La mancanza di difesa ha imparato, o come abituarsi ad abusare

La mancanza di difesa ha imparato, o come abituarsi ad abusare

Quando parliamo di donne maltrattate, spesso la domanda che tutti ci poniamo è "perché non fuggono?"
Per noi è facile fuggire e immaginiamo una fuga come quella messa in scena nel film Notti con il mio nemico, dove Julia Roberts finge di essere vittima di un naufragio premeditato.

Tuttavia, per una persona continuamente sottoposta a torture mentali e / o fisiche, fuggire non è così facile perché può essere spiegata, tra le altre cose, da un fenomeno che lo psicologo Seligman studiò nel 1860, noto come il nome di "la mancanza di difesa apprese"o "sindrome di Stoccolma interna".

Qual è la mancanza di difesa appresa?

il la mancanza di difesa appresaè il risultato di una serie di studi condotti in laboratorio con animali secondo i principi della corrente psicologica del comportamentismo.

Seligman sottopose diversi animali a scosse elettriche a cui non potevano sfuggire. A poco a poco, gli animali hanno imparato che qualunque cosa facciano, non saranno risparmiati, così smettono di agire.
Dopo un po ', anche quando è stato possibile evitare le discariche, gli animali non si sono mossi e si sono lasciati andare, poiché in precedenza avevano appreso che era impossibile fuggire. Questa passività, condizionata dal fatto di non essere in grado di fuggire in un dato momento, si è stabilizzata nel tempo.

La mancanza di difesa insegnata immobilizza le vittime. E questo non è solo per le relazioni, ma anche per i padri-figlie, i rapporti di lavoro e così via.

Come giustamente dice José José Millás nel suo magnifico libro intitolato Il caso Nevenka, una storia di molestienoi umani siamo come pesci colorati; nonostante la loro bellezza, alcuni hanno una condotta che potrebbe essere descritta come cannibale:

"Se come dici tu Ismael ti ha colpito, perché non ti sei difeso?" Chiese Nevenka. […] Il processo esistenziale che invase Nevenka non doveva essere molto diverso da quello dei pesci colorati […] Un giorno, poco dopo l'inizio della relazione, il pesce la circondò e le morse una pinna, che fu un morso inaspettato […] Le molestie non accaddero da un giorno all'altro, fu un processo lento Quando ti colpiscono, non sei più una persona, non sono le tue pinne che perdi, ma la tua volontà. "

Cosa si può fare per combattere la mancanza di difesa appresa?

Cosa fare quando il processo di mancanza di difesa appresa si impossessa della tua anima, e cosa pensi, qualunque cosa tu faccia, nulla cambierà?

Uscire da questo circolo vizioso non è facile. In effetti, questo dice che la mancanza di difesa appresa dice la totale mancanza di fiducia in se stessi. Non ha senso fare domande del tipo "perché non scappare?", Dal momento che permette solo una cosa: guidare la vittima più a fondo di quanto sia già, lei che è convinta che lei è inutile e niente e nessuno può cambiare questa situazione.

La prima cosa da fare èimparare a riconoscere questa mancanza di difesa appresae chiedere aiuto, poiché questo fenomeno colpisce la nostra psiche, ed è molto difficile fuggire da se stessi. Se crediamo agli psicologi comportamentali, tutto ciò che è stato programmato può essere deprogrammato.

In questo modo, aiutandoti, riuscirai a liberarti della mancanza di difesa appresa attraverso tecniche come la desensibilizzazione sistematica, che ti consentirà di andare avanti. lentamente ma sicuramente verso l'obiettivo finale, cioè l'indipendenza.

Questo apprendimento, o "disimparare", tutto dipende da come vedi le cose, sarà necessariamente accompagnato da un lavoro indispensabile sulautostima ; devi credere in te stesso e nelle tue capacità. Cosa si può chiedere di più?

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: