Non giudicarmi senza saperlo!

Non giudicarmi senza saperlo!

"Non aspettarti che gli altri capiscano il tuo viaggio,

soprattutto se non hanno mai dovuto camminare per la tua strada "

"Vengo, maestro, perché mi sento così inutile che non ho più la forza di nulla. Mi è stato detto che non sto facendo nulla, che non sto facendo nulla di giusto, che sono goffo e stupido. Come potrei migliorare? Cosa posso fare perché gli altri mi considerino di più?

Senza guardarlo, il maestro gli rispose:

-Mi dispiace davvero, ragazzo mio, ma non posso aiutarti, devo già risolvere i miei problemi. Forse più tardi …

Si fermò e aggiunse, ma se accetti di aiutarmi, allora potrei risolvere rapidamente le mie preoccupazioni, e forse potrei aiutarti in seguito.

"Sarò felice," balbettò il ragazzo, intuendo ancora una volta che era svalutato e che i suoi problemi erano secondi solo a lui.

"Bene," disse il maestro.

Si tolse l'anello che portava al mignolo della mano sinistra e lo porse al bambino, dicendogli: prendi il cavallo che è fuori e vai al mercato.

Devo vendere questo anello perché devo pagare un debito. È essenziale ottenere la maggior quantità di denaro possibile, ma accettare non meno di una moneta d'oro. Vai avanti e torna con i soldi il prima possibile.

Il ragazzo prese l'anello e se ne andò. Non è successo che abbia iniziato a offrire l'anello ai mercanti. Lo guardarono con interesse, mentre il ragazzo lodava il gioiello.

Quando ha menzionato il prezzo di un pezzo d'oro, alcuni hanno riso, altri gli hanno voltato le spalle. Solo un uomo molto gentile si è preso il tempo di spiegargli che l'anello non valeva più di tanto.

Qualcuno che voleva aiutarlo offrì un pezzo d'argento e una ceramica, ma il ragazzo aveva degli ordini, non doveva accettare meno di una moneta d'oro.

Quindi ha rifiutato. Dopo aver provato a vendere l'anello a tutti i passanti (più di un centinaio di persone), cavalcava a cavallo, abbattuto, e tornò.

Avrebbe tanto voluto vendere questa moneta d'oro, per poterlo riportare al maestro e liberarlo dalle sue preoccupazioni. Lui, a sua volta, avrebbe potuto ricevere qualche consiglio e qualche aiuto. Entrò nella stanza.

"Maestro," disse, "Mi dispiace, quello che mi hai chiesto è impossibile. Potresti essere in grado di disegnare due o tre pezzi d'argento, non potrei imbrogliare il vero valore di questo anello.

Il maestro rispose con un sorriso: quello che hai appena detto è così importante. Dobbiamo prima conoscere il vero valore di questo anello. Torna a cavallo e vai a vedere il gioielliere. Chi meglio di lui potrebbe informarci? Digli che vuoi vendere l'anello e chiedergli qual è il suo valore. Ma non importa ciò che offre, non venderlo. Torna qui con il mio anello.

Il ragazzo se n'è andato. Il gioielliere esaminò l'anello alla luce di una lampada a olio, lo osservò con la sua lente d'ingrandimento, lo soppesò e disse:

– Piccolo, dì al maestro che se vuole vendere questo anello, non potrei dargli più di 58 monete d'oro.

– 58 monete d'oro? esclamò il bambino.

"Sì," rispose il gioielliere. Penso che con il tempo potrebbe arrivare a circa 70 ori, ma non lo so … Se la vendita è urgente …

Il ragazzo, spostato, corse a casa del padrone per dirgli la notizia.

Dopo aver ascoltato la storia, il maestro gli disse: siediti poco. Sei come questo anello: un gioiello, coraggioso e unico.

Quindi, c'è solo un esperto che può veramente riconoscere il tuovalore. Cosa ti fa dire che qualcuno conosce davvero il tuo vero valore?

Quindi, dicendo questo, rimise l'anello sul mignolo della mano sinistra.

Ecco una bella storia per farti riflettere su questa idea: non permettere a nessuno di giudicarti.

Conosci il mio nome, ma non la mia storia. So che ti interesserà poco di quello che ti dico e che mi giudicherai ancora senza chiedere la mia opinione, ma non conosci i miei angeli oi miei demoni.

Non giudicarmi senza provare a mettermi nei miei panni. L'unica cosa che sai di me è ciò che ti ho appena detto e hai imparato le cose.

Cerco di vivere come voglio e non indossare maschere. Sono l'unica persona che può percorrere questa strada e,Quindi assumo la responsabilità di valutare me stesso.

Alcuni anni fa, ero convinto che ciò che pensavi di me rappresentasse il mio vero valore.

Tuttavia, ho imparato alcune lezioni e non farò lo stesso errore una seconda volta, perché il tuo giudizio non mi raggiunge più. Mi sono reso conto che il mio vero valore era quello che ero disposto a pagare.

L'unico modo per liberarmi era smettere di comprarmi. Oggi, So che la mia immagine è un riflesso della mia sicurezza e della mia stima per me.

Non puoi sapere quanto è felice smettere di guardarti intorno, cosa hai dentro di te.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: