L'apprendimento sociale di Albert Bandura

L'apprendimento sociale di Albert Bandura

Conosciamo Albert Bandura come padre dell'apprendimento sociale e come uno degli psicologi più influenti di tutti i tempi, così che l'anno scorso hoHo ricevuto la medaglia scientifica alla Casa Bianca.

In un momento in cui il comportamentismo dominava la psicologia dell'apprendimento, Bandura fa un passo avanti e formula la sua teoria dell'apprendimento sociale. Da allora, ha iniziato a porre l'accento sui processi cognitivi e sociali che erano in gioco nell'apprendimento, e non solo per considerare le associazioni tra gli stimoli o le ricompense che seguono i comportamenti, così come fino ad allora comportamentismo.

La persona non è più considerata un burattino a spese delle contingenze dell'ambiente, se non è in grado di mettere in gioco i suoi processi privati, come l'attenzione o il pensiero, per imparare.
suddividere

Tuttavia, Bandura riconosce il ruolo dei comportamentisti emergenti nell'ambiente ed è consapevole che sono una parte importante dell'apprendimento, ma non l'unico. Per questo autore, la ricompensa è necessaria solo per l'esecuzione dell'esecuzione, non per l'apprendimento stesso.

Il nostro mondo interiore è indispensabile quando si integra un nuovo comportamento nel nostro repertorio o per eseguire quelli che già abbiamo, ma che non siamo stati in grado di eseguire. Molti dei nostri comportamenti attuali sono dovuti all'apprendimento imitativo o vicario dei modelli che per noi è stato importante.

Chi non ha mai imparato a fare la stessa cosa di uno dei suoi genitori quando ha una conversazione o superare una paura quando vede che il suo migliore amico non è stato in grado di farlo?
suddividere

L'importanza dell'apprendimento sociale

Secondo Bandura, quando parliamo di apprendimento, ci sono tre componenti che interagiscono in modo reciproco Questo è chiamato determinismo reciproco, o reciprocità triadica. Queste tre componenti sono quindi: la persona, l'ambiente e il comportamento. Pertanto, l'ambiente influenza il soggetto e il suo comportamento, ma il soggetto influenza anche l'ambiente attraverso il suo comportamento e il comportamento sul soggetto stesso.

Impariamo osservando gli altri e il nostro ambiente. Non solo impariamo dalle ricompense o dalle punizioni come postulati dai comportamentisti, ma la semplice osservazione produrrebbe già in noi certi effetti di apprendimento senza la necessità di un rinforzo diretto.

Come parte del famoso esperimento di bambola Bobo condotto da Bandura, possiamo osservare questi effetti. È stato effettuato dopo i bambini tra i tre ei cinque anni che sono stati divisi in due gruppi. Un gruppo ha dimostrato di essere aggressivo e l'altro gruppo un modello non aggressivo. Ogni gruppo osservava in una stanza con i giocattoli il modello che corrispondeva ad esso, ed era aggressivo o no con la bambola Bobo, così che i bambini imparassero allo stesso modo ad essere aggressivi o non fare con la bambola .

Questo fatto è di grande importanza per la psicologia, quindi possiamo capire perché alcune persone si comportano come loro. Ad esempio, i comportamenti provocatori di alcuni adolescenti che sono nati in famiglie non strutturate e che sono stati esposti a certi comportamenti sono stati infine appresi attraverso l'imitazione dei loro modelli di riferimento e sono parte integrante del loro modo di essere.

Cosa influenza l'apprendimento vicario?

Secondo Bandura, oltre ai tre elementi di base che abbiamo appena menzionato, esiste una serie di processi necessari per l'apprendimento osservativo:

  • Processo di attenzione: l'attenzione focalizzata sul modello che esegue l'azione da apprendere è fondamentale. Come parte di questo processo influenza variabili quali intensità di stimolazione, importanza, dimensioni, facilità di discriminazione, novità o frequenza. Altre variabili sono esclusive del modello in esecuzione: genere, origine, età o importanza data dall'osservatore possono cambiare il processo dell'attenzione. Per quanto riguarda le variabili della situazione, è stato osservato che i compiti più difficili non possono essere copiati e quelli più facili, non aggiungendo molto al soggetto, perdono l'attenzione del soggetto.
  • Processo di conservazione: è un processo intimamente legato alla memoria. Permette al soggetto di adottare il comportamento, anche se il modello non è più lì. L'associazione di ciò che viene percepito dall'osservatore con elementi precedentemente noti e la pratica cognitiva di ciò che è stato appreso può aiutare a mantenere la capacità di memoria ritentiva.
  • Processo di riproduzione: è il passaggio da ciò che è stato appreso come immagini, simboli o regole astratte a comportamenti concreti e osservabili. Per quello, il soggetto deve avere competenze di base per svolgere il comportamento per imparare, e avere le sue componenti di base nel suo repertorio di comportamenti.
  • Processi motivazionali: questo è l'altro processo importante per l'esecuzione del comportamento appreso. Il valore funzionale del comportamento può far sì che venga eseguito o non completato. Questo valore dipende da incentivi diretti, indiretti, autoprodotti o intrinseci.

Quali sono gli effetti dell'apprendimento osservativo?

Esistono tre diversi tipi di effetti che possono verificarsi osservando il comportamento di un modello: l'effetto dell'acquisizione, l'effetto inibitorio e disinibito o l'effetto di facilitazione.

  • L'effetto dell'acquisizione di nuovi comportamenti: il soggetto acquisisce nuove competenze e nuovi comportamenti attraverso l'imitazione e le regole necessarie per completarli e svilupparne di nuovi nella stessa linea di azione. I comportamenti acquisiti non sono solo abilità motorie; impariamo anche le risposte emotive.
  • L'effetto inibitorio e disinibito: se l'effetto precedente ha generato l'acquisizione di nuovi comportamenti, questo promuove la disinibizione o l'inibizione di quelli che già esistono per mezzo di cambiamenti motivazionali. È nel quadro di questa variabile che entra in gioco la percezione della capacità del soggetto stesso o le conseguenze che riceve il modello tramite la sua azione.
  • L'effetto di facilitazione: e infine, questo effetto si riferisce alla facilità con cui l'apprendimento osservativo può portare a una conclusione positiva i comportamenti già esistenti che non sono inibiti.

La maggior parte dei nostri comportamenti che abbiamo acquisito per imitazione. Sebbene sia certo il temperamento, di origine più biologica, gioca un ruolo importante, i modelli che ci circondano lo sono ancora di più. Essere timidi, parlare più o meno velocemente, le nostre azioni, essere una persona aggressiva o avere una fobia sono, in parte, apprese dalla modellizzazione.

La teoria dell'apprendimento sociale di Bandura non è stata solo pertinente capire perché le persone si comportano in un certo modo, ma anche considerare questi comportamenti come disaptive attraverso l'osservazione di nuovi modelli che, per esempio, superano le loro paure, si comportano adeguatamente e sono ricompensati per questo.

Apprendimento sociale, l'interessante teoria di Albert Bandura

Come impariamo? Capire quali meccanismi, quali ingranaggi e quali sottigliezze complesse rendono possibile mettere in moto un comportamento o un "Leggi di più"
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: