Niente è impossibile: il desiderio è potere!

Niente è impossibile: il desiderio è potere!

Non esiste una frase peggiore di "drop" o "non puoi farcela …".
Queste affermazioni iniziano la più profonda identità di ognuno di noi, causando sogni frustrati e gradualmente si trasformano in una voce oscura e spaventosa che continuamente ci dice che non possiamo fare o seguire ciò a cui aspiriamo .

L'uomo con il vestito grigio

A causa di queste situazioni, ci ritroviamo con centinaia di persone per le strade, infelici, che lavorano in posti che non piacciono, perché a loro è stato detto che per raggiungere i loro sogni o fare ciò che vogliono, era sull'ordine dell'impossibile.
A loro è stato detto più e più volte che non era il modo naturale delle cose, che non era consigliabile, che era meglio fare ciò che la società oi genitori dettavano.
Un esempio tipico: il prestigio sociale di un medico è molto meglio che diventare un sassofonista.

Le persone che hanno trasformato i loro sogni in realtà

Ma non è mai troppo tardi, e c'è sempre la soluzione per prendere tempo per fermarsi e muoversi verso ciò che vogliamo davvero imparare, fare o essere.
Non ci sono più limiti di quelli che abbiamo messo noi stessi.
Se non ci credi, chiedi a Jacob Barnett, un bambino che è nato con la sindrome di Asperger e i cui genitori gli hanno detto che non sarebbe stato in grado di imparare a parlare o fare cose semplici come legare lacci.
E Jacob non solo ha fatto tutto questo, ma ha anche ottenuto il titolo di astrofisico all'età di 14 anni, diventando il più giovane del mondo per ottenerlo, e sta per conseguire il dottorato in fisica quantistica, oltre ad altri successi.
Un altro riferimento è quello diPablo Pineda, che ha rotto tutti i paradigmi diventando la prima persona con Down a ottenere un diploma universitario in Europa e a recitare il ruolo principale in un film.Allo stesso modo, il caso di Iker, un bambino con sindrome di Down, che parla fluentemente inglese, francese e spagnolo.
L'elenco può estendersi su molte pagine e la conclusione è sempre la stessa: chi vuole può farlo. È necessario saperlo ognuno è il padrone assoluto del suo destino, i limiti sono stabiliti da noi stessi, perché decidiamo chi vogliamo ascoltare e chi vogliamo obbedire, a chi diamo potere sulla nostra vita.
Ed è per questo che i sogni e le aspirazioni non devono mai essere abbandonati.

Per ricordare dove stiamo andando

Ma come ricordiamo ciò che vogliamo essere?
Una delle tecniche è scrivere un diario, nel quale dobbiamo annotare ogni giorno gli obiettivi che vogliamo raggiungere, e ciò che dobbiamo fare per questo, per non parlare dei possibili ostacoli. È importante leggerlo spesso, prestando attenzione a ciò che è scritto.
Un'altra tecnica, un po 'più popolare, è quella di creare una mappa mentale, con ritagli (diari) per visualizzare esattamente ciò che vogliamo ottenere. Deve essere collocato in un luogo visibile, al fine di ricordare ogni giorno quali sono i nostri obiettivi e le nostre aspirazioni mentali.
"Sogna come se dovessi vivere per sempre, vivi come se dovessi morire domani". Questa frase dell'attore americano James Dean riassume perfettamente l'importanza dei sogni e la lotta per loro.
La tua vita è tua, prendila in mano e vivi!
Immagine di Doug Wheller.
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: