Mi hai derubato della mia solitudine con la tua finta compagnia

Mi hai derubato della mia solitudine con la tua finta compagnia

"Mi hai rubato la solitudine con la tua falsa compagnia". È possibile che questa sensazione e questo vuoto ti stiano dicendo qualcosa.

Probabilmente lo hai già vissuto in passato con un'amicizia interessata che cerca il proprio beneficio, e che sicuramente non ha mai riguardato i tuoi interessi, i tuoi dolori o le tue gioie.

E che dire di quelle relazioni affettive che svaniscono nell'abisso del fallimento? È un luogo comune Apriamo le porte dei nostri cuori a persone che ci riempiono di illusioni e ci muovono.

Ma poi lo realizziamonon c'è solitudine più dolorosa di avere qualcuno che non ci vede e che non sa come renderci felici.


La solitudine emotiva è quella in cui proiettiamo certe speranze ma in cui troviamo in realtà un grande vuoto. Pochi sentimenti possono essere devastanti come questa solitudine che va ben oltre il piano fisico.


La solitudine emotiva è uno dei grandi mali del nostro tempo. La maggior parte di noi è circondata da persone, familiari, amici, il nostro coniuge e centinaia o migliaia di amici sui social network.

Tuttavia, non c'è dolore più agonizzante che percepire questi vuoti, che nessuno sa come riempire.

La solitudine che nessuno vede

La solitudine emotiva può avere un profilo piuttosto contraddittorio. È probabile che ti venga spesso detto "Non puoi lamentarti, hai un coniuge che è molto attento e che ti ama così tanto", "Tu, è sicuro che non lo fai" non preoccuparti mai, con tutti gli amici che hai. "

Risponderai sicuramente con un timido sorriso sapendo che le apparenze sono solo apparenze e che in realtà ti senti terribilmente solo.

La solitudine è spesso pensata come un'assenza fisica di persone intorno a noi, dove andiamo avanti nella vita, senza attaccamenti che ci legano, senza persone che prestano attenzione o che offrono e danno quella tenerezza quotidiana che ci arricchisce tutti.

Quindi, è necessario avere sempre qualcuno accanto a noi per essere felice? Assolutamente no.


In alcune occasioni, la solitudine è lo spazio intimo in cui possiamo trovare il più grande equilibrio. L'introspezione e l'essere con se stessi è un modo per rafforzare la nostra autostima e arricchirci.


Quindi possiamo dire che tutte queste persone che fanno parte della nostra vita e che ci offrono solo il loro egoismo e immaturità emotiva, portano via una parte di questa preziosa solitudine in cui troviamo una protezione di grande valore.


Se apro le porte del mio cuore, sono un po 'più vulnerabile, perché mi aspetto che tu sia il mio complemento, il mio complice e non una brezza fresca che mi riempie di vuoto..


Come superare la solitudine emotiva?

La solitudine emotiva è uno dei sentimenti più devastanti che un essere umano possa provare. La sensazione di avere intorno a noi qualcuno o più persone e di essere consapevole che ci sentiamo terribilmente soli, forse l'anticamera di una depressione.

Come possiamo affrontare la solitudine emotiva? Prendi nota di questi suggerimenti:

1-Identificare il malessere, questa sensazione di insoddisfazione, questo vuoto. In alcune occasioni possiamo nascondere la solitudine emotiva dietro altre dimensioni, come bassa autostima e bassa motivazione nelle nostre relazioni sociali, quando in realtà sentiamo "che c'è qualcosa che va oltre oltre e ciò non funziona.

La ferita è nelle persone intorno a noi che non ci vedono, che non ci arricchiscono e che alla fine non sanno come renderci felici.

2-Rifletti e ascolta le tue emozioni. "Che cosa senti? E 'la tristezza che ti fa sentire così? Hai paura, chi o cosa lo causa?

3-Una volta identificato il problema reale, comunicarlo. È fondamentale condividere con gli altri come ti senti, se è il tuo coniuge, un familiare o un amico.

Metti in chiaro che questa relazione provoca più sofferenza che felicità e che è necessario cambiare strategia.

4-Una volta avviato il motore del cambiamento, qualunque cosa sia, è importante poter nuovamente godere della propria solitudine.

In effetti, hai trascorso molto tempo senza poter essere te stesso, cercare cose, sentimenti ed emozioni.

Nella tua persona, c'è una serie di bisogni che devi bilanciare trovandoti quel bambino interiore.


La solitudine emotiva a volte è incoerenza: abbiamo qualcuno e tuttavia sentiamo il dolore della solitudine in un modo quasi straziante. Rilasciando noi stessi e trovandoci di nuovo, ci aiuta nel nostro sviluppo personale.


Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: