Impara a riconoscere i suoi difetti

Impara a riconoscere i suoi difetti

La maggior parte delle persone è in grado di giudicare molto facilmente i comportamenti, gli atteggiamenti e i difetti di coloro che li circondano. Quindi, quando qualcuno fa qualcosa che non ci piace o che pensiamo sia sbagliato, lo notiamo immediatamente.

Ciò implica, per la maggior parte del tempo, che facciamo un giudizio piuttosto categorico, a colpo d'occhio. Ma poi … Giudichiamo un po 'troppo in fretta? Perché è così facile vedere i difetti degli altri? Possiamo vedere i nostri semplicemente e rapidamente?

La parte difficile è notare i nostri errori

Naturalmente, se potessimo riconoscere tutti i difetti nello stesso modo in cui lo facciamo per gli altri, sarebbe molto più facile controllare certi atteggiamenti e andare nella giusta direzione.

Tuttavia, conoscersi non è facile, ma è necessario sentirsi bene con noi stessi e non commettere errori.

Ovviamente, quando siamo in azione, è difficile lasciare il nostro corpo per fare un passo indietro e osservarci oggettivamente. Ci sono altri mezzi, a priori più semplici, per analizzare il nostro comportamento.

Siamo tutti esseri umani e quindi siamo tutti allo stesso livello. Non siamo perfetti, abbiamo il diritto di sbagliare e di sbagliare.

Ecco perché gli errori che vediamo negli altri sono spesso gli stessi di noi. Quale modo migliore, quindi, per conoscerci osservando le persone che ci circondano?

Osservare il comportamento ci restituisce la nostra immagine

Facciamo un esempio concreto: incontriamo per strada o al lavoro una persona che conosciamo e che ci saluta freddamente. La reazione più normale è giudicare negativamente questo atteggiamento, senza cercare di interrogarsi.

Se questo atteggiamento mi ha infastidito e sono simile a questa persona, significa che se lo farò, un'altra persona non sarà in grado di prenderla. Allora perché non saluti sempre cordialmente, come modello? Lo stesso vale per egoismo, narcisismo o orgoglio.

Dovremmo imparare le lezioni ogni volta che affrontiamo un atteggiamento che ci dispiace, non per riprodurlo. Se lo facciamo, possiamo diventare persone migliori. In seguito, le persone mostreranno rispetto per noi, consentendo una maggiore accettazione sociale.

Possiamo quindi concludere che il miglior specchio per conoscersi e conoscere se stessi sono gli altri.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: