Perché l'intelligenza emotiva è così importante? Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a svilupparlo

Perché l'intelligenza emotiva è così importante? Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a svilupparlo

L'intelligenza emotiva è un insieme di capacità emotive ; è la capacità di gestire le emozioni, una predisposizione ad esprimerle, una capacità di capirle e persino di cambiarle.

La buona notizia è che ilUno può sviluppare l'Intelligenza Emozionale per tutta la vita, che ovviamente è possibile solo nel regno delle emozioni, non nel regno dell'intelletto.

Intelligenza emotiva, che cosa porta?

Tra gli altri, avere sviluppato l'Intelligenza Emozionale significa costruire legami sani con gli altrie capisci le emozioni di questi.

D'altra parte, le persone con intelligenza nel campo emotivo hanno maggiori probabilità di riuscire nella loro vita professionale. In effetti, le indagini hanno dimostrato che la maggior parte di coloro che hanno successo hanno questa caratteristica.

Come sviluppare l'intelligenza emotiva?

Se vuoi sviluppare la tua intelligenza emotiva, allora devi considerare alcuni elementi. Come abbiamo detto sopra, l'Intelligenza Emotiva è un insieme di capacità emotive. Se non li hai, è possibile svilupparli:

• Stai calmo, non fare pressione su te stesso. Molte persone soffrono di grande stress. Tutto dipende da come si gestiscono situazioni stressanti nella vita di tutti i giorni: l'ideale è essere reattivi e assertivi, trovare un equilibrio interiore e non lasciarsi travolgere dalle emozioni .
Se la maggior parte delle volte sei turbato, nervoso o ansioso, allora forse è il momento di agire. Puoi iniziare a praticare sport o praticare un'attività artistica o divertente che possa aiutarti a raggiungere la stabilità emotiva e mantenerla.
Tuttavia, se sei particolarmente disturbato, la cosa migliore da fare è consultare uno psicoterapeuta.

• Accetta le emozioni negative e gestirle. È molto importante imparare come sviluppare la capacità di affrontare le emozioni negative in modo efficace, in modo da non essere influenzati dal nostro stesso giudizio.
Ma come arrivarci? La prima cosa da cambiare è il nostro modo di affrontare le situazioni e di pensarle.

• Sapere come leggere i segnali inviati da altri. È una capacità sociale essere in grado di percepire e interpretare accuratamente le espressioni degli altri, siano essi verbali, fisici o emotivi.
Quindi si tratta di non interpretare erroneamente le parole di chi ci circonda, il che sicuramente darebbe luogo a equivoci.
Se uno non capisce la reazione di qualcuno, la cosa migliore da fare è cercare di capire prima di trarre conclusioni troppo affrettate, giudicare o accusare.
È anche consigliabile interagire tra loro per capire meglio la sua reazione.

• Esprimere le tue emozioni interiori nelle relazioni che hai con gli altri. Se vuoi mantenere relazioni strette e durature con gli altri, è importante imparare come esprimere le tue emozioni in modo efficace: amore, tenerezza, rispetto, ecc. Sfortunatamente, ci sono molti che non riescono a esprimere questo tipo di emozioni, anche se nel loro profondo sono vivi.

Questa incapacità emotiva può creare conflitto perché amare, accettare e valutare l'altro è buono, ma dirlo e farlo sapere è meglio.

Se l'altro si apre, allora dobbiamo anche aprirlo. Non si tratta di dire solo "cose ​​buone", ma è innegabile che esprimere se stessi o scambiare le proprie emozioni interiori con l'altro può alimentare e rafforzare i legami che si hanno. creato con lui.

• Esprimere emozioni complesse quando necessario. L'asserzione è un'abilità che ci consente di esprimere apertamente ciò che per noi è importante, avere una visione chiara delle cose, porre limiti nelle nostre relazioni e far sapere agli altri ciò che è giusto. che possiamo accettare (o non).

Essere assertivi, quindi, è avere il diritto di non essere d'accordo con l'altro in determinate circostanze, senza essere spiacevole; è sapere quali sono le nostre priorità e poter dire "no" senza sentirsi in colpa.

Il tempo in cui le emozioni venivano considerate come un processo di "secondo ordine" e meno importante di altre capacità umane come la ragione e la logica, è finito. Recenti indagini mostrano che la sfera emotiva gioca un ruolo determinante nelle nostre vite.

Oggi sappiamo che non è l'intelligenza (quella che corrisponde al concetto tradizionale di quoziente di intelligenza) che ci permetterà di condurre una vita appagante.
A che serve essere intellettualmente geniali se non sei emotivamente? La maggior parte dei problemi che si possono incontrare nella vita sono dovuti alle nostre disabilità emotive.

L'intelligenza emotiva, d'altra parte, moltiplica le nostre possibilità di prosperare (sia a livello personale o sociale) e, infine, di avere accesso alla felicità.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: