La rabbia sepolta in noi è la più pericolosa

La rabbia sepolta in noi è la più pericolosa

Se sei arrabbiato, perché stai fingendo? Spesso fai finta di essere arrabbiato per mantenere le apparenze, e oltre a farti del male, dai agli altri i mezzi per dominarti e imporli.

Il vero problema è che non sai come incanalare la tua rabbia e che preferisci contenerla, ma prima o poi esploderà.

Se non cerchiamo di imparare a dominare la nostra rabbia, è perché pensiamo che non ci raggiunga e che possiamo dominarlo. Inoltre, ci viene spesso detto che è un'emozione da evitare per non causare danni collaterali nel nostro ambiente.

Ovviamente, questo evita situazioni molto tossiche. Tuttavia, anche la soppressione completa della rabbia può avere conseguenze negative. È importante sapere quando evitarlo e quando non rappresenta una minaccia. Analizziamo insieme situazioni in cui non dovremmo reprimere la nostra rabbia.

Per reprimere la rabbia provoca problemi di salute

Tendiamo a pensare che le emozioni siano l'aspetto astratto del nostro corpo, come se fosse un contenitore per contenerle e un modo per esprimerle fisicamente. Questo suggerisce che le emozioni si manifestano fisicamente, come nei nostri pensieri.

Tuttavia, contenere la rabbia può causare seri problemi di salute.Questi problemi includono, ad esempio, mal di testa, disturbi digestivi, insonnia, ansia, depressione, aumento della pressione sanguigna, problemi della pelle o problemi cardiaci (infarto, tachicardia).

Quindi devi trovare un modo per liberarti da quella rabbia ed esprimerla, o ti finirà.

Non sapere come gestire la rabbia può causare cambiamenti comportamentali

Le emozioni si accumulano quando non ci prendiamo cura di loro. Può essere che con il tempo sfuggano incontrollabili.
suddividere

È possibile che tu ti senta bene quando sei stato in grado di controllare un attacco di rabbia per non ferire o offendere nessuno.

Tuttavia, può succedere che più tardi attacchi gli altri (persone innocenti che sfortunatamente non hanno nulla a che fare con tutto questo), semplicemente perché pensi che rappresentino una minaccia. Non intendi ferirli, certo, ma la rabbia ribolle dentro di te e questo può farti perdere il controllo.

Controllare la rabbia può anche portare a disturbi d'ansia, paure irrazionali e rabbia.

Come e dove impostare i limiti?

Il primo passo è rendersi conto che questa rabbia fa parte di te, perché allora puoi iniziare a stabilire dei limiti sani.

Sei arrabbiato per quello che qualcuno ha fatto? O è una rabbia legata al passato infortunio personale? È dovuto all'insicurezza da parte tua o l'altra persona ti tratta davvero male?

Troverai le risposte a queste domande confrontando la tua rabbia. Queste risposte ti aiuteranno a prendere le giuste decisioni riguardo alle tue relazioni con gli altri.

Potrebbe essere necessario fare un passo indietro per rendersi conto che gli altri non sono così male come pensavi.

Altri hanno bisogno di sapere se sei ferito

A volte le persone agiscono con l'intenzione di ferire. Ciò che è certo è che la maggior parte delle volte non è così e l'altra non ha intenzione di scatenare la nostra rabbia.

Se ci sentiamo in colpa per essere arrabbiati, possiamo interiorizzarlo e sentirci in colpa, senza affrontare il vero problema.

Quando ci arrabbiamo e prendiamo il tempo di analizzare la ragione di questa rabbia, diventiamo più consapevoli della causa nascosta.

Così, saremo in grado di mettere a punto gli strumenti necessari per liberare la rabbia a poco a poco senza causare grossi problemi, portando avanti un sano esercizio di autocontrollo.

Arrabbiarsi a volte è bello

Proprio come la rabbia repressa ti farà sentire male, rilasciandola ti farà bene. È come rimuovere un peso enorme dalle tue spalle. Arrabbiarsi consciamente è un'esperienza completamente diversa dal rifiuto.
suddividere

Può aiutare a conoscere se stessa e capire perché certi elementi ci fanno arrabbiare.

Non si tratta di vivere in uno stato di rabbia costante, ma piuttosto di non comportarsi come se non esistesse. La rabbia è un'emozione umana naturale, e dobbiamo permettere a noi stessi di sentirlo.

Solo in questo modo impareremo ad esprimerlo in modo sano e ad impedirgli di dominarci ma anche di apparire.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: