Grida sui suoi figli: 2 conseguenze negative

Grida sui suoi figli: 2 conseguenze negative

Riflettere sulle conseguenze delle urla sui nostri bambini può aiutarci a controllare e gestire i nostri impulsi. Analizza l'origine di queste grida e le loro conseguenze sulla cerchia familiareè essenziale cambiare questo comportamento una volta per tutte.

Conosciamo tutti l'importanza di un'educazione rispettosa.Inoltre, ci sono una moltitudine di risorse e strumenti per non usare urla o punizioni. Tuttavia, nonostante ciò, a volte possiamo sentirci sopraffatti e avere il riflesso di gridare ai nostri figli. Queste situazioni ci fanno sentire colpevoli o frustrati. E facci pensare che siamo cattivi genitori.

Tuttavia, alcuni genitorinon rendersi conto delle conseguenze negative che derivano da questo tipo di comportamento.Pertanto, in questo articolo, parleremo delle due conseguenze più pericolose per lo sviluppo della loro vita adulta. Eccoli.

"La ragione non è più forte quando urli."

-Alejandro Casona-

1. Gridare ai nostri figli può influire sulla loro autostima

Le grida trasmettono un messaggio di mancanza di pazienza e tolleranza.Quando siamo alla disperata ricerca di qualcosa, tendiamo ad alzare la voce ea chiedere cose gridando. Ma urlare ai nostri bambini può dire loro: stanno facendo le cose sbagliate. Ciò li porta a credere che non sono all'altezza delle nostre aspettative quando vogliamo che obbediscano.

Quando la situazione è costante, ai bambini viene inviata una cattiva idea. Possono arrivare a credere che non importa quello che fanno, non sarà mai abbastanza buono. Che non saremo mai soddisfatti. Che non saranno in grado di fare nulla per renderci felici. L'idea che non fanno le cose bene e che meritano queste gridali accompagnerò probabilmente per il resto della loro vita.

Le fondamenta dell'autostima dei nostri figli vengono dall'esterno. Le loro figure di riferimento, con amore e approvazione, devono far loro sentire di essere capaci di tutto. Ciò non significa che dobbiamo dare loro una falsa fiducia. A volte è necessario che siano frustrati. Tuttavia,è importante che le aspettative che mettiamo in esse siano in linea con la loro età e conoscenza.E, soprattutto, dobbiamo renderci conto che i nostri figli non sono perfetti.

"Tutti gli uomini che non hanno nulla di importante da dire parlano gridando".

-Enrique Jardiel Poncela-

2. Sii comprensivo con i nostri figli

È consuetudine, ad esempio, gridare ai nostri bambini al mattino quando siamo di fretta. orai bambini non possono fare tutto velocemente come noi.La loro velocità dipenderà dalla loro età e dal loro grado di autonomia; potremmo dover dare loro una mano per arrivare a scuola in orario.

Se lasciamo loro poco tempo o chiederai qualcosa oltre il loro livello di abilità, è normale che non riescano a svolgere i loro compiti. Finiamo urlando, dando loro l'impressione di non essere in grado di fare le cose nel modo giusto.In queste situazioni, i bambini ricevono il seguente messaggio: non ci piacciono perché non sono bravi a farlo.

Dobbiamo ricordarlola nostra missione è di aiutarli finché diventano più autonomi.In questo modo sviluppiamo una vera fiducia in se stessi. Col passare del tempo, ciò può comportare che agiscano nel modo giusto: rispettare i loro genitori, collaborare a casa, mettere in ordine la loro stanza. E non lo faranno perché hanno paura. Le loro azioni nasceranno da una comprensione del loro ruolo. Sapranno di essere capaci di fare le cose da soli.

"Quando discutiamo di una cosa, la ragione non appartiene a colui che grida di più, ma a colui che è in grado di avanzare adeguatamente le sue argomentazioni".

-Fernando Savater-

3. Gridare insegna loro a trattare le loro emozioni in modo errato

Dobbiamo essere un esempio per i nostri figli. Quando urliamo e perdiamo costantemente la pazienza, significa che certe situazioni vanno oltre noi. Il messaggio che trasmettiamo a loro, in questo caso, è che non siamo in grado di controllarci. I piccoli imparano che urlare è una risposta appropriata allo stress.Assorbono questo modo di agiree probabilmente lo imiterò in futuro.

"Come può una vita iniziare tra le grida della madre che l'ha donata e le lacrime del bambino che l'ha ricevuta?"

-Baltazar Gracián-

È quindi nostra responsabilitàimparare a gestire le nostre emozioni.Anche se abbiamo paura, se siamo stanchi o arrabbiati, dobbiamo controllarci di fronte ai nostri figli. Gridando a causa dello stress che proviamo dimostra loro che la rabbia è una motivazione sufficiente per maltrattare gli altri.

Il fatto che siamo ansiosi ogni volta che vanno avanti non dovrebbe farli sentire colpevoli.Anche se è difficile, dobbiamo spingerli a esplorare e scoprire chi sono veramente. Il nostro ruolo è di accompagnarli nelle loro avventure gestendo la nostra angoscia. Dobbiamo scoprire noi stessi da dove provengono le nostre emozioni negative.

Potremmo aver bisogno che agiscano come vorremmo, e non come farebbero loro stessi. La semplice idea che stanno facendo del male a se stessi o che stanno soffrendo ci spaventa, è vero. maGridare sui nostri figli per proteggerli o per guidare le loro azioni spesso non è una buona idea.È più efficace fidarsi delle cose e pensare di essere in grado di prendersi cura di se stesse.

conclusione

Hai appena scoperto, in questo articolo, due degli effetti più negativi delle grida sui nostri figli. A causa del danno che può causare questo comportamento,i genitori devono imparare a controllare le proprie emozioni.Possono anche apprendere modi più efficaci per risolvere problemi e conflitti.

Tuttavia, se hai mai urlato ai tuoi figli, non punirti da solo. Nessuno è perfettoLa linea di fondo è che decidi di cambiare, ora che conosci le conseguenze dannose che possono derivare da questo comportamento.

Non alzare la voce, migliora i tuoi argomenti

Tutti noi commettiamo errori quando comunichiamo e l'incapacità di usare efficacemente la comunicazione emotiva è un fatto molto comune. Ti invitiamo a … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: