Hans Eysenck e la sua teoria delle differenze individuali

Hans Eysenck e la sua teoria delle differenze individuali

Il nome di Hans Eysenck è uno dei più rispettati nella storia della psicologia. Per molti, fu uno di quelli che diedero un vero status scientifico a questa disciplina. In alcune aree è anche conosciuto come "il padre della psicologia".

Hans Eysenck è nato a Berlino (Germania) nel 1916. È entrato a far parte del Partito Nazionalsocialista a causa della progressiva ascesa di Hitler. Questo lo ha costretto a lasciare la sua terra natale e trasferirsi in Inghilterra. Lì ha integrato ilUniversity Collegeda Exeter, dove si è formato come psicologo. Più tardi,ha iniziato a lavorare aOspedale di emergenza Mill Hillda Londra, dove ha prestato attenzione psichiatrica al personale militare.

"È l'organizzazione più o meno stabile e duratura del carattere, del temperamento, dell'intelletto e del fisico di una persona che determina il loro adattamento unico all'ambiente."

-Hans Eysenck-

In seguito divenne professore all'Università di Londra. Fu lì che iniziò a plasmare le sue tesi, ispirato ai classici scrittori comportamentisti come Ivan Pavlov e John Watson.Ha creato la sua teoria, in cui spiccano fattori fisiologici e genetici. Ha anche mostrato grande interesse nel misurare il comportamento.

Le origini della teoria di Hans Eysenck

Molti credono che la teoria di Hans Eysenck sia più associata allo studio del temperamento che della personalità.Nonostante questo, è sempre stato considerato una teoria della personalità. Inizialmente si basava sulla classificazione dei temperamenti eseguita da Galeno nell'antica Grecia: temperamento sanguigno, collerico, flemmatico e malinconico.

Hans Eysenck afferma che ogni essere umano ha caratteristiche nel suo modo di essere. Queste caratteristiche mantengono la stabilità nel tempo.La configurazione del sistema nervoso di ciascuno è decisiva. Questo ha una genetica e una fisiologia adeguata secondo ogni individuo e quindi segna le differenze individuali.

Hans Eysenck ha anche preso in considerazione le influenze socio-culturali nella conformazione della personalità. Tuttavia, ha sempre dato più importanza ai fattori biologici.Una delle cose che lo differenzia dagli altri psicologi era il suo desiderio di fornire una base empirica per le sue tesi. Ecco perché ha intrapreso una serie di esperimenti per sostenere la sua teoria. Così facendo, ha portato molti elementi alla psicometria.

Le tre dimensioni principali

Hans Eysenck ha affermato che ci sono tre dimensioni principali della personalità.Questi sono determinati dall'eredità e si manifestano fisiologicamente. Possono essere misurati in base a come risponde il sistema nervoso autonomo. Infine, arriva alla definizione delle tre dimensioni fondamentali della personalità, descrivendone la struttura e le caratteristiche.

Queste tre dimensioni sono:

  • Estroversione-introversione: caratteristiche come vitalità, impulsività, socievolezza, dinamismo, dominio, dogmatismo ed esplorazione.
  • Neuroticism-Emotionalism. : include tratti come timidezza, irrazionalità, emotività, bassa autostima, ansia, senso di colpa e instabilità.
  • psicoticismo: include caratteristiche come aggressività, freddezza, crudeltà, egocentrismo e difficoltà nel generare empatia.

Per Hans Eysenck, lo sviluppo di tutti questi tratti dipende dai processi di eccitazione e inibizione corticale.In altre parole, la definizione di base dei tratti della personalità è determinata da fattori biologici.

La trascendenza diHans Eysenck

Hans Eysenck è stato un autore controverso a causa della sua posizione comportamentale radicale. Tuttavia, nessuno osa mettere in discussione la validità delle sue tesi.Il suo lavoro sperimentale è stato impeccabile e tutto ciò che ha proposto è stato supportato empiricamente. Pertanto, i sistemi di misurazione della personalità che ha creato sono ancora validi. Sono anche riconosciuti in tutto il mondo.

Eysenck criticò aspramente le terapie che erano in voga ai suoi tempi. In generale, considerava inefficaci le opinioni psicodinamiche e psicoanalitiche. Ha speso la sua vita costruendo una teoria che si traduce in misurabili e, a suo parere, interventi terapeutici altamente efficaci.Il suo principale successo è aver dato basi empiriche alle terapie comportamentali.

Alcune delle opere più famose di questo psicologo e ricercatore sono:Le basi biologiche della personalità(1967), Sesso e personalità(1976) eIntelligence: la lotta dello spirito(1981). Ha anche creato numerosi questionari e test per valutare i tratti della personalità. Il più noto di loro è ilInventario della personalità di Eysenck.Eysenck è morto a Londra nel 1997.

La teoria della personalità di Eysenck

La teoria della personalità di Eysenck è considerata un vero paradigma, la più forte psicologia ci ha offerto finora. Questo è … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: