Non essere più schiavi!

Non essere più schiavi!

Obbedire, andare a scuola, andare a lavorare, sposarsi, avere figli, fare un'ipoteca sulla tua casa, guardare la TV, consumare e decorare la tua casa a Natale.

E soprattutto: fai quello che ti viene detto di fare senza mai mettere in discussione nulla.

È passato molto tempo da quando la società e la tradizione hanno una forte influenza su di noi. Ci indottrinano in modo da rispettare le norme e le direttive predeterminate dalla maggioranza e che rifiutiamo sistematicamente ogni nuova idea.

Sebbene la società non ci incoraggi ad adottare uno stile di vita prestabilito, per noi ogni tentativo di cambiamento è sinonimo di frustrazione e fallimento.

Se ci fermiamo un attimo a pensare a come cambiare la nostra mentalità e prendere la nostra vita in mano, ci mette di fronte alla nostra paura della libertà.

Abbiamo meccanismi che garantiscono la paralisi psicologica della società:

La paura: più abbiamo paura e più ci sentiamo insicuri, più dobbiamo essere protetti (lo stato e le istituzioni diventano nostri alleati).

Autoinganno Stiamo mentendo per non essere soli di fronte alle paure e alle insicurezze insite in ogni processo di cambiamento. Per questo, dobbiamo solo chiudere gli occhi e cercare di divertirci in mille modi per scappare costantemente da noi stessi e vivere così come ipnotizzati.

dimissioni: esausti fisicamente e mentalmente, finimmo per essere rassegnati, giudicando che "non c'è altra vita possibile di quella che conduce".
Essendo consapevoli di essere vittime delle circostanze, di fronte a persone che la pensano diversamente e che potrebbero arrivare a mettere in discussione il nostro modo di vivere, ci difendiamo usando arroganza e cinismo.
D'altra parte, ci concediamo uno scetticismo per giustificare una qualità della vita che lascia qualcosa a desiderare.
Infine, il meccanismo di difesa più crudele è bradipoo, in altre parole, "la mancanza di entusiasmo da parte di qualcuno che non fa qualcosa della sua vita che sente o sa di poter fare".

"Siamo parte di una società seriamente malata in cui coloro che vogliono guarire sono rari e quelli che sono in salute sono visti come pazzi" (Jiddu Krishnamurti)
Più facile a dirsi che a farsi, certamente. Ma per iniziare a cambiare, fai il primo passo.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: