La teoria della personalità di Sigmund Freud

La teoria della personalità di Sigmund Freud

La teoria della personalità di Sigmund Freud variava man mano che avanzava nel suo sviluppo teorico. Per Freud, la personalità umana è un prodotto della lotta tra i nostri impulsi distruttivi e la ricerca del piacere.

La costruzione della personalità diventa un prodotto: il risultato del modo in cui ogni persona lotta contro i conflitti interni e le richieste dall'esterno. La personalità segnerà quindi il modo in cui ciascuno uscirà socialmente e affronterà i suoi conflitti: interni ed esterni.

Presentato Freud, neurologo austriaco e padre della psicoanalisi cinque modelli per concettualizzare la personalità : topografico, dinamico, economico, genetico e strutturale. Questi cinque modelli cercano di dare forma a uno schema completo in cui la personalità di ognuno di noi può essere articolata.

Modelli della teoria della personalità di Sigmund Freud

Una delle caratteristiche della personalità di Freud è che è strutturale. I modelli che ti presentiamo più avanti in questo articolo non dovrebbero essere considerati come una verità assoluta. Tuttavia, sono strumenti di grande utilità per comprendere le dinamiche della psiche umana. Anche se sono spiegati separatamente, tutti sono correlati.

1- Modello topografico

Usato da Freud la metafora delle parti dell'iceberg per facilitare la comprensione delle tre regioni della mente. La punta dell'iceberg, quella che vediamo, è equivalente all'area costante. Sarebbe correlato a tutto ciò che può essere percepito in un particolare momento: percezioni, ricordi, pensieri, fantasie e sentimenti.

La parte dell'iceberg sommersa, ma che può essere ancora visibile, è equivalente alla regione pre-cosciente della mente. È legato a tutto ciò che si è in grado di ricordare: momenti che non sono più disponibili nel presente ma possono essere portati alla coscienza.

La maggior parte dell'iceberg che rimane nascosto sotto l'acqua è equivalente alla regione inconscia. In questa zona sarebbero conservati tutti i ricordi, i sentimenti e i pensieri inaccessibili alla coscienza. Conserva contenuti che possono essere inaccettabili, spiacevoli, dolorosi, conflittuali e particolarmente spaventosi per la persona.

2- Modello dinamico

Questo modello è forse uno dei più difficili da comprendere nella teoria della personalità di Sigmund Freud. È collegato alle dinamiche psichiche che avvengono nella mente del soggetto, tra le pulsioni che cercano una gratificazione eccessiva e i meccanismi di difesa che si occupano di proibirle.

Le dinamiche psichiche regolatorie hanno l'obiettivo primario di assicurare che ogni persona possa far fronte e adattarsi all'ambiente sociale. I meccanismi di difesa che derivano da questo modello sono: repressione, formazione reattiva, spostamento, fissazione, regressione, proiezione, introiezione e sublimazione; è l'importante pilastro della teoria della personalità di Sigmund Freud.

3- Modello economico

È legato alla modalità di funzionamento di ciò che Freud chiamava "Impulse"che può essere definito grosso modo, come l'energia che ci spinge a trovare un obiettivo specifico. L'unità è il motore e l'energia che ci muove. In questo senso, Freud riteneva che tutto il comportamento fosse motivato da impulsi, divisi in istinti di vita (Eros) e pulsione di morte (Thanatos).

il istinto di vita è legato alla capacità di autoconservazione dell'individuo, guida a creare, proteggere, legare. D'altra parte, guida di morte è legato alle tendenze distruttive dell'essere umano verso se stessi o verso l'altro, collegandole con il principio del Nirvana che è il nulla, la non-esistenza, il vuoto.

4- Modello genetico

Questo modello segue le cinque fasi dello sviluppo psico-sessuale. È caratterizzato dalla ricerca di gratificazione nelle zone erogene del corpo, la cui importanza dipende dall'età. Freud ha scoperto che l'adulto non è l'unico a trovare soddisfazione nelle zone erogene, ma che lo fa anche il bambino. Un'eccessiva gratificazione o improvvisa frustrazione da questi stadi fa sviluppare certi tipi di personalità.

Le fasi o stadi dello sviluppo psico-sessuale, nella teoria della personalità di Sigmund Freud, sono:

  • Fase orale: da 0 a 18 mesi. L'obiettivo del piacere è la bocca: succhiare, baciare e mordere. L'ossessione in questa fase è legata a una personalità orale ricettiva, cercando di ottenere piacere attraverso la bocca (fumare, mangiare di più, ecc.). Al contrario, La frustrazione improvvisa è legata a una personalità orale aggressiva : offre piacere essendo aggressivamente verbale e ostile con gli altri.
  • Passo anale: da 18 mesi a 4 anni.Il punto focale del piacere è l'ano: trattenere ed espellere. Un controllo molto severo di questo passaggio è correlato a una personalità meschina. O al contrario di una personalità rilassata.
  • Fase fallica: dai 4 ai 7 anni. L'obiettivo dei centri di piacere sui genitali. La masturbazione a queste età è piuttosto comune. È in questa fase che il complesso di Edipo è risolto, un complesso che struttura la personalità e serve ad accettare le norme sociali da parte dell'individuo.
  • Fase di latenza: dai 7 ai 12 anni. Durante questo periodo, Freud pensava che la pulsione sessuale stesse svanendo dal servizio di apprendimento per facilitare l'integrazione culturale del soggetto nel suo ambiente.
  • Fase genitale: 12 anni e oltre. Rappresenta l'aspetto della pulsione sessuale nell'adolescenza, indirizzata più specificamente verso le relazioni sessuali. L'identità sessuale di un uomo o di una donna viene riaffermata.

5- Modello strutturale

Questo modello nella teoria della personalità di Sigmund Freud si distingue per la separazione della mente in tre istanze. Queste tre istanze si svilupperanno nel corso dell'infanzia. Ogni istanza ha diverse funzioni che agiscono a diversi livelli della mente, ma insieme formano una struttura di personalità unica.

  • Il Ca: è la parte primitiva e innata della personalità il cui unico scopo è soddisfare gli impulsi della persona. Rappresenta i bisogni e i desideri più elementari, gli impulsi.
  • Il sé si evolve con l'età e funge da intermediario tra il Ca e il Super-io. Rappresenta il modo in cui affrontiamo la realtà.
  • Il Super-io: rappresenta i pensieri morali ed etici ricevuti dalla cultura. Lui rappresenta la legge e la norma.

Per concludere, è importante sottolineare che i modelli interagiscono tra loro. Rendono la personalità un insieme dinamico di caratteristiche psichiche quale condizione il modo in cui ogni persona agisce di fronte alle circostanze che si presentano.

"Il prezzo che paghiamo per la nostra civiltà avanzata è una perdita di felicità attraverso l'intensificazione del senso di colpa".

-Sigmund Freud-

5 curiosità su Sigmund Freud

Vedremo in questo articolo alcuni fatti curiosi riguardanti il ​​padre della psicoanalisi, il dottore e fisiologo Sigmund Freud. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: