Le 8 migliori citazioni da Aaron Beck

Le 8 migliori citazioni da Aaron Beck

Le citazioni di Aaron Beck elencate in questo articolo riflettono i fondamenti del suo pensiero sulle distorsioni cognitive, pensiero congruente e la sua influenza sui vari disturbi dell'umore e della personalità. Negli anni '60, questo psichiatra e professore americano fece uno dei contributi più rilevanti alla psicoterapia corrente: aiutò a modellare la terapia cognitiva o la terapia cognitivo comportamentale (CBT).

Tra le sue molte realizzazioni, si può distinguere il fatto che è l'unico psichiatra ad aver pubblicato articoli sia nella American Psychiatric Association che nella American Psychological Association. Più, quest'ultima recensione lo considera uno dei 5 psicoterapeuti più influenti di tutti i tempi.

Più concretamente, Le frasi di Aaron Beck parlano di come una ristrutturazione mirata e riuscita dei nostri schemi cognitivi ci consenta di godere di una migliore salute mentale e di un migliore equilibrio emotivo. Inoltre, attraverso questo cambiamento nei nostri schemi e filtri mentali, possiamo ottenere le qualità di cui abbiamo bisogno per progredire e sopravvivere, superare i nostri problemi e imparare con e dai nostri partner.

È l'interpretazione che fa male, non il fatto stesso

"La terapia cognitiva cerca di alleviare le tensioni psicologiche correggendo equivoci e auto-segnali, e correggendo credenze errate, possiamo porre fine alle reazioni eccessive".
suddividere

Il suo modo di pensare, inquadrato nel quadro della terapia cognitiva, si basa sull'idea che le persone soffrono a causa della loro particolare interpretazione degli eventi che accadono loro, e non a causa dei fatti stessi. Vale a dire quello la maggior parte della nostra sofferenza dipende dal significato e dall'importanza che attribuiamo a ciò che ci accade, non a ciò che ci accade.

Beck lo crede lo psicoterapeuta deve aiutare la persona a identificare le sue convinzioni distorte come un passo necessario e preliminare verso la loro modifica. Il suo obiettivo è conoscere i modelli cognitivi utilizzati dal soggetto, modificarli e ridurne la rigidità. Questa ristrutturazione cognitiva consente alla persona di cambiare il modo di interpretare e di valutare soggettivamente ciò che accade loro.

La sua teoria applicata alle coppie

Il modo in cui interpretiamo la realtà influenza tutte le aree della nostra vita. pertanto, questi pensieri disturbano e influenzano la coppiasia a livello individuale che a livello della relazione stessa.

"I coniugi devono collaborare, scendere a compromessi e prendere decisioni comuni".
suddividere

Il suo libro "L'amore non è abbastanza: come superare le incomprensioni, risolvere i conflitti e affrontare i problemi in coppia "può servire come riferimento e fornisce linee guida su come educare entrambi i partner da un punto di vista cognitivo in modo che possano identificare e trasformare questi modelli.

"Ci sono qualità speciali, come impegno, sensibilità, generosità, considerazione, lealtà, responsabilità, affidabilità, che sono decisive per una relazione felice".
suddividere

L'obiettivo è che siano in grado di identificare quei sistemi che sono dannosi per loro e per trovare un altro sistema per sostituirli. Solo essendo consapevoli di ciò, la coppia può prosperare e svilupparsi. Questa è un'altra citazione di Aaron Beck che la spiega meglio:

"Mentre l'amore è un potente incentivo per mariti e mogli per aiutarsi e sostenersi a vicenda, per rendersi felici e creare una famiglia, questo non è di per sé l'essenza della relazione. perché non fornisce le qualità personali e le abilità che sono decisive per sostenerlo e coltivarlo ".
suddividere

Un modello per e dalla depressione

Da bambino, questo psichiatra ha sofferto di una grave malattia che ha causato molte paure che ha dovuto affrontare. Questo approccio cognitivo ai suoi problemi lo ha spinto a sviluppare la sua teoria terapeutica anni dopo. E, in particolare, si è concentrata sulla depressione.

"Se il nostro pensiero è impantanato in significati simbolici distorti, ragionamento illogico e interpretazione errata, diventiamo, in effetti, ciechi e sordi."
suddividere

Per lui, i sintomi della depressione iniziano con l'attivazione di schemi cognitivi negativi e le conseguenti distorsioni. Il suo studio e l'articolazione della depressione sono stati così profondi che oggi uno degli strumenti più comunemente utilizzati per misurare la sua gravità prende il nome da lui: il Beck Depression Inventory.È stato un contributo molto importante alla psichiatria e alla psicologia perché è diventato una delle alternative più potenti alla concettualizzazione psicoanalitica della depressione.

La sua applicazione si è diffusa ad altri disturbi

Ha anche studiato l'efficacia della sua terapia cognitiva su un'ampia varietà di altri problemitra cui ansia, alcol e altri stupefacenti e vari disturbi di personalità. Questa è una delle frasi più chiare e più didattiche di Aaron Beck per comprendere il suo approccio:

"Applicato all'abuso di sostanze, l'approccio cognitivo aiuta le persone ad affrontare problemi che portano a disagio emotivo e ad acquisire una prospettiva più ampia sulla loro tossicodipendenza per piacere e / o sollievo da disagio. "
suddividere

Per quanto riguarda la schizofrenia, il suo contributo era considerare che le disfunzioni di questi pazienti erano vulnerabilità. Pertanto, egli assume che il lavoro del professionista è quello di sviluppare alternative più realistiche alle sue convinzioni, delusioni e allucinazioni.

Il punto di partenza della tua trasformazione personale

"C'è più sulla superficie di quanto i nostri occhi possano gestire".
suddividere

Il modello di Beck può servire come base per promuovere grandi cambiamenti personali. Spesso, anche se non possiamo scegliere i contesti o gli eventi che ci capiteranno, tocca a noi intervenire consapevolmente in questa interpretazione quasi automatica di ciò che ci accade … e questo a volte ci ferisce così tanto.

Possiamo scegliere cosa internalizzare e cosa non interiorizzare un dato certo, per rimanere con il positivo o il negativo … Dipenderà da come la nostra mente lo tratta e dal suo incarico. Scegliamo anche come agire, cioè, quale sarà la nostra risposta.

Tutte le citazioni di Aaron Beck hanno un flusso di speranza sottostante. Spesso, ci sentiamo incapaci di trovare un'altra prospettiva, più fiduciosa, per dare un senso a ciò che ci sta accadendo. Quindi, non ci rendiamo conto che essendo consapevoli di come interpretiamo ciò che ci sta accadendo, possiamo modulare l'intensità della nostra sofferenza.

Le 33 migliori citazioni positive

Ti invitiamo a leggere 33 delle migliori citazioni positive che puoi trovare nella nostra cultura. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: