L'impatto della regola dei tre gradi di influenza

L'impatto della regola dei tre gradi di influenza

Negli ultimi anni sono state fatte molte ricerche per scoprire come le persone si influenzano a vicenda.La regola dei tre gradi di influenza apparve dopo i loro risultati. Questa è una teoria molto interessante che ci fa prestare attenzione alle conseguenze di ciò che diciamo e facciamo.

La teoria dei sei gradi di separazione esisteva prima di ciò che ci interessa oggi.Ha affermato che ogni persona è separata solo di sei gradi dalle grandi figure dell'umanità. In altre parole, ognuno di noi conosce qualcuno, che a sua volta conosce qualcuno che conosce qualcuno … E così via, sei volte, finché non arriviamo a qualcuno che conosce Donald Trump.

"Anche le persone più insignificanti esercitano una certa influenza sul mondo."

-Louisa May Alcott-

La regola dei tre gradi di influenza è simile. Funziona comunque in un modo diverso e ha effetti molto più decisivi sulla nostra vita.È stato formulato da Nicholas Christakis e James Fowler nel 2010. Secondo loro, anche se siamo lontani dagli altri, non siamo mai un'isola.

La regola ditre gradi di influenza

Secondo Christakis e Fowler, la regola dei tre gradi di influenza può essere espressa in questo modo:quello che diciamo e pensiamo influenza il pensiero e il comportamento dei nostri amici (primo grado), amici dei nostri amici (secondo grado) e amici degli amici dei nostri amici (terzo grado).

Ma come arrivarono a una tale conclusione? Nel 2007,questi ricercatori erano interessati a uno studio sulle malattie cardiovascolari, iniziato nel 1948.Questo studio è stato condotto nella città di Framingham, negli Stati Uniti. Due terzi degli abitanti adulti hanno partecipato, e poi i loro figli e nipoti hanno aderito al progetto.

Lo studio ha richiesto a ciascun partecipante di stilare un elenco di parenti, amici, vicini e colleghi.Molti di questi contatti erano già coinvolti nell'esperimento perché si trattava di una piccola città. Questi dati hanno permesso di stabilire una rete di relazioni tra i partecipanti.

Risultati di ricercatori

Dopo aver definito le relazioni tra coloro che partecipano allo studio, è stato stabilito che esistevano 50.000 collegamenti tra tutti i partecipanti. Da lì,i ricercatori hanno iniziato a raccogliere dati sullo stile e sulla qualità della vita dei partecipanti.Volevano sapere se i cambiamenti in uno dei membri di questo social network avevano un'influenza sugli altri membri.

Uno degli argomenti trattati in questo studio era quello dell'obesità. Christakis e Fowlervolevo determinare se, per esempio, il fatto che qualcuno diventasse obeso avesse un'influenza sul social network della persona.Altri diventerebbero obesi? I risultati sono stati sorprendenti.

Sono riusciti a stabilire che se qualcuno diventa obeso, gli amici di quella persona hanno una probabilità del 45% di diventare obesi a turno.Gli amici di questi amici vedrebbero questa probabilità scendere al 20%. E gli amici di amici di amici presenterebbero questo rischio ma al 10%. Oltre il terzo grado, nessuna influenza era stata notata. E così è stata stabilita la regola dei tre gradi di influenza.

Aspetti fisici e mentali

I ricercatori hanno concluso che quello che è successo con l'obesità si è verificato anche con altre cose come il fumo. È stata anche realizzata la regola dei tre gradi di influenza. Anche in casi opposti a quelli dell'obesità e del fumo.Se qualcuno ha perso peso in questo social network o se qualcuno ha smesso di fumare, è stata esercitata un'influenza sul comportamento degli altri.

Christakis e Fowler, così come altri ricercatori,sono stati in grado di verificare che tutto ciò si applicasse anche agli atteggiamenti e alle emozioni.Ad esempio, le persone che sono amici di persone che si sentono sole tendono a sentirsi anche soli. Una cosa simile accade con i livelli di felicità, i comportamenti cooperativi, il consumo di alcol e quasi tutti i comportamenti e gli atteggiamenti.

I ricercatori hanno anche scoperto che stranamente, le grandi figure dello spettacolo non influenzano il comportamento delle persone.Se una celebrità decide di seguire una dieta, non avrà effetto sui suoi fan. D'altra parte, se è un amico a farlo, l'incidenza è molto visibile.

Qual è la conclusione di tutto questo?Che non siamo isole. Tutto ciò che diciamo e facciamo ha, in un modo o nell'altro, un impatto sugli altri.Se vogliamo un cambiamento, il modo migliore per raggiungerlo è iniziare da noi stessi. Impercettibilmente, comincerà a diffondersi e potrebbe persino portare ai grandi cambiamenti che così tante persone vogliono.

In che modo la presenza degli altri influenza il nostro comportamento?

Pensi che agiamo allo stesso modo quando qualcuno ci guarda? Pensi che qualcuno che ci giudica o valuta noi genera il … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: