La depressione è un disturbo più difficile di qualsiasi metafora

La depressione è un disturbo più difficile di qualsiasi metafora

La depressione è uno dei disturbi mentali più interessanti per le metafore.È come se ci conducesse irrimediabilmente alla tristezza, alla tristezza che poi ci porta in un mare o, piuttosto, a un pozzo profondo e oscuro che avrebbe solo una lontana via d'uscita. La depressione è come una sorta di catene invisibili che ci intrappolano.

Sono perché ci mettono a museruola con il loro peso e non con la loro tensione, perché mangiano malinconia e non olio.Il loro potere è farci credere che siamo piccoli, goffi e incompetenti.

"Perché ho solo una cosa tremolante / Chi non potrà mai diventare qualcosa / Tranne un uccello con le ali spezzate / Scappare invano.

Non posso darti amore / Per tanto tempo dato / L'amore che mi ha massacrato e macellato / Sulla neve accecante. "

-Epuisée. Indossato, Elizabeth Siddal (1829-1862) –

Depressione vista dall'esterno

Coloro che vedono la persona depressa dall'esterno arrivano a pensare di capirlo.Sì, lo pensano così. Dicono che anche loro si sentivano tristi e attraversavano momenti in cui non vedevano una via d'uscita. Da questo ricordo, hanno ancora la sensazione che la pazienza sia un'arma di cui sottovalutiamo il valore, che il tempo continua a passare anche con tristezza e anche se tutto sembra immobile e senza importanza intorno a noi.

In tal modo,quelli che pensano di capire la persona non esitano a motivare perché vedono sul suo viso lo stesso schema che un tempo conoscevano. Tuttavia, la depressione è più di una settimana di tristezza o di lutto che è ancorata in noi. La depressione è un disturbo che richiede l'intervento di un professionista e, in realtà, poche metafore riflettono la sua durezza.

Non è solo un oscuro tunnel senza uscita, è anche un tunnel in cui manca l'aria e dove non si respira.Uno spazio in cui la persona non può muoversi e si sente in colpa. È una situazione in cui prevale l'impotenza di "volere" e "non essere capaci". Un luogo in cui le domande mordono e dove ogni cosa al di fuori dell'interrogatorio è vista come una minaccia.

Un luogo dove il coraggio è offuscato e dove gli occhi sono protetti da una finestra di lacrime che non sempre escono.Una finestra che ingrandisce il negativo e diventa opaco alle opportunità. Alla fine, stiamo parlando di un luogo in cui la motivazione è necessaria, ma dove gli strumenti e le facoltà emotive lo sono ancora di più.

Un luogo in cui le domande mordono e dove ogni cosa al di fuori dell'interrogatorio è vista come una minaccia.
suddividere

La depressione rende le vittime colpevoli

Una persona che soffre di depressione non è solo una persona triste. In effetti,lei non sembra sempre triste. Anche se è l'emozione che si distingue maggiormente nello stereotipo, non è sempre quella che predomina.Molto spesso, e specialmente nei bambini, succede qualcosa e molte persone non lo sanno:questa tristezza si trasforma in rabbia.Questo vale anche per gli adulti, perché anche se hanno più strumenti di regolazione emotiva, ci sarà sempre questa lotta e frustrazione perché i risultati non accadono.

Sì, arrabbiato.La rabbia si attacca alle persone intorno a loro che cercano di aiutare, anestetizzando tutta l'empatia.Questo volto di depressione, che non è facilmente riconoscibile, allontana coloro che cercano di aiutare e sono stanchi di dare consigli, soluzioni facili e utili per loro, ma l'altro non segue.

È a questo punto che la persona con depressione può smettere di essere una vittima e diventare il colpevole.Così, anche se continua a soffrire, gli altri possono credere che la posizione in cui si trova sia molto pratica: non lavora, non fa niente a casa e passa le sue giornate a riposare. Riposare da cosa? Se lei non fa niente …

Come abbiamo visto, la depressione è un disturbo molto più complesso delle emozioni. È un male profondo in cui è necessario tutto il sostegno del mondo,ma supporto ben controllato, con intelligenza.Se questo non è il caso, la forza di questo supporto sarà in grado di deprimere ancora di più la persona.

Ecco perché ci sono buoni professionisti e amici sono necessari, ma insufficienti.Si può avere la sensazione che la persona depressa sia come una borsa vuota per un consiglio.Se vogliamo aiutare, non sottovalutare questo problema, non farne metafore perché corriamo il grande pericolo di scriverle in modo incompleto; sarà trasferito al nostro modo di aiutare, e non importa se agiamo con le migliori intenzioni del mondo.

Ketamina: una droga illegale presto usata come trattamento contro la depressione?

La ketamina è una droga nota per essere usata nell'ambiente festivo per promuovere la disinibizione che si svolge in se stessa … Read More "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: