Il passato è il passato

Il passato è il passato

Alcuni dicono questa frase con entusiasmo in canzoni appassionate, altre nel bel mezzo di un film in cui l'eroina e il suo principe azzurro si ostinano ostinatamente a credere che il passato sia il passato e nient'altro.

Ma sembra più facile a dirsi che a farsi. Quante volte abbiamo avuto bisogno di guardare al passato per andare avanti? L'uomo è ostinato per natura.

Quando qualcuno ci abbandona, facciamo di tutto per capire cosa ha causato la perdita della relazione, e quando la nostalgia ci invade, vogliamo ricostruire il passato a poco a poco ancora una volta, lasciarci trasportare da mille considerazioni inutili.

Nel caso opposto, quando abbandoniamo qualcuno, pensiamo sempre a ciò che abbiamo fatto bene. "E se avessi fatto questo o quello …"
Un eterno ritorno al passato, che riguarda tutti, anche se nessuno vuole riconoscerlo. Torniamo sempre al passato quando abbiamo commesso un errore e ci siamo pentiti, siamo rimasti feriti e ci sentiamo feriti, quando vogliamo essere perdonati per i nostri errori mentre è troppo tardi per raggiungerli, o quando si tratta di lamentarsi della nostra sfortuna, come se non ci fossero mille cose migliori che potrebbero accaderci.

Non possiamo vivere nel passato. Possiamo solo correggere i nostri errori, ignorare le nostre delusioni e andare avanti. Non c'è una macchina per tornare indietro nel tempo che un giorno ci porterebbe indietro in un'epoca passata quando eravamo felici con qualcuno che abbiamo perso, che ci avrebbe permesso di trovare pezzi del nostro cuore spezzato, o di nuovo per rivedere le nostre decisioni sbagliate ieri …

Devi sapere come girare la pagina e andare avanti. Il meglio che possiamo fare è valutare i pro e i contro quando dobbiamo fare una scelta, prendere dei rischi se pensiamo alle conseguenze e fare ciò che vogliamo.

Dopotutto, questo è ciò che ci motiva: rimpiangere di non aver provato, è peggio che commettere erroriperché almeno le cose sono concrete; abbiamo torto, ripariamo i nostri errori e andiamo avanti. D'altra parte, se non facciamo nulla, ci chiediamo sempre "cosa sarebbe successo se …?"

Dobbiamo fare la cosa giusta e lasciare il passato alle spalle, vivere le diverse fasi della negazione, dell'odio e dell'accettazione, che sono sani e normali. Se accettiamo le cose, allora siamo pronti ad andare avanti, perché abbiamo capito cosa è successo, perché è successo e siamo riusciti ad andare avanti …

Il passato è il passato quando siamo davvero rimasti indietroquando non passi il tuo tempo a dire che non ci pensi più se lo vedi tutti i giorni …
Perché sprecare le nostre energie in un'epoca passata, con persone e cose che non torneranno …
Perché vivere così quando sappiamo che il presente e il futuro possono offrirci altre cose e farci incontrare altre persone …

Ci sono momenti della nostra vita che a malapena ricordiamo e durante i quali non abbiamo commesso errori, e altri che sono ancora in un angolo della nostra testa, ma che non sono più "tossici" o negativo, anche se possono ferirci o spaventarci.

Tutti questi ricordi ci danno esperienza.Il resto è del passato, ed è dimenticato.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: