Il meraviglioso cervello delle donne dopo 40 anni

Il meraviglioso cervello delle donne dopo 40 anni

Il cervello di una donna dopo 40 anni è favoloso. Ogni anno della sua vita funge da fertilizzante di connessioni neuronali, che implica anche nuovi pensieri, nuove emozioni e nuovi interessi.

Dal momento che nel suo cervello ci sono vari cambiamenti durante la sua vita, la realtà di una donna non è stabile come quella di un uomo.

In questo senso, si dice che la realtà neurologica di un uomo è come una montagna che consuma impercettibilmente i ghiacciai, il tempo e i profondi movimenti tettonici della terra. Al contrario, la realtà di una donna è più simile a un clima in costante cambiamento e difficile da percepire.

Quindi, se il cervello delle donne è in grado di cambiare da una settimana all'altra, immaginiamo che cosa possa essere una vita di enormi cambiamenti ormonali.

La magia di essere una donna dopo 40 anni

normalmente, la decade di 40 anni inizia ad essere uno stadio in cui ci si ritrova tra due generazioni e che mette in evidenza il lato effimero della vita. Così iniziamo a interrogarci sugli imperativi che ci hanno portato dove siamo oggi.

Cerchiamo quindi di conciliare le responsabilità assumendo alcuni rischi che ci permettono di scoprire il percorso di tutti questi sogni, che richieste e situazioni opprimenti ci hanno tenuto lontano.

All'improvviso, quando invecchiamo, sembra che la nebbia si stia dissipando intorno a noi e stiamo iniziando a vedere ciò che prima non potevamo vedere. Il cuore inizia a battere al ritmo di una percussione che si avvicina sempre di più.

La pulsazione del cervello femminile

Potremmo dire che gli ormoni creano gran parte della realtà femminile. In tal modo, il cervello di una donna dopo 40 anni è un chiaro riflesso di ciò che è importante per lei giorno per giorno.

In ogni caso, il cervello è solo una macchina per l'apprendimento, dotata di talenti. Anche se la biologia è potente, il nostro carattere e il nostro atteggiamento sono anche cruciali nella vita.

Così, durante le nostre vite, quando il cervello ci inonda di estrogeni, iniziamo a concentrarci intensamente sulle nostre emozioni, così come sul nostro modo di comunicare e capire.

Generalmente, il cervello femminile prende decisioni sui valori che guidano la connessione e la comunicazione.

Pertanto, la struttura, la funzione e la chimica di una donna influenzano il suo umore, i suoi pensieri e i suoi processi energetici, gli impulsi sessuali, i comportamenti e il benessere.

Nelle parole della neuropsichiatra Louann Brizendine, "il cervello femminile ha molte abilità uniche: brillante agilità mentale, capacità di investire pesantemente in amicizia, capacità quasi magiche di leggere volti e toni di voce su emozioni e morale, e un ottimo indirizzo quando si tratta di fermare i conflitti ".

Il potere degli ormoni femminili di cambiare il mondo

Alcuni cambiamenti si verificano spesso dopo anni di rituali di donne sacrificate che si danno a tutti e si dimenticano. Vale a dire, cercano quindi una libertà che va ben oltre il fisico.

Anche se suona confuso, l'orologio biologico suona anche il campanello affinché una donna si prenda cura di se stessa e si diverta.

Questo stadio dello sviluppo psicologico è anche spinto da una realtà biologica: quella del cervello che intraprende il suo ultimo viaggio o cambiamento ormonale. Parliamo di questo …

Se potessimo vedere il cervello di una donna dopo i 45 anni, vedremmo un paesaggio completamente diverso rispetto agli anni precedenti.

A questa età, la costanza nel flusso di impulsi sostituisce la montagna ormonale russa (estensivi e progesterone) del ciclo mestruale.

Da questa età, il cervello si trasforma in una macchina precisa e stabile. Quindi, non vediamo più come i fugaci circuiti delle tonsille siano alterati a causa degli ormoni, che hanno torbido o interpretano cose che non sono vere.

Al contrario, vediamo che i circuiti che uniscono il nostro processo emotivo (amigdala) e l'area di analisi e giudizio delle emozioni (la corteccia pre-frontale), agiscono in modo coordinato e coerente.

Vale a dire che, poiché non stimoliamo troppo queste aree a causa delle azioni sproporzionate degli ormoni, la donna è molto più equilibrata. Riesce a pensare con maggiore chiarezza e non si sente così sopraffatta dalle sue emozioni.

Quindi, soprattutto alla fine della quarta decade di vita, inizia questo cambiamento emotivo, che incoraggia la donna ad osservare la realtà che la circonda in un altro modo.

Riducendo il flusso di dopamina e ossitocina, la donna inizia a smettere di sentirsi apprezzata attraverso le cure che porta agli altri, e cerca il contatto con se stessa.

In questa ricerca, la donna si meraviglia della propria energia e inizia a pensare ad una visione del mondo che va oltre la necessità di connettersi e prendersi cura degli altri.

Ora, la donna contempla la vita con il desiderio di non essere più un prigioniero e di inaugurare un nuovo equilibrio in lei.

Quindi, questa verità biologica rappresenta un nuovo percorso da seguire, un mistero che cambia i suoi pensieri e le sue emozioni, incoraggiandolo a ridefinire la natura delle sue relazioni e dei suoi impegni, così come le sue nuove sfide.

Infine, vogliamo condividere con voi una citazione di Oprah Winfrey, che definisce perfettamente il potere che una donna si dona a se stessa nel corso degli anni. Speriamo che ti piaccia:

Mi meraviglio del fatto che a questa età, sto ancora sbocciando, alla ricerca di certe cose e uscendo dai miei confini personali per acquisire più conoscenza. Quando avevo vent'anni, pensavo che avrei raggiunto l'età adulta, forse trentacinque, quando il mio stato adulto sarebbe stato completo.

È divertente vedere che questa cifra è cambiata nel tempo e, anche a quarant'anni, qualificata dalla società come mezza età, continuo a pensare di non essere maggiorenne Ero sicuro di raggiungere quando ero più giovane.

Oggi, le mie aspettative sulla vita hanno superato qualsiasi sogno o speranza che abbia mai immaginato, e sono più che mai certo che dobbiamo continuare a trasformarci per diventare ciò che dobbiamo essere ".

Foto di Claudia Tremblay

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: