Perseguire coloro che ci hanno ferito è condannare noi stessi al disagio

Perseguire coloro che ci hanno ferito è condannare noi stessi al disagio

Quando lasciamo la nostra autostima alla deriva, nelle mani di altri o di coloro che amano controllare ed esercitare il potere su di noi, spesso ci immergiamo in una persecuzione infinita per credere che possiamo recuperarlo. Come se ci desse valore … Anche se in realtà, tutto ciò che facciamo è disprezzarci con rifiuti e mezze accettazioni, sempre condizionali. Perseguire chi ci fa del male è quindi uno dei tanti modi in cui non amiamo noi stessi.

Il vero amore, sia per gli altri che per noi stessi, non è altro che l'inevitabile desiderio di aiutarci e di permetterci di mostrare la nostra autenticità. Perseguire chi ci fa del male è un modo per non trovarcima per trovare l'altro a tutti i costi, dimenticando noi stessi fino ad un certo punto.

Quando siamo in una relazione e ci rendiamo conto di quando possiamo evitare un po 'di sofferenza, l'altra persona non lo fa, è una chiara indicazione che a loro non importa di noi come dovremmo … Quello che succede a volte è che siamo così ciechi che non vediamo come altre persone possono manipolarci e beneficiare di noi a loro vantaggio.

Se il tuo partner ti fa sentire in colpa e non è in grado di rispettarti, è meglio mantenere le distanze.
suddividere

Sei l'unica persona che può impedirlo

Quando l'amore esiste davvero, prendersi cura del proprio partner è una parte intrinseca del proprio cuore. Tuttavia, questo non significa che dobbiamo essere accecati senza vedere se l'altra persona si adatta a noi. Se notiamo che il nostro partner ci sta danneggiando come un modo per mantenere la relazione, è un buon momento per fermarlo, dato che siamo gli unici a poterlo fare.

Quando la persona con cui condividiamo la nostra vita ci fa sentire male più spesso di quanto ci faccia sentire bene, dobbiamo chiederci se questa persona ci porta cose o se ci ruba. Da questa risposta, sapremo se, alla fine, vogliamo condividere il resto della nostra vita in questo modo.

Per chiudere una fase della nostra vita, dire addio a chi amiamo, anche se ci ferisce, è una delle esperienze più tormentate e circolari che possono accaderci nel mondo delle emozioni. Sappiamo che la cosa il più difficile non è il primo bacio, ma l'ultimo. Ma a volte quest'ultimo bacio può salvarci da molte altre cose dolce-amare.

Quando il nostro partner ci ferisce continuamente, la mancanza di autostima può finire per essere così profonda in noi non sappiamo come discernere cosa siamo e perché ci sentiamo così male. Ora, non possiamo fermare noi stessi il dolore emotivo, perché una volta che iniziano a farci del male, non c'è altro modo che ricorrere alla nostra autostima.

Devi essere pazzo per amare qualcuno che ti ferisce, ma è pazzesco pensare che qualcuno che ti fa male ti ama.
suddividere


Ossessione, paura di essere soli, speranza o devozione?

Il rapporto di una coppia può andare storto, devi tenerlo a mente. E per recuperare, l'unico modo è accettare che sia finita. Altrimenti, sarà molto difficile gestire la situazione e il danno si trasformerà in ossessione, paura, speranza e persino devozione.

Alcuni psicologi hanno affermato che la mancanza di amore può essere più dolorosa della morte di una persona. Secondo questa teoria, la morte ha un processo di lutto che termina con l'accettazione. Ma quando la coppia si separa e non c'è accettazione, la sofferenza può durare a lungo e non può nemmeno guarire.

L'amore non fa male … fa male a chi non sa amare.
suddividere

Le ossessioni, l'eccessiva paura di essere soli e la devozione sono, in breve, sentimenti che contengono qualcosa di sottovalutazione della persona ed esaltazione della persona amata. Ad esempio, ti lasciamo questa poesia di Hamlet Lima Quintana per il tuo riflesso:

"Nessuno ha il volto di un amato.

Una faccia dove gli uccelli

distribuisci compiti mattutini.

Nessuno ha le mani della mia amata.

Mani che si induriscono al sole

quando accarezzano le cose povere della mia vita.

Nessuno ha gli occhi della mia amata.

Occhi in cui i pesci nuotano liberamente.

gancio dimenticato e siccità,

dimenticato di me che li sta aspettando.

come il vecchio pescatore della speranza.

Nessuno ha la voce con cui parla il mio amato.

Una voce che non tocca nemmeno le parole.

come se fosse una canzone permanente.

Nessuno ha la luce che lo circonda.

né questa assenza di sole quando è danneggiata.

A volte non penso che nessuno lo abbia, nessuno, nessuno, tutto il resto.

nemmeno lei stessa. "

5 sterline per alleviare il disincanto

Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: