Il poligrafo: è efficace?

Il poligrafo: è efficace?

Il poligrafo, comunemente noto come "rivelatore di bugie", è uno strumento creato nel XX secolo. Etimologicamente, questa parola deriva dallo smalto, che significa "molto", e da grafi, che si riferisce alla grafica e alla scrittura. Quindi, possiamo dire che il poligrafo è la macchina responsabile della generazione di una moltitudine di grafici contemporaneamente. Ma cosa misurano questi grafici? Determinano la risposta fisiologica della persona sottoposta a test, molto semplicemente.

Questo strumento è stato creato per vedere il riflesso delle emozioni nelle risposte fisiologiche. In altre parole, se ho paura, causerà sudorazione eccessiva, aumento della frequenza cardiaca, respirazione irregolare, per esempio. In particolare, il poligrafo era usato da persone sospettate di commettere un crimine per cercare di determinare attraverso la loro testimonianza se mentivano o dicevano la verità.

Breve storia del poligrafo

Dagli anni '20, abbiamo iniziato a sviluppare l'idea di creare una macchina in grado di rilevare "la bugia". È così che abbiamo assistito alla nascita del poligrafo, William Marston è stato responsabile della formazione di questo progetto. Ha creato una curva di bugia basata su diverse misure della pressione sanguigna. Tuttavia, i risultati del suo rilevatore di bugia non sono considerati prove e questo test non è quindi considerato una procedura valida dalla comunità scientifica.

Più tardi, Larson, uno psichiatra e un poliziotto di Berckley, costruì una versione modificata della macchina della verità ; con lei, voleva modernizzare il corpo della sicurezza ed evitare la brutalità che a volte veniva usata per ottenere testimonianze. Ha introdotto un altro modo di misurare la pressione sanguigna: il ritmo respiratorio. Il suo obiettivo era aumentare la precisione dei risultati. Così, nel 1924, il poligrafo cominciò a essere utilizzato nelle indagini di polizia.

Tuttavia, per arrivare al poligrafo che conosciamo oggi, questa versione intermedia dovrebbe avere un nuovo aspetto; Keeler quindi è venuta fuori una terza e una nuova versione. Pertanto, la conduttività elettrotermica è diventata una nuova modalità di misurazione. In altre parole, riguarda la misura in cui la nostra pelle è in grado di condurre elettricità ; infatti, si pensava che il dubbio, e per estensione la menzogna, intensificava la conduttività della nostra pelle. Questa reazione fisiologica è correlata alla paura o all'ansia.

Come funziona il poligrafo?

Due test che verranno utilizzati in misura maggiore utilizzando il poligrafo. La loro procedura è diversa, ma entrambi sono basati sulla formulazione di domande; lo scopo di questi processi è creare certe alterazioni emotive nel potenziale sospetto per vederli esteriorizzare fisiologicamente.

CQT (Test domanda di controllo)

In altre parole, il test della domanda di controllo. Questo è il più usato. È caratterizzato da la formulazione di tre tipi di domande separate: domande irrilevanti, domande pertinenti e domande di controllo.

Le domande impertinenti

Queste sono le domande che non offriranno alcun tipo di informazione importante. Sono generali e non hanno alcuna connessione con il caso indagato. Non ci aspettiamo che la persona presenti alcun tipo dieccitazione (attivazione) rispondendo.

Domande pertinenti

A differenza dei precedenti, queste domande sono relative al caso. Queste sono domande specifiche sull'evento oggetto di indagine. Le risposte dovrebbero essere negative (dare una risposta affermativa implicherebbe confessare e riconoscere i fatti) e i colpevoli sperimenteranno una maggiore attivazione (sia emotiva che fisiologica).

Problemi di controllo

Queste domande sono molto ambigue. Sono imprecisi e formulati in modo tale che è impossibile rispondere negativamente senza dubitare della risposta stessa. Nella maggior parte dei casi, si riferiscono a fatti molto lontani dal caso al centro dell'indagine.

Non sono correlati al caso, ma possono riferirsi ad azioni che sono state eseguite dalla persona in passato e possono avere qualche somiglianza con quello che è successo. Ad esempio, se il reato è stato un omicidio, viene chiesto al soggetto testato se ha mai fatto del male a qualcuno durante la sua vita. Con ciò, ci aspettiamo che tanti colpevoli quanto innocenti presentino lo stesso eccitazione.

Pertanto, l'obiettivo che stiamo cercando di raggiungere è che gli innocenti abbiano una maggiore attivazione nel gestire i problemi di controllo. Dal momento che sono ambigui, avranno paura di commettere errori rispondendo a loro. D'altra parte, ci sarà meno attivazione quando rispondono alle domande rilevanti perché non hanno nulla a che fare con loro. Tuttavia, i colpevoli mostreranno un'attivazione superiore rispondendo alle domande pertinenti, perché alla fine le conseguenze derivanti da questi tipi di domande sono maggiori di quelle derivanti dai problemi di controllo.

GKT (Guilty Knowledge Test)

Questa è la prova per conoscere il colpevole. Si riferisce alla conoscenza che il colpevole deve avere del caso. Facciamo domande diverse con una scelta multipla di risposte, in cui solo una risposta è buona.

Si presume che il colpevole saprà qual è la risposta corretta perché presenterà un più grande eccitazione quando viene proposta la risposta. Tuttavia, l'innocente, che non conosce il caso, dovrebbe avere lo stesso livello di attivazione di fronte a tutte le possibili risposte, non sapendo quale sia quella giusta. Quindi, la risposta giusta deve essere totalmente riconoscibile dal colpevole, ma altrettanto probabile delle altre opzioni per gli innocenti.

I limiti del poligrafo

Nonostante l'uso che è stato fatto per anni, si può dire che ci sono alcuni limiti che ridurrebbe l'affidabilità che volevamo concedere al poligrafo. il Consiglio Nazionale delle Ricerche riportato nel 2003 un rapporto sul poligrafo. Ad esempio, sono state analizzate le basi psicologiche alla base di questo strumento o le procedure che seguirono. Le conclusioni più importanti da questo punto sono:

  • Precisione del poligrafo: le risposte fisiologiche misurate da quest'ultimo non rispondono solo alla menzogna. In altre parole, c'è una grande varietà di processi psicologici che possono essere esteriorizzati fisiologicamente allo stesso modo delle bugie. Ciò limiterebbe di molto l'accuratezza che si cerca di raggiungere con il poligrafo.
  • Basi teoriche Le basi teoriche scientifiche su cui si basa il poligrafo sono molto fragili. I termini della paura, dieccitazione o altri termini emotivi non sono ben definiti.
  • Per questo motivo, le misurazioni del poligrafo non sono affatto affidabili nel generalizzare questi risultati ad altre popolazioni o a gruppi diversi da quelli che hanno ottenuto i risultati. infine, non possiamo generalizzare le informazioni a persone diverse da quelle che sono state testate.
  • Realismo della prova: l'indagine di laboratorio non si adatta alla realtà delle prove. In questo caso, le conseguenze di determinare se una persona sta mentendo non saranno molto importanti. Tuttavia, questa mancanza di realismo nelle indagini può derivare da gravi problemi nella vita reale, presentando così un alto tasso di errori quando vengono testate persone innocenti.
  • Il poligrafo è usato quando non ci sono prove abbastanza forti da incriminare un sospettoperché i risultati del poligrafo non possono in alcun modo essere contrastati.
  • Esistono contromisure che consentono ancora di mentire, anche quando si è testati dal poligrafo: si può apprendere il controllo delle misure e delle risposte fisiologiche, dando le risposte che si vogliono e non quelle che si cerca di ottenere da se stessi con la prova poligrafica.

Quindi … è efficace?

Anche se abbiamo solo evidenziato alcune limitazioni qui, il rapporto punta molto di più. Da ciò si deduce che, in effetti, il poligrafo si sta allontanando da un'affidabilità senza difetti, il che è preoccupante se si pensa al campo in cui viene utilizzato.

Ciò che è certo è che il poligrafo presenta varie deficienze che non sono state corrette. Questo dovrebbe attivare i nostri allarmi, dal momento che l'uso di un metodo che non fornisce risultati accurati sulla bugia può aumentare significativamente la probabilità di convinzione di persone che sono effettivamente innocenti.

Riferimenti bibliografici

Consiglio nazionale delle ricerche, (2003).The Polygraph and Liaison Detection., Washington, DC: The National Academies Press

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: