La pietra magica, una storia sulla cecità mentale

La pietra magica, una storia sulla cecità mentale

Ecco una vecchia storia sulla cecità mentale che ha illuminato molte generazioni.Si dice che in una terra lontana abitata da uomini saggi, c'erano diversi alchimisti.Uno di loro voleva scoprire la pietra filosofale. La leggenda vuole che questa pietra sia in grado di trasformare qualsiasi metallo in oro.

L'alchimista non voleva diventare ricco. Voleva vincere una sfida che nessuno poteva risolvere.Trascorreva i suoi giorni e le sue notti a studiare i misteri della natura. Passarono diversi anni. La storia della cecità mentale ci dice che dopo 13 anni l'alchimista ha raggiunto il suo obiettivo.

All'inizio era affascinato dalla sua scoperta. Era riuscito a trovare la Pietra Filosofale, qualcosa che nessuno era riuscito a fare prima di lui. Dal momento che aveva raggiunto il suo obiettivo, non era più interessato alla pietra.Durante un viaggio, senza esitazione, la gettò sul bordo di un sentiero. Non lo interessava più. Qualcun altro lo trova!

"Hai più qualità di quanto pensi, ma per sapere se le tue monete sono d'oro, devi arrotolarle, farle circolare. Spendi il tuo tesoro".

-Gregorio Marañón-

Il primo passo nella storia della cecità mentale

La notizia ha raggiunto le orecchie di alcuni abitanti del paese.La voce cominciò a circolare. Si diffuse in un altro paese lontano, dove un uomo si lamentava profondamente della sua povertà e solitudine.Quando seppe che l'alchimista aveva abbandonato la pietra filosofale su un percorso comune, non riusciva più a dormire.

Ogni notte immaginava come sarebbe stata la sua vita se avesse trovato la famosa pietra.Non avrebbe avuto bisogno e non vivrebbe più in solitudine. Tutti sanno che i ricchi hanno molti amici e sono apprezzati da tutti quelli che li circondano.

L'uomo conclude che questa era la grande opportunità della sua vita.Qualunque fosse il prezzo da pagare, era pronto a cercare e trovare la pietra filosofale. Spinto da questo desiderio, mise i suoi oggetti personali in una borsa e iniziò un lungo viaggio all'alba. Ci sono voluti due mesi per raggiungere la terra dei saggi e, una volta lì, ha iniziato a cercare la pietra.

Un viaggio difficile

L'uomo iniziò la sua ricerca nella parte settentrionale del paese. Ha camminato tutto il giorno finché non si è stancato.Raccolse tutte le pietre che vedeva sulla strada e poi le sfregò contro la fibbia della sua cintura d'acciaio.Dopo aver atteso un attimo e se non fosse successo niente, continuò per la sua strada.

La traversata è stata davvero difficile.A volte ha trovato centinaia di pietre nella stessa pila. L'uomo ha dovuto provarli tutti.Alcuni giorni non poteva nemmeno camminare un miglio o due. Ma la storia della cecità mentale ci dice che quest'uomo era più che determinato a raggiungere il suo obiettivo.

I giorni passarono, poi settimane e mesi.Senza nemmeno accorgercene, l'uomo per otto anni.A volte sembrava un robot. Ha sempre fatto la stessa cosa: guarda il pavimento, cerca le pietre e le strofina a una a una.

La lezione della pietra

Un giorno, mentre camminava e ripeteva gli stessi gesti, si sentiva stanco. Decise di sedersi per riposarsi all'ombra di un bellissimo albero.All'improvviso, guardò la fibbia della sua cintura e i suoi occhi si illuminarono: era diventato oro. Non credeva ai suoi occhi.Saltò di gioia e ballò, urlando "Sono riuscito!

Tuttavia,non si era reso conto quando la sua fibbia della cintura era cambiata in oro. Questo potrebbe essere accaduto di recente. O tanto tempo fa.La pietra filosofale potrebbe forse agire all'istante. Il fatto è che non lo sapeva. Quale pietra aveva creato questo effetto sul metallo? Rimase congelato. Poi guardò dietro di sé e vide diverse pile di pietre che aveva appena provato. Qual era la pietra miracolosa?

Capì allora che non aveva prestato attenzione a quello che stava facendo da molto tempo.Ha svolto gli stessi compiti meccanicamente, essendo stanco e senza molte speranze. Questo gli aveva impedito di vedere il miracolo che era accaduto.

Era sulla strada giusta e allo stesso tempo era perso. La storia della cecità mentale finisce per dirceloil percorso che ci porta a cercare la felicità in una cosa esterna è arduo e ingrato, proprio come il percorso che si percorre senza prestare attenzione.

La bella storia dell'elefante incatenato

Scopri la storia dell'elefante incatenato in un circo e la sua bellissima morale che può ispirarci a combattere di più. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: