Karl Jaspers e il metodo biografico in psichiatria

Karl Jaspers e il metodo biografico in psichiatria

Karl Jaspers era uno psichiatra e filosofo tedesco che ebbe un grande impatto sulle scienze della mente e ha avuto una grande importanza durante la ricostruzione tedesca. È considerato uno dei pionieri della filosofia esistenzialista. È anche noto per aver creato il metodo biografico, che viene applicato in psichiatria.

Jaspers è nato a Oldenburg (Germania) nel 1883. Ha studiato medicina presso l'Università della sua città natale e ha ottenuto il dottorato nel 1909. Ha immediatamente iniziato la sua pratica psichiatrica presso l'Ospedale universitario di Heildelberg. . Ben presto, fu colto da una grande preoccupazione per il modo in cui la malattia mentale veniva affrontata in quel momento.

"Filosofare è e solo imparare a morire."

-Karl Jaspers-

Dal 1921, Karl Jaspers è professore di psicologia presso l'Università di Heildelberg nella Facoltà di Filosofia. A poco a poco, l'insegnamento ha curato tutti i suoi interessi e si è ritirato dalla pratica clinica, cosa che lo ha messo a disagio.

Nazismo, un'interruzione nella vita di Karl Jaspers

Karl Jaspers era tedesco, ma sua moglie, Gertrud Mayer, era di origine ebraica. Ecco perché, con l'ascesa del nazismo, fu sollevato dalla sua posizione di professore all'università. La seconda guerra mondiale fu una dura prova per lui e la sua famiglia. Non tornò alla cattedra fino al 1946, dopo la fine della guerra.

Da allora Karl Jaspers è diventato una figura importante nella ricostruzione tedesca. In particolare, è stato uno dei responsabili del ripristino del normale sviluppo dell'istruzione. Il suo obiettivo principale era quello di sradicare tutti i nazisti dalle scuole tedesche.

Si è presto disilluso dalla politica in generale. Così decise di andare a lavorare all'Università di Basilea nel 1948. Costanti delusioni e la stessa guerra hanno decisamente segnato la sua prospettiva esistenzialista.

Il metodo biografico di Karl Jaspers

Uno dei principali contributi di Karl Jaspers alla psichiatria è il suo metodo biografico. In pratica chiede al paziente di scrivere come vede i suoi sintomi. In altre parole, registra la sua visione della realtà. Questo gli ha permesso di capire meglio cosa stava succedendo nella sua mente.

La sua importanza risiede nel fatto che valorizza la parola del paziente in psichiatria, cosa che spesso non accade nella moderna psichiatria. In più approcci biologici, le parole del paziente sono considerate il prodotto della disfunzione cerebrale. Il metodo biografico, d'altra parte, dà valore a queste "assurdità" e le comprende come mezzo per comprendere le alterazioni della percezione del paziente.

Karl Jaspers ha anche tenuto una registrazione scritta completa delle biografie dei suoi pazienti. In particolare, ha descritto i suoi sintomi nel modo più preciso possibile. Cercò nella vita dei malati gli elementi che avrebbero permesso loro di comprendere il disturbo che presentavano.

Altri contributi di Karl Jaspers

Karl Jaspers ha anche postulato l'esistenza di due tipi di delusioni: primaria e secondaria. Il delirio primario è un'illusione che si verifica senza motivo apparente ed è autonoma e psicologicamente incomprensibile. Il delirio secondario, d'altra parte, appare come un tentativo di spiegare esperienze anormali ed è psicologicamente comprensibile. Da qui l'importanza del metodo biografico per chiarire la natura del delirio coinvolto nella malattia.

Le conclusioni delle sue ricerche e riflessioni sono state pubblicate in un libro intitolato Psicopatologia generale. È diventato un classico in psichiatria e ha gettato le basi per lo sviluppo di questa scienza.

Jaspers si è avventurato anche in filosofia e teologia con grande successo. Funziona come Filosofia ed esistenza o Filosofia e il mondo gli ha dato una grande reputazione. Sfortunatamente, il lavoro di Karl Jaspers è di difficile accesso. È uno scrittore ermetico che può essere compreso solo dopo averlo letto molto.

Gli ultimi anni di Jaspers

Politica, religione e filosofia sono sempre state nel campo degli interessi di Karl Jaspers. Ha scritto diversi saggi su questi argomenti. Uno dei suoi testi più interessanti è stato La bomba atomica e il futuro dell'uomo.

FOTO da tradurre

Gran parte del lavoro di Jaspers mostra assoluta delusione per il suo paese. Fu proprio questa delusione che lo portò a rinunciare alla nazionalità tedesca nel 1967. Da allora, è diventato cittadino della Confederazione elvetica.

Nel corso della sua vita ha ricevuto numerosi premi. I più importanti sono il Premio Goethe nel 1947 e il Premio Erasmus nel 1961.Ha anche ricevuto dottorati onorari in varie università. Morì come cittadino svizzero a Basilea nel 1969.

Il metodo di Marie Kondo di mettere in ordine la propria vita riordinando la propria casa

Scopri il metodo Marie Kondo, che ti consente di riordinare la tua casa in modo efficiente e mettere ordine nella tua vita e nelle tue idee. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: