Le trappole dell'ego che si oppongono alla nostra libertà e al nostro sviluppo personale

Le trappole dell'ego che si oppongono alla nostra libertà e al nostro sviluppo personale

Le insidie ​​dell'ego ostacolano la nostra felicità.Questa essenza del nostro essere non è mai soddisfatta. Ci anestetizza con le sue richieste, le sue paure e i suoi consigli. Ci conduce ad un pazzo attaccamento per metterci in una zona di comfort eterna dove non succede nulla. Dobbiamo essere in grado di ripulire l'ego per rendere quel tendine psichico straordinario che promuove la nostra libertà.

Spesso ci perdiamo nelle definizioni quando parliamo di questa dimensione psicologica.Sigmund L'ego definito da Freud è l'entità che è costretta a negoziare quasi quotidianamente con impulsi e norme sociali.È anche questa struttura che può essere razionalizzata ed equilibrata attraverso il lavoro personale. Come dice Eckhart Tolle, la cosa cambia leggermente se passiamo ora ad approcci orientali o spirituali.

In quest'ultimo caso,l'ego è un tipo di auto-coscienza malsana magnetizzata dall'egoismo.È questa forza interiore che dobbiamo sapere come controllare, educare e reindirizzare.

Tuttavia, sia nell'approccio freudiano che in quello sfumato dalle filosofie orientali, c'è un asse comune su cui possiamo contare. È una questione della necessità di educarlo, di modificare i suoi impulsi e dirimuovi questo film malsano per renderlo più luminoso, più utile e in sintonia con il nostrosviluppo personale.

Conoscere le insidie ​​dell'ego è indubbiamente la soglia da cui prendere coscienza di molte delle sue dinamiche. Scopriamo queste trappole qui sotto.

"Il tuo ego può diventare un ostacolo al tuo lavoro, se inizi a credere nella tua grandezza, è la morte della tua creatività".
-Marina Abramovic-

Le insidie ​​dell'ego

La chiave del benessere, quella che promuove l'autorealizzazione e un genuino senso di felicità, è l'equilibrio. Alcuni si azzardano a dire che non c'è niente come mettere il "regime" dell'ego per realizzarlo.

Dovremmo fare con lui la stessa cosa che facciamo con il nostro cibo. Seguiamo spesso diete inadatte laddove i grassi saturi finiscono per infiammarsi e gonfiarci. Quindi, invece di essere sazi, siamo più assetati e affamati.

La stessa cosa accade con l'ego.Il desiderio di lode, riconoscimento, approvazione o potere genera una falsa autostima sempre affamata.Quello che finisce per sgonfiarsi. Dobbiamo produrre muscoli, dobbiamo esercitare i nostri valori psicologici attraverso l'umiltà, la determinazione e la flessibilità psicologica. È quindi essenziale identificare le insidie ​​dell'ego così ricorrenti tra molti di noi.

1. Il desiderio di avere sempre ragione

Alcune persone sono così. A loro non importa che le prove siano forti come un edificio di dieci piani.Alcune persone desiderano ancora avere la verità a loro favore, in qualsiasi circostanza e in qualsiasi momento o condizione. Non esitano a distribuire i suggerimenti più svariati (e dannosi) per inclinare sempre le bilance dalla loro parte.

L'ego, in tali circostanze, pesa troppo e non aiuta nessuno. Questa è una trappola per orsi che dobbiamo imparare a riconoscere e delimitare.

2. Perché gli altri non agiscono come vorrei e spero?

Tutti abbiamo più o meno già avuto questa sensazione. Quello della disperazione per vedere che le persone a cui diamo valore non fanno ciò che vogliamo o si comportano come vorremmo. Il fatto divolere quelli che formano le cerchie più vicine per agire sempre come desideriamo non è solo una delle insidie ​​dell'ego. È anche una fonte di sofferenza.

L'ideale in questi casi non è condizionare noi stessi, limitarci all'essere e lasciarci. In effetti, rispettare e persino apprezzare che altri agiscano secondo i loro principi e desideri è un atto di rispetto e sviluppo personale.

3. La costante sensazione di mancanza

Se avessi una casa più grande, sarei felice. Se potessi risparmiare un po 'di più, potrei comprare il cellulare che ha appena rilasciato tale marchio. Se avessi una moglie amorevole e disponibile, la vita sarebbe perfetta …

Se guardiamo bene,la sensazione di mancanza è presente in gran parte della nostra società.Non ci sentiamo mai completi o soddisfatti. Ci manca sempre qualcosa, abbiamo sempre bisogno di questo dettaglio che ci offrirebbe una felicità incommensurabile se ce l'avessimo. Tuttavia, la soddisfazione diventa obsoleta quando raggiungiamo l'obiettivo, così da mettere le nostre speranze in un'altra cosa, in un'altra dimensione, in un'altra persona.

4. La necessità di approvazione

Abbiamo tutti bisogno di sentirci accettati.Ci evolviamo infine in contesti sociali in cui la convivenza è sempre più fluida e significativa se ci accettiamo l'un l'altro. Tuttavia, come abbiamo indicato in precedenza, la chiave sta nel bilancio.Sentirsi accettati è una buona cosa. Cerchiamo sempre di ottenere l'approvazione degli altri, tuttavia non è molto utile. Un tale atteggiamento mette le catene sulla nostra libertà e realizzazione personale.

L'ego e il suo bisogno di riconoscimento a volte devono essere messi a dieta. Deve perdere abbastanza peso per prendere decisioni senza il permesso di nessuno.

"L'egoismo è la fonte di ogni miseria"

-Thomas Carlyle-

5. Sentirsi inferiori (o superiori) agli altri

Le insidie ​​dell'ego non sono tracciate esclusivamente dall'abuso. Dal narcisismo di colui che vuole di più, che crede più di chiunque altro o che ha bisogno di più di chiunque altro. Queste insidie ​​della nostra crescita personale comprendono anche sentimenti di mancanza.

Sentirsi inferiori agli altri, credere che tutti i nostri sforzi sono inutili mentre altri ci sono superiori in ogni cosa, ci conduce anche alla sofferenza. L'egoAnche le anoressiche fanno ammalare la mente, ci limitano e ci trasformano in ombre sfocate.

Non dobbiamo mai dimenticare che l'integrità personale richiede anche all'Io di essere in grado di proteggersi, ma senza cadere in eccesso. Abbiamo bisogno di un'autostima centrata e forte che sappia convalidare e generare rispetto per gli altri.

Per concludere,trappole dell'ego sono quelle insidie ​​in cui spesso lasciamo moltodignità e autostima. Riguarda questo piccolo uomo che vive in noi e che ama avvelenarci con falsi bisogni, con la costante voce di Lo voglio, mi manca, non lo sopporto, odio che …

Impariamo come mettere a tacere quella voce fastidiosa. Gestiremo giorno per giorno un po 'meglio le sue astuzie per riadattare le sue dinamiche e farle giocare a nostro favore.L'ego non dovrebbe mai essere un ostacolo. Dovrebbe essere un alleato umile, saggio e concentrato che ci aiuta a crescere un po 'di più ogni giorno.


La mancanza di amore e le sue insidie

Ricorda che la vita è un occhiolino. Non sprecarlo sulle fantasie o sui tormenti che alla fine ti lasceranno … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: