Le persone sono spesso più felici nella mezza età

Le persone sono spesso più felici nella mezza età

La cosiddetta "età media" è la fascia di età tra 40 e 60 anni. Finora, è stato detto che questa fase è stata contrassegnata da una crisi. Tuttavia, diversi studi hanno dimostrato che questo non è vero; sembra che le persone tendono ad essere più felici dopo la mezza età.

L'aspettativa di vita è ora molto più alta di prima. Ci sono stati momenti in cui arrivare a 50 non era così probabile. Oggi, tuttavia, è comune superare questa età. Inoltre, non sorprende che nei prossimi decenni il numero di centenari continuerà a crescere.

Ne consegue che ciò che è stato chiamato "gioventù" qualche tempo fa ora ha limiti più ampi. Le persone si sposano più tardi e hanno figli più tardi nella vita. Queste sono solo alcune delle circostanze che "portano felicità" sul palco che segue i giovani.

"L'età è una questione di mentalità, se non ti dispiace, non importa."

-Mark Twain-


Uno studio affidabile

Ricercatori Nancy Galambos, Harvey Krahn e Matt Johnson dell'Università di Alberta, Canada, condotto uno studio sulla felicità in diverse età della vita. Questo è uno studio a lungo termine perché è stato sviluppato per un certo numero di anni.

Per condurre la ricerca, hanno formato due gruppi. Uno di questi è stato seguito da 18 a 43 anni. L'altro gruppo è stato seguito da 23 a 37 anni. I punti di riferimento che sono stati presi sono stati le pietre miliari della vita come il cambiamento di stato civile, lo stato di salute, gli aspetti professionali, ecc.

Lo studio ha portato a cinque conclusioni interessanti:

  • La maggior parte delle persone ha studiato spettacolo sono più felici tra i 40 e i 18 anni.
  • Ci sono più alti gradi di felicità per le persone sposate e occupate. In entrambi i casi, la salute fisica è migliore.
  • Non ci sono prove che ci sia qualcosa che possa essere definito una "crisi di mezza età".
  • In generale, le persone sono più felici dopo i 40 anni.
  • La sensazione di benessere inizia a svilupparsi più rapidamente dopo i 30 anni.
La maggior parte delle persone tende ad essere più felice dopo l'età media di 18 anni.
suddividere


Il mito della crisi di mezza età

Circa tre decenni fa, il termine "crisi della mezza età" cominciò a diventare popolare. L'idea è che raggiungere l'età di 40 anni immerge le persone in lutto che è difficile da sopportare. Avevano l'impressione che gli anni fossero trascorsi molto rapidamente e che fossero rattristati. Finirono col fare sciocchezze con l'illusione di catturare il giovane che li aveva lasciati.

L'origine di questa tesi è una ricerca condotta da Andrew Oswald, professore di economia presso l'Università di Warwick. Secondo lui, la felicità ha la forma di una "U". I soffitti di benessere hanno circa 20 anni, e poi, al crepuscolo, intorno ai 70 anni. Il periodo di minore benessere è intorno ai 40 anni.

Tuttavia, la ricerca dell'Università di Alberta e altri studi hanno dimostrato che questo non è vero. Sono d'accordo sul fatto che all'età di 43 anni, c'è una diminuzione della sensazione di felicità. Tuttavia, in tutto questo decennio di vita, nel complesso, la sensazione di benessere è stabile e tende a svilupparsi. Ciò significa che, in realtà, molti di loro sono in grado di prosperare in questa fase, che chiamiamo l'età media.

Sii più felice dopo la mezza età

L'allungamento dell'aspettativa di vita e la relativizzazione del concetto di gioventù rendono oggi molto raro vedere una persona di 40 anni in una crisi esistenziale. In realtà, è vero il contrario. Durante questi anni, molte persone iniziano a sperimentare una pienezza che non hanno mai sperimentato prima.

Quando sei molto giovane, l'inesperienza e la mancanza di temperanza con le emozioni possono giocare brutti scherzi. È normale che vengano commessi molti errori, sebbene sia anche normale che la persona, grazie alla sua giovinezza, abbia abbastanza forza per superarli. Ma hai poca stabilità, tranquillità o chiarezza. Provoca sofferenza e si applica soprattutto al regno dell'amore, che genera enormi aspettative tra i giovani.

Nel tempo aumenta la capacità di relativizzare fatti. Anche l'impulsività e l'eccessiva intensità delle emozioni diminuiscono. Ciò significa che molti possono essere più felici dopo la mezza età. A volte ci sono casi in cui questo non è il caso. Ma, di regola, questa combinazione di esperienza e vitalità si traduce in un importante benessere.

Ridurre l'impulsività e aumentare la capacità di mettere i fatti in prospettiva significa che molte persone potrebbero essere felici dopo l'età media.

5 miti sulla sessualità senior

Molti considerano la sessualità nella vecchiaia come un argomento tabù che non è menzionato a causa della vergogna e della paura, … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: