle bugie. Vediamo quel Pinocchioper proteggersilo fa quando la Fata Blu gli chiede perché non è andato a scuola. Pinocchio sa che ha fatto qualcosa di sbagliato e si protegge istintivamente,questo è un meccanismo di difesa.

Non è una bugia premeditata, né troppo elaborata, ma improvvisata sul momento. Nello stesso modo in cui i bambini mentono per evitare la punizione quando sanno di aver fatto qualcosa di sbagliato. Questo tipo di menzogne ​​di solito avviene tra quattro e cinque anni, anche se sappiamo che in alcuni casi possono continuare a crescere. Inoltre,l'importanza di mentire in questo lavoro ha dato il nome alla famosa sindrome di Pinocchio.

Educare per essere liberi

È importante guardare il film da un punto di vista del tempo.L'analfabetismo rimase un problema serio nei paesi occidentali, e sia il sistema educativo sia il modello familiare erano ancora soggetti a un certo modo di pensare, intransigenti e inflessibili in molti casi. Un modo di pensare che a volte ci incontriamo di nuovo oggi, ma che si è evoluto molto nella maggior parte dei casi.

Il messaggio che Pinocchio ci lascia è chiaro: l'educazione ci libera, la conoscenza ci porta a prendere buone decisioni ea non essere ingannati.Pertanto, è nostra responsabilità, in quanto custodi delle generazioni future, educare i bambini in modo che possano essere liberi, sviluppare una mente critica e raggiungere un certo grado di autonomia nelle loro decisioni.

Non stiamo parlando qui solo di un'educazione ridotta al campo accademico; essere bravo in matematica, lingue o sport. Ci riferiamo aleducazione basata sulla capacità di ragionare, pensare, analizzare, essere critici … Ogni bambino è un mondo, ha preoccupazioni diverse ed è nostro dovere, e anche a noi corrisponde il privilegio, per rispondere a loro. Il ruolo dell'insegnante è essenziale, ma il più possibile il lavoro che i genitori possono svolgere a casa con i loro figli è ancora più importante.

"La prima missione educativa è quella di scuotere la vita, ma lasciarla libera in modo che possa crescere".

-Maria Montessori


Aerei: una grande storia di passaggio

Nel film Planes possiamo vedere, immagine dopo immagine, come un aereo di fumigazione si trasforma in un vero aereo da corsa. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: