Intelligenza emotiva nello sport: come ci aiuta?

Intelligenza emotiva nello sport: come ci aiuta?

La psicologia dello sport e dell'attività fisica è una branca della psicologia. Studia i nostri processi psichici e il nostro comportamento durante l'attività sportiva. Questa scienza applicata cerca di conoscere e ottimizzare le condizioni interne dell'atleta.

Grazie alla psicologia dello sport e dell'attività fisica, cerchiamo di trovare l'espressione del potenziale fisico, tecnico e tattico acquisito durante il processo di preparazione. I ricercatori studiano quindi i diversi processi psicologici che influenzano il comportamento degli atleti.

Questi processi si riferiscono a concetti come la motivazione, i processi emotivi e la loro influenza sulle prestazioni degli atleti. uno studia anche i diversi aspetti relativi all'intervento della psicologia nello sport: performance, iniziazione e salute.

In questo modo, la psicologia dello sport aiuta il concorrente a controllare il suo stress. Lo stress produce disorganizzazione emotiva e comportamentale che può influire sulle prestazioni.

Dal 1995, e con l'aspetto del lavoro Intelligenza Emotiva da Goleman, abbiamo iniziato a studiare l'intelligenza emotiva con vari mezzi, sia scientifici che non scientifici. Da lì, si è verificato un aumento dell'interesse sociale e scientifico nei processi emotivi. Tuttavia, questa nozione non apparirà nel contesto sportivo fino al 2001, quando sono comparsi i primi studi. Questi studi hanno iniziato a essere eseguiti più intensamente dal 2009.

Cosa intendiamo per intelligenza emotiva?

L'intelligenza emotiva richiede un altro modo per comprendere l'intelligenza. Con lei, andremo oltre gli aspetti cognitivi, come la memoria e la capacità di risolvere i problemi.

Il concetto di intelligenza emotiva è principalmente legato alla nostra capacità di dirigerci efficacemente verso gli altri e verso noi stessi. Ma non è solo quello. Coinvolge anche il collegamento con le nostre emozioni, gestendole, motivandoci, frenando alcuni dei nostri impulsi, superando le nostre frustrazioni … Daniel Goleman, il guru dell'intelligenza emotiva, spiega che nel suo approccio a questo Infine, ci sono quattro dimensioni base che lo articolano:

  • Il primo è il la consapevolezza di sé. Si riferisce alla nostra capacità di comprendere ciò che sentiamo e di essere sempre connessi con i nostri valori, la nostra essenza.
  • Il secondo aspetto è il motivazione personale e la nostra capacità di concentrarsi sugli obiettivi, recuperare dagli ostacoli e gestire lo stress.
  • La terza dimensione è correlata al coscienza sociale ed empatia.
  • Il quarto punto è senza dubbio la pietra filosofale dell'intelligenza emotiva: la nostra capacità di avere relazionicomunicare, raggiungere accordi, connettersi in modo positivo e rispettoso con gli altri.

Intelligenza emotiva nello sport

Nello sport, le richieste e le richieste della concorrenza sono ogni volta più importante. Differenze ogni volta puntano a fattori che non derivano direttamente dal proprio allenamento fisico, come la nutrizione o la psicologia. Pertanto, la psicologia dello sport è responsabile dell'analisi, dello studio e dell'osservazione dei comportamenti, delle reazioni e delle risposte emotive dell'individuo o della squadra.

Per quello, è necessario "controllare" le emozioni positivamente o reindirizzarle in modo da non lasciare che influenzino negativamente la prestazione sportiva. Perché l'intelligenza emotiva? Perché nello sport devi prendere decisioni rapide e adeguate.

L'intelligenza emotiva suscita molto interesse per il collettivo sportivo. Gli elementi interpersonali e interpersonali hanno un'applicazione diretta. Conoscenza degli altri, autoregolamentazione delle emozioni, motivazione personale, abilità sociali ed empatia sono strumenti che qualsiasi sportivo deve sapere più o meno manipolare.

Molte tecniche di rilassamento, concentrazione, visualizzazione … sono condivise. Club, federazioni, allenatori utilizzano sempre più professionisti per implementare queste tecniche. In questo modo, pretendono di migliorare le prestazioni dei loro atleti.

Molti strumenti che condividono l'intelligenza emotiva e lo sport hanno una caratteristica principale. Questa caratteristica è che sono molto pratici, specialmente nell'applicazione della vita quotidiana.

L'intelligenza emotiva nello sport è un'area molto interessante che produce molti benefici.
suddividere

L'importanza di esercitare il controllo sulle emozioni

Numerosi studi hanno evidenziato l'importanza di un atleta in grado di esercitare il controllo sulle proprie emozioni in relazione allo sport. Hanin e Sirja (1995) hanno scoperto che le emozioni legate al successo sportivo hanno aree individuali ottimali.

Tuttavia, a livello di gruppo è diverso. Ogni atleta reagisce in modo diverso allo stress, avendo bisogno di un certo livello di emozioni negative o positive per dare un punto di prestazione ottimale al gioco.

Lo studio dell'intelligenza emotiva e dello sport era tuttavia raro. Questo entra in gioco quando prendiamo in considerazione l'importanza di questo processo in altre aree, come il campo educativo o professionale. Tuttavia, i pochi studi ci dicono che L'intelligenza emotiva è molto importante per l'esecuzione.

I benefici dell'intelligenza emotiva nello sport

L'intelligenza emotiva nello sport può causare meno infortuni sportivi, maggiori prestazioni sportive e meno abbandono. D'altra parte, l'intelligenza emotiva è una costruzione in connessione con la personalità che agisce come un fattore determinante quando l'atleta è sotto pressione.

Di fronte alla situazione di pressione, l'atleta deve prendere decisioni in pochi decimi di secondo che generano in lui picchi di stress. Per questo, ogni atleta, inclusi i professionisti, deve essere addestrato a questo livello. Inoltre, i benefici dell'intelligenza emotiva nello sport possono essere riassunti come segue:

  • A livello emotivo. Migliora il raggiungimento degli obiettivi, la competitività, l'identificazione dei valori dello sport e dei valori personali, l'apprezzamento personale, il lavoro di squadra, la leadership, l'empatia, il controllo delle reazioni negative e delle emozioni, tra gli altri.
  • A livello fisico. Aiuta a sapere come organizzare, non ossessionare con lo sport, avere momenti di riposo, gestire meglio il tempo e creare abitudini alimentari appropriate.
  • A livello sociale. Migliora il rapporto con team, allenatori, allenatori, fisioterapisti, ecc.
  • A livello razionale. Aiuta ad imparare come funziona il gioco, aspetti tecnici e tattiche.

Come possiamo vedere, i benefici dell'intelligenza emotiva nello sport sono numerosi anche se il corpo della ricerca non è ancora molto sviluppato. Tuttavia, questo sta aumentando. Come abbiamo detto, nello sport (un mondo in cui un secondo o alcuni centimetri possono separare il vincitore dal perdente), fattori di piccola scala come l'intelligenza emotiva sono di grande importanza.

Quali fattori psicologici nello sport servono a migliorare le prestazioni?

Cosa può insegnarci lo sport psicologicamente? Quali riflessi ci possono consentire di acquisire o rafforzare? Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: