Il movimento genera movimento

Il movimento genera movimento

"L'essere umano non è indipendente perché il movimento inizia in lui, ma perché può inibire il movimento. Per rompere, insomma, la sua spontaneità e la sua naturalezza ".
-Hegel-

Non è affatto un articolo che parla di motivazione. Qui vogliamo provare a trasmettere l'idea del movimento.

È una scrittura che affronta il tema dei piccoli passi che ci impegniamo in un destino che sappiamo come immaginare, ma sembra non succedere mai.

Ci sono molte ragioni per cui rimaniamo "statici" e determinate circostanze determinate ci obbligano a rimanere in questo stato.

Sono momenti in cui la vita sembra fermarsi ei nostri sogni sembrano molto lontani e impossibili, dato ciò che vediamo dalla nostra finestra.

È ovvio che stiamo tutti lottando per qualcosa o per qualcuno (o per entrambe le cose) ma come riconosciamo che siamo arrivati ​​nel luogo in cui volevamo arrivare?

Apparentemente, ci sono diversi segnali che ci mostrano.

In effetti, sembra che la felicità sia un'emozione effimera e fugace che si diluisce nel momento in cui la nostra testa ci dice: "si ma …". Questa tristezza, tutto sommato, è anche necessaria per apprezzare i bei tempi.

Ogni passo è necessario

Qualsiasi decisione implica rinunciare a qualcosa e forse ci sarà sempre in noi il dubbio di cosa sarebbe successo se avessimo seguito il sentiero che abbiamo abbandonato.

Ma … e se quella strada che avevamo lasciato fosse una traversata necessaria per arrivare dove siamo oggi?
suddividere

Sembra che siamo abituati a lavorare per obiettivi. Ecco perché quando finiamo un progetto in modo soddisfacente, ci sentiamo felici e soddisfatti.

Tuttavia, subito dopo il nostro spirito ci sabota con nuovi dubbi e preoccupazioni che ci fanno porsi domande …

Ci chiediamo se questo è stato davvero un successo o un passo importante nella nostra vita o se, al contrario, è semplicemente una prova fallita.

Un giorno ci sentiremo veramente bene con noi stessi?

Sì, il movimento è importante, ma il movimento eccessivo per raggiungere un obiettivo astratto diventa ossessivo e dannoso per l'autostima. Può anche influenzare la nostra visione del mondo e le nostre relazioni.

Ogni piccolo passo che facciamo è importante.
suddividere

Ci sono molte ragioni per le quali crediamo che il caso sia il risultato di piccole azioni che abbiamo raggiunto.

Nella maggior parte dei casi, non sapevamo dove stavamo andando. Queste sono solo briciole di pane che abbiamo lasciato senza rendercene conto.

Credeteci, ogni passo è stato decisivo nel processo della nostra vita.

Spesso diciamo che la vita trascorre il suo tempo girando e girando le cose, ma in realtà, si gira solo se la giriamo.

Dal divano del nostro salotto, è impossibile cambiare il nostro mondo, ma è anche impossibile raggiungere quello che viene chiamato destino, se la domanda che abbiamo di noi stessi è esagerata e sproporzionata. Infatti, come al solito, il segreto sta nell'equilibrio.

Ora, pensa a tutte quelle cose che non avresti mai pensato che sarebbero accadute. Come sono arrivati? Questi sono successi che abbiamo raggiunto e non è mai bello denigrare.

Il movimento è lo stadio del potere degli atti

Ci sono molte cose che vogliamo fare che restino nei nostri pensieri per paura di agire.

Ci stiamo proiettando in un futuro catastrofico pieno di insicurezze, danni irreparabili e fallimenti anticipati.

Ciò accade prima che i piccoli movimenti siano necessari e anche di fronte alle grandi sfide della vita.

Nel primo caso, c'è una soluzione: fallo. Di fronte al secondo, ce n'è un altro: sii paziente e tieni i piedi per terra.

Quindi, di fronte a sfide eccessivamente difficili, è possibile che tu fallisca nel breve periodo e forse la vita consiste in piccole approssimazioni.

Noterai che avrai mille scuse per non farlo e le tue paure cercheranno ragioni per sostenere la tua ipotesi ma hai davvero provato?

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: