I tre miti più comuni sulla dieta

I tre miti più comuni sulla dieta

La nutrizione è uno degli argomenti su cui c'è più confusione. Oggi c'è una moltitudine di teorie, informazioni false e opinioni diverse su come dobbiamo nutrirci. Per questo motivo, la maggior parte delle persone si sente persa quando vuole dimagrire o seguire una dieta più sana. Per questo, in questo articolo vogliamo presentarti i miti alimentari più comuni.

Tutti questi miti sono stati negati da studi scientifici nel corso degli anni. Quindi, ora possiamo essere certi che poche persone sono in grado di dirci qual è il modo migliore per mangiare. Per ognuno dei miti, troverai la spiegazione che li ha resi così credibili e le ragioni che hanno reso possibile negarli.

Tuttavia, prima di presentare questi tre miti, cercheremo di capire perché ci sono così tanti miti sulla scienza.

Miti sul cibo: perché appaiono?

La nutrizione, allo stesso modo della psicologia e della medicina, è una scienza direttamente correlata all'essere umano. Molto spesso studi clinici che sembrano ideali sulla carta non possono essere eseguiti per questo motivo. La conoscenza di questo campo è quindi molto più difficile da sviluppare rispetto a quella che riguarda altri campi come la fisica o la chimica in cui le norme sulla manipolazione sono molto meno restrittive.

La maggior parte degli studi nutrizionali si basa sulle statistiche. I dati forniti da questa tecnica matematica sono molto utili ma generalmente, non ci permettono di stabilire la causa e l'effetto. Infatti, in molti casi, non possiamo sapere perché si verifica un risultato particolare.

Questo è uno dei motivi per cui i miti possono continuare a svilupparsi. Infatti, se non effettuiamo uno studio clinico, i dati ottenuti da un punto di vista nutrizionale saranno sempre incompleti. Per questo, questa giovane scienza nel suo sviluppo non ha ancora trovato le risposte per separare ciò che è sano da ciò che non lo è.

Tuttavia, negli ultimi decenni, si è verificata un'esplosione di conoscenze in quest'area, principalmente a causa dell'epidemia di obesità che si sta diffondendo nel mondo sviluppato. In seguito, scopriremo i diversi miti che sono stati considerati come tali, c'è poco.

1. Mangiare troppe uova non è salutare

Uno dei principali miti del cibo è: mangiare un sacco di uova (soprattutto il giallo) può causare problemi. L'idea viene dalla convinzione che il consumo di un sacco di colesterolo aumenta il livello di colesterolo nel tuo corpo. Sembra logico non vero?

Gli ultimi studi dimostrano che i nostri livelli di colesterolo non sono condizionati da alimenti come le uova. Sappiamo oggi che il nostro corpo produce quattro volte più colesterolo della quantità che possiamo ingerire in un giorno. L'impatto dell'ingestione delle uova non è quindi molto potente. Un'altra domanda sarebbe quella di studiare l'impatto degli alimenti con cui accompagniamo le nostre uova.

2. Mangiare grasso ti fa grasso

Un altro mito alimentare importante è che mangiare troppo grasso aumenta il nostro peso. tuttaviasappiamo oggi che non funziona esattamente in questo modo.

Questa convinzione deriva dal numero di calorie che ogni macronutriente contiene: i carboidrati e le proteine ​​hanno 4 calorie per chilogrammo mentre il grasso contiene 9 calorie. Se vogliamo perdere peso, ha senso mangiare più proteine ​​e carboidrati e meno grassi.

Tuttavia, studi recenti mostrano che in quantità normali, l'assunzione di grassi ben integrata nella nostra dieta può farci perdere peso. Questo accade perché questa sostanza è coinvolta in molti processi fondamentali per perdere peso come la produzione di testosterone, la sensazione di pienezza e l'accelerazione del metabolismo di base (velocità alla quale bruciamo i grassi in modo naturale).

3. La colazione è il pasto più importante della giornata

Mia nonna mi ha sempre detto una citazione popolare che riassume uno dei più grandi miti sul mangiare: "Pranza come un re, mangia come un principe e mangia come un mendicante". Questo detto si basa sulla vecchia convinzione che avere una colazione abbondante è fondamentale per mantenere il corpo in funzione durante il giorno.

Avere una colazione ricca di nutrienti (come verdure e proteine) può darci un sacco di energia per la giornata. Ma la tipica colazione occidentale agisce in modo totalmente opposto. Nei cereali per la colazione o in pasticceria, il nostro corpo soffrirebbe di una serie di picchi di insulina che ci avrebbero dato pochissima energia.

Le due opzioni più raccomandate per gli esperti della colazione sono:

  • Ingerire cibi a basso contenuto di zuccheri e non a basso contenuto di grassi e proteine.
  • Eliminare la colazione praticando quello che è noto come il digiuno intermittente.

È probabile che la riflessione che abbiamo fatto su questi miti alimentari possa averti sorpreso. In effetti, contraddice tutto ciò che abbiamo imparato tradizionalmente sulla nutrizione. Tuttavia, ciò che è buono con la scienza è che avanza quando vengono raccolte nuove prove. Chissà cosa scopriremo in futuro in quest'area così importante per la nostra salute? Perché se c'è una frase che non è un mito, è bene che "siamo ciò che mangiamo".

7 tecniche psicologiche che ti aiuteranno a perdere peso

Alcune semplici cose da seguire per raggiungere la perdita di peso seguendo una dieta equilibrata e sana. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: