Il bisogno di essere qualcuno ci impedisce di essere noi stessi

Il bisogno di essere qualcuno ci impedisce di essere noi stessi

A volte dobbiamo smettere di pensare perché vogliamo ciò che vogliamoGli obiettivi esterni definiti da sentimenti di vanità o il bisogno di essere qualcuno possono allontanarci dai nostri veri desideri e specialmente da noi stessi. Sei la persona che gli altri vogliono che tu sia o sei diventato te stesso?

Il bisogno di essere qualcuno può, segretamente, corrispondere alla necessità di ottenere l'approvazione degli altri. Una piccola voce interiore può gridarci che la vera ragione per cui abbiamo bisogno che gli altri ci dicano quello che valiamo è che non approviamo noi stessi. In tal modo,"essere qualcuno" è la maschera perfetta per sentirci validi attraverso gli altri.

Siamo preparati e predisposti dalla nascita per cercare di raggiungere obiettivi materiali. È normale sentire a casa, a scuola e nel contesto sociale che devi essere qualcuno nella tua vita. Questo porta asentimenti di frustrazione e bisogni insoddisfatti. È vero che gli individui hanno bisogno dell'autorealizzazione, come evidenziato nella teoria dei bisogni di Maslow. Questa motivazione non dovrebbe tuttavia portare a un blocco della naturale capacità di essere se stessi.

Essere se stessi significa connettersi con le nostre capacità e svilupparle secondo il nostro potenziale. In altre parole, non basare la motivazione su "essere o voler essere qualcuno nella vita". Al contrario, deve venirel'impulso vitale e naturale di esprimersi, scoprire e uscire da se stessi, essere come siamo, senza doversi nascondere in altre forme o persone.

"Io non sono nessuno, sono solo io, ovunque io sia qualcosa, e ora sono qualcosa che non puoi aiutare."
-Ray Bradbury-

Da dove viene la necessità?

Perché alcune persone vivono solo per essere qualcuno?Come mai gli altri non ci pensano nemmeno per un secondo? Può essere che sappiano già di essere qualcuno. Quindi non hanno bisogno di valutare se stessi attraverso regole che misurano solo l'ego e la vanità, caratteristiche che riflettono anche una mancanza di amore per gli altri e un eccesso di amore per se stessi.

Secondo Edward Young, poeta inglese del pre-romanticismo che ricordiamo soprattutto grazie al suo lavoroPensieri notturni ("Pensieri notturni" in francese), ilLa vanità è la figlia legittima e necessaria dell'ignoranza.L'uomo, nelle parole di questo autore, è un cieco che non sa come vedere se stesso. Molte cose sono state scritte su questa frase. Tuttavia, sottolineiamo qui come la vanità possa accecare un uomo al punto in cui non sa veramente chi sia.

Il bisogno di essere qualcuno ci spinge a valutare gli altri in base ai loro successi, proprietà, apparenza e altre scale imposte dall'ego. Ma "essere qualcuno  ”  in realtà non ha nulla a che fare con i meriti esterni. Al contrario Il vero obiettivo dovrebbe essere scoprire chi siamo veramente.

"Quali idioti sono quelli che si allontanano da ciò che è reale, vero e duraturo e perseguono invece le forme fuggitive del mondo materiale, forme che sono semplici riflessi nello specchio dell'ego."
-Han Shan-

Se devi tradirti per essere qualcuno, è meglio che tu sia te stesso

La maggior parte della gente crede che si siano fatti da soli. Le influenze esterne, nella nostra mente, non hanno avuto un ruolo importante negli obiettivi che ci siamo prefissati. Tuttavia, spesso ignoriamo l'influenza degli altri su ciò che vogliamo.

Molti pazienti che consultano uno psicologo soffrono di una crisi esistenziale. Quest'ultimo di solito si verifica perché improvvisamente iniziano a chiedersi perché sono dove sono.individuispesso realizzano, dopo molto tempo, che hanno scelto una strada sbagliata.

Molte persone, in alcune di queste crisi, cominciano a rendersi conto che sono tutto ciò che una volta hanno criticato. A volte scoprono che somigliano più ai loro genitori di quanto pensassero. È normale ed intrinseco imparare attraverso l'osservazione e acquisire le qualità degli altri. Tuttavia, è necessario prestare attenzione. Il bisogno di essere qualcunopuò portarci a rinunciare ai nostri veri sogni.

L'ego, l'orgoglio e la vanità sono sentimenti umani che non scompariranno magicamente. Hanno le loro funzioni adattive e sono persino necessarie in certe occasioni.Potremmo costruire una vita che ci è stata insegnata dall'esterno, non quella che volevamo veramente costruire, quando questi sentimenti condizionano le nostre azioni.

"So esattamente cosa sto fuggendo ma non quello che sto cercando."
-Michel de Montaigne-

L'arte di essere buoni con se stessi non ha prezzo

Essere bravi con se stessi non è una cosa facile da ottenere. Spesso abbiamo aspettative, ostacoli, ricordi che rallentano … Quindi, … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: