Il miglior social network è un tavolo con le persone che amo

Il miglior social network è un tavolo con le persone che amo

Nei miei social network ho migliaia di amici. Alcuni di loro hanno nomi che non riesco nemmeno a pronunciare, e non li ho mai visti prima.

Tuttavia, mi danno un come ogni volta aggiungo una nuova fotografia della mia vita, che loro nemmeno sanno.

Le relazioni sociali di oggi sono molto diverse da quelle dei nostri genitori. Non sono peggio, ma diciamo che hanno un'altra essenza e un altro modo di costruire collegamenti, a volte così veloci, cambiando e cambiando, mentre l'acqua scivolosa entra nelle nostre mani.

I social network "inondano" il giorno di molte persone, e sono così importanti che se non twittiamo qualcosa, o se non pubblichiamo una nuova foto, significa che, in un certo senso, non esistiamo di più.

È possibile che molti di noi "non esistessero" o "non socializzassero" così tanto prima dell'invenzione dei social network.

Al contrario, continuiamo a essere importanti per le persone che hanno un significato per noi.

Queste persone che si contano sulle dita di una mano, danno un significato autentico alla nostra vita e non hanno bisogno di consultare il nostro profilo Facebook per sapere se stiamo bene o male.

I social network e il potere di "Mi piace"

Siamo tutti consapevoli dei grandi benefici dei social network oggi.È un'arma dal potere autentico.

Ogni notizia arriva in pochi secondi a noi e ottiene immediatamente un'accettazione o un rifiuto. La reazione è istantanea e il meccanismo di "Mi piace" o condivisione è qualcosa di infallibile.

Con i social network, il mondo si sta restringendo e tutto sembra essere a portata di mano. Sono chiamati il ​​quinto potere perché riuniscono le coscienze e stabiliscono inter-connessioni tra persone il cui atteggiamento o le cui azioni possono riuscire a influenzare un migliaio di altri individui.

Qualcosa di così sorprendente non smette di stupirci e arricchirci, come segue:

  • Le persone sono collegate dai social network, dove condividono interessi simili.
  • Interagiscono, apprendono e incontrano persone che condividono gli stessi interessi di loro.
  • Possono apportare cambiamenti nell'adempimento personale, grazie alle motivazioni che ricevono sui social network.

Non si tratta di criticare negativamente le nuove tecnologie e di evitare a tutti i costi i social network, perché è qualcosa di inevitabile.

La società di oggi è interconnessa. È come un grande cervello pieno di connessioni e sinapsi in cui le nuove tecnologie sono estensioni di noi stessi.

  • Si tratta di stabilire priorità.
  • È una questione di non "dipendenza", di non raggiungimento degli estremi, pensando che se non pubblichiamo qualcosa, smetteremo di vivere nella vita reale.
  • Il potere del "mi piace" non deve mai rappresentare la necessità di ricevere un rinforzo positivo nella sua vita quotidiana. Nessuno dovrebbe avere una foto per sapere se è interessante o meno.
  • Accettare qualcuno non dovrebbe mai dipendere dalla quantità di "Prediletto" ottenuto in un giorno.

Un tavolo con le mie persone preferite: il miglior social network

Molti di noi sanno chi sono i pilastri della nostra vita. Queste persone che vanno oltre i social network (anche se ne fanno parte), ama la nostra vicinanza, il suono delle nostre risate e il calore delle nostre braccia.

Le persone più importanti sono quelle che si adattano quotidianamente ai piccoli dettagli.

Uno sguardo furtivo e si rendono conto che sei triste senza dire nulla.

Queste persone ti dicono che ti amano quando meno te lo aspetti, senza che nessuno se ne accorga.

Potremmo dire che il miglior social network è un gruppo di cinque persone, quelli che hanno deciso di lasciare da parte il telefono e immergersi in una grande conversazione fino al tramonto.

Gli esperti ci dicono che oggi il maggior rischio di dipendenza assoluta dai social network è senza dubbio per le giovani generazioni:

  • Gli adolescenti che non si fidano di se stessi si sentono un po 'rifiutati dalla società, ma dipendono totalmente dal rinforzo positivo dato dai social network, con i "mi piace".
  • Dal momento che non hanno autentiche relazioni sociali, hanno un bisogno fondamentale di accumulare amici sui loro social network.
  • Queste amicizie sono solitamente vuote ed effimere. Tuttavia, la sensazione di perdita non dura a lungo perché ogni "amico eliminato" può essere sostituito da un altro.
  • L'adolescenza dovrebbe essere il momento in cui le relazioni sociali segnano un prima e un dopo. Dovrebbe essere il pilastro emotivo che li aiuta a crescere e maturare.

Tuttavia, oggi gli adolescenti che soffrono di "anemia sociale", non possono consolidare le loro relazioni e non possono costruire un vero impegno con i loro coetanei.

Come genitori o educatori, è importante essere in grado di riorientare un adolescente.

I social network sono indubbiamente un'arma di potere, ma ci sono molte altre priorità che possono essere ancora più gratificanti.

Foto di Maria Kalacheva

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: