Ho visto i miei mostri negli occhi

Ho visto i miei mostri negli occhi

Ho guardato i miei stessi mostri negli occhi e ho scoperto cosa fosse la paura. Quella paura che ti paralizza, che scaturisce dall'interno e ti impegna con tanta forza da fermare tutti i tuoi tentativi di respirare. Questa condizione ti fa sentire che i tuoi piedi sono bloccati a terra e, quindi, non ti permettono di andare avanti.

Ricorda che quando diventi consapevole di ciò che veramente temi, allora diventi il ​​più vulnerabile.Ma questa vulnerabilità mette in evidenza anche i tuoi punti di forza nella misura in cui scopri ciò che desideri veramente.

Ecco perché ho guardato i miei stessi mostri negli occhi, per armarmi delle mie paure.L'obiettivo era quello di prevenire tutto ciò che avevo accumulato – fallimento, solitudine, incertezza, rifiuto – per dominare i miei passi, per renderli i pilastri su cui costruire una base sicura per il mio mondo.

"Non ho mai incontrato nessuno che sia completamente sicuro di tutto ciò che fa, ma ho incontrato tutti i tipi di persone che affermano di essere, e sono quelli che ho più invidiato perché sono i più riusciti in tutto ciò che fanno. "
suddividere

Ho guardato i miei stessi mostri negli occhi e mi sono ritrovato

Siamo abituati a scappare e giocare ai forti.Come se mimetizzare la realtà dietro un sorriso potesse eliminare i mostri che ci tormentano così tanto nella vita. Ma comportandoci in questo modo, cercando di sfuggire a ciò che temiamo piuttosto che affrontarlo, stiamo solo alimentando le nostre paure.

Queste paure, che nell'ombra diventano la palla nella mia gola che scuote la nostra voce, si trasformano in lacrime che non possono smettere di scorrere, anche se pensiamo che non ci sia alcun motivo per farlo, o in tremiti involontari e quasi impercettibile dalle nostre mani quando teniamo ciò che conta per noi. perché i nostri mostri crescono e combattono al buio per controllare le nostre vite.

"So che non sono perfetto e che non posso fare tutto bene, ma anche così, mi chiedo di essere ogni giorno, forse sono io quello che fa uscire i miei mostri non differenziare l'essere umano dall'essere perfetto. "
suddividere

Ecco perché, guardando i miei stessi mostri negli occhi, mi sono riconosciuto e ho scoperto i miei dubbi. Così ho scoperto che tutti abbiamo più o meno gli stessi mostri e che la paura dell'incertezza, derivante dal non controllare tutto, è il loro capitano. Perciò, invece di alimentare la mia incertezza con tutto ciò che poteva fallire o farmi cadere, ho deciso di rinascere dalle mie ceneri e volare, rendendomi conto che all'interno delle mie possibilità c'era quello di fare qualcosa veramente buono, desiderato e apprezzato

Ho guardato i miei stessi mostri negli occhi e rinato dalle mie ceneri

È così che potevo guardare i miei stessi mostri negli occhi e rinascere dalle mie ceneri.Ero ora quello che controllava tutto ciò che sentivo, ma accettando il fatto che non potevo controllare quello che stava succedendo. Ho imparato che la vita è un susseguirsi di momenti incontrollabili, a volte tristi e altre che ti fanno sorridere, la maggior parte delle quali è impossibile da prevedere.

È così che impari che la paura spesso non è niente di più o niente di meno dell'interpretazione che fai di ciò che vivi e non puoi controllare. Una volta imparato questo, lasci un po 'di spazio per quella parte di te che vuole lasciar andare.Cominci a vivere ciò che deve essere vissuto e goditi ciò che è buono, senza lasciare che le brutte esperienze che hanno avuto luogo o quelle a venire alimentino i tuoi mostri interiori.

Ora so che non devo essere perfetto e vivere una vita di storie. So anche che non devo arrendermi o lasciarmi controllare dalle mie paure per tutto ciò che ho fallito o fallito.Ho appena imparato che posso essere felice senza essere perfetto, ed è per questo che scelgo di essere felice ogni momento.


Sono sempre più umano, sempre meno perfetto e sempre più felice

Sono sempre più umano, sempre meno perfetto e ancora più felice. Sono diventato la mia stessa medicina. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: