L'origine del costante sentimento di abbandono

L'origine del costante sentimento di abbandono

Alcune persone soffrono di un costante sentimento di abbandono che produce in loro un grande scalpore perché hanno la sensazione costante che gli altri li lascino cadere. In realtà, sono persone molto osservanti. Ogni parola o atto è analizzato al millimetro per confermare ciò che temono "non vuole stare con me, sono indifferente a lui, non mi ama".

Spesso, queste persone possono sbagliarsi. Tuttavia, quando iniziamo una relazione temendo che l'altra persona si arrenda, è possibile che ciò accada alla fine. La ragione è questa: la paura è così potente che queste persone fanno degli allegati malsani. Questa paura finisce per costringerli a controllare tutto, soffocare e diffidare l'uno dell'altro. Alla fine, la relazione svanisce e finisce.

Le relazioni possono anche cambiare nel tempo. Gli amici che abbiamo oggi e con cui parliamo molto possono finire in futuro. Le vite e le relazioni stanno cambiando. Sfortunatamente, il costante sentimento di abbandono sentito da alcune persone impedisce loro di rendersene conto. La loro paura di perdere gli altri li farà crederequalsiasi cambiamento in una relazione è negativo.

L'attaccamento che si sviluppa durante l'infanzia

Per capire tutte le persone che soffrono di una costante sensazione di abbandono, è necessario concentrare la nostra attenzione sulla loro infanzia. Sebbene questo sia uno stadio per il quale abbiamo pochi ricordi, è uno stadio in cui lo sviluppo è molto importante e uno stadio che segna tutte le relazioni che abbiamo quando siamo adulti: il legame dell'attaccamento.

"Per essere un adulto indipendente e sicuro di sé, doveva essere un bambino dipendente, attaccato, sostenuto, in altre parole, amato".

-Sue Gerhardt-

L'attaccamento è il legame emotivo che tutti i bambini sviluppano verso coloro che si prendono cura di loro. Sono le figure che rispondono ai loro bisogni e portano loro sicurezza. Secondo diversi studi, se abbiamo una costante sensazione di abbandono nell'età adulta, è perché l'attaccamento non si è sviluppato in modo sano. È possibile che durante l'infanzia esistano alcune carenze. Vedremo i più frequenti seguendo.

Fattori che causano la costante sensazione di abbandono

  • Mancanza di affetto Se le figure paterne non si coccolano, non accarezzano, non portano affetto fisico, il bambino crescerà con una mancanza di affetto. La stessa cosa accadrà se non gli sarà mai detto nulla di piacevole. Ci sono molti modi per mostrare affetto e non sono solo fisici, sono necessari.
  • Figure paterne assenti Molte persone con un costante senso di abbandono sentono che i loro genitori hanno prestato poca attenzione a loro. Potrebbero essere stati troppo concentrati sulla loro relazione, o assenti o occupati. Il fatto è che i bambini hanno provato una sensazione di profonda assenza.
  • Modello di relazione ferito : l'interazione tra genitori è fondamentale per costruire un ambiente sano in cui non saremo abbandonati. La presenza di infedeltà, ad esempio, provoca generalmente una sensazione di insicurezza nel bambino. In questo caso, è comune per il bambino giudicare tutte le persone come "infedeli" e quindi come persone che lo abbandoneranno.

Il costante sentimento di abbandono è un peso pesante. Tuttavia, è nell'infanzia un meccanismo di difesa per sopravvivere. Invece di sviluppare un legame sicuro di attaccamento, sviluppiamo un collegamento "insicuro-ambivalente" chi sarà presente nei rapporti dell'età adulta. In questo modo, la persona non si fiderà e sarà attenta a possibili inganni. Allo stesso tempo, dipenderà dall'altra per soddisfare i suoi bisogni emotivi.

Ripetizione degli stessi schemi

Se ti sei identificato nella descrizione del costante sentimento di abbandono, è probabile che tu fossi immerso in una relazione in cui il tuo partner era infedele, troppo attaccato ai suoi genitori o non ti ha dato abbastanza attenzione perché ha continuato a lavorare. In modo inconscio, potresti ripetere lo schema di abbandono che hai sofferto durante l'infanzia. L'unica differenza è che si verifica in un contesto diverso e con altre persone.

Quando scopriamo l'impatto della relazione che abbiamo avuto con i nostri genitori nella nostra vita adulta per la prima volta, può farci arrabbiare e spingerci a biasimarli per gli eventi che stanno accadendo. Tuttavia, è importante ricordare che hanno fatto tutto il possibile in quel momento. Inoltre, sei cresciuto e sei il responsabile di ciò che fai e delle decisioni che prendi.Accusarti non ti aiuterà, ma assumerti ti aiuterà.

Il modo migliore per ripulire questo tipo di allegato malsano imparato durante l'infanzia è lavora sulla tua stima personale. Questo ti permetterà di imparare come coprire le tue mancanze per smettere di aver bisogno che altri lo facciano. Iniziare a coltivare la sicurezza ti aiuterà a fidarti di te stesso e degli altri e di avere relazioni sane.

Tieni presente che non puoi controllare cosa ti è successo quando eri piccolo. Ora puoi decidere se vuoi risolverlo. Per quello, la cosa più importante è prendere le redini dei tuoi sentimenti. Il percorso verso relazioni sane non è così semplice, ma ne vale la pena.

Attaccamento sicuro: la forza di un legame sano

Una relazione genitore-figlio basata su un allegato sicuro è necessaria per la salute emotiva dei più piccoli. Ma come trasmetterlo se noi … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: