Gioca come Beckham, la lotta per l'integrazione

Gioca come Beckham, la lotta per l'integrazione

Viviamo in un mondo sempre più dispersivo, in cui le differenze culturali non sono chiare, e quindi dobbiamo fare uno sforzo per riconciliare le piccole differenze che possono sorgere al fine di cercare l'equilibrio e l'apprendimento reciproco tra le culture.Gioca come Beckhamè un esempio di questa integrazione delle culture e del modo in cui le nostre società cambiano nel tempo.

Gioca come Beckham è un film britannico pubblicato nel 2002 e diretto da Gurinder Chadha, regista britannico di origine indiana. Nel corso della sua carriera, Gurinder Chadha ha cercato di catturare nei suoi film e documentari la diversità culturale che esiste in Europa. La maggior parte, ispirata dalla propria esperienza, cerca di conciliare ciò che significa essere sia britannici che indiani, come accade in Gioca come Beckham.

Fino a poco tempo fa sembrava che il cinema, specialmente la regia, fosse destinato esclusivamente agli uomini bianchi; ancora oggi, poche donne appartengono a questo mondo. Gurinder Chadha è una donna e, inoltre, indiana e britannica.Gioca come Beckham non è solo una storia di contrasti econciliazione traculture, si tratta anche diuna storia di donne in un mondo in cui la loro presenza è relegata sullo sfondo: il calcio. 

Gioca come Beckhamnon è una storia complicata, è semplice, divertente e divertente. Ha gli ingredienti tipici della commedia romantica, prende in giro gli stereotipi e, allo stesso tempo,ritrae nuove generazioni la cui cultura non è una, ma una fusione di più.

” Se per ora le piace giocare a calcio piuttosto che inseguire i ragazzi, sono felice per lei.” 
-Padre di Jules-

Gioca come Beckham : due mondi

Gioca come Beckhamsi svolge a Londra nei primi anni 2000, quando il calciatore David Beckham era un riferimento. La città di Londra non è solo la casa degli inglesi, è piuttosto un vero centro multiculturale: riunisce innumerevoli persone provenienti da contesti molto diversi, realtà diverse.Il film si concentra su due giovani fan del calcio, il cui background è molto diverso: Jesminder, noto come Jess, è una ragazza di origine sikh; e Jules, una ragazza inglese.

  • La famiglia di Jess è una famiglia tradizionale Sikh, composto da Jess, i suoi genitori e sua sorella maggiore. Questa è una famiglia molto fedele alla loro cultura e ai suoi valori, e cercherà di convincere la figlia a seguire le loro orme, anche se Jess non vuole farlo.
  • La famiglia di Jules è una famiglia totalmente occidentale, molto più individualista,composto solo da Jules e dai suoi genitori. Nonostante ciò, vedremo che i valori dei suoi genitori, specialmente quelli di sua madre, non corrispondono realmente a quelli di Jules.

Queste differenze culturali daranno luogo a situazioni piuttosto comiche, specialmente da parte della madre di Jules, che crede di essere una donna aperta e moderna, ma che ricorre sistematicamente agli stereotipi quando cerca di intrattenere una conversazione con Jess. Sia Jess che Jules dovranno affrontare il loro ambiente e le loro famiglie per realizzare il loro sogno e poter diventare calciatori professionisti.Il calcio finalmente unirà queste due ragazze e riconcilierà le due culture.

"Quando capirai che hai una ragazza con il seno e non un ragazzo?" Nessun ragazzo vorrà uscire con una ragazza che ha più muscoli di lui.
-Madre di Jules-
Jess dovrà affrontare molti ostacoli quando vorrà comunicare con la sua famiglia e dì loro la verità come tutti si aspettavano che lei andasse all'università e diventasse un grande avvocato. La sua famiglia fa di tutto per permettere alle loro figlie di studiare, ma non tiene conto che questa potrebbe non essere la cosa più importante per Jess. I suoi genitori hanno posto molte aspettative in lei e tenderanno a rifiutare qualsiasi cambiamento che le causi.

"Indossare tute e giocare a calcio non significa che sia lesbica".

-Jules-

La questione del matrimonio e della sessualità sarà importante in entrambe le famiglie. La madre di Jules farà tutto il possibile per rendere sua figlia femminile, non un maschiaccio; è preoccupata per il suo orientamento sessuale perché, nonostante l'immagine di una donna "moderna e tollerante", non vede nulla di sbagliato nell'omosessualità e lo accetta nella misura in cui non si verifica in lei famiglia.

La famiglia di Jess, da parte sua, vuole che la figlia segua la tradizione e sposare un giovane indiano come sua sorella. Scopriremo che il ruolo delle donne e l'idea del matrimonio combinato hanno valori diversi nella loro cultura.ildue le ragazze, tuttavia, mostrano una mentalità diversa rispetto ai loro genitori, nel senso che dovevano vivere con culture diverse e altri modi di pensare.

"Alla tua età, ero già sposato, non hai nemmeno voglia di imparare a cucinare."
-Madre di Jess-

Il calcio come punto di riferimento

Lo sport dovrebbe essere usato per far sparire le differenze e per unire le persone, anche se sfortunatamente non è sempre così. in Gioca come Beckham, vedremo che lo sport è il collegamento che unisce Jules e Jessma osserveremo anche un volto meno piacevole di quest'ultimo.

Il calcio è uno sport che può paralizzare un intero paese, mobilitare innumerevoli persone … Anche se questo accade solo quando parliamo di calcio maschile. Il calcio femminile, sfortunatamente, rimane poco conosciuto dalla stragrande maggioranza della popolazione, difficilmente appare nei media, se una coppa del mondo è organizzata non siamo nemmeno informati, la differenza retributiva è totalmente esorbitante … Insomma , sappiamo di più sulle squadre maschili di seconda divisione rispetto alle squadre femminili in prima divisione.

Questo è qualcosa che affronterà i protagonisti del film chi oltre a dover affrontare loros famiglie, devono sforzarsi di essere rispettati in uno sport prevalentemente maschile dove non sono presi sul serio. Molte scene ci invitano a pensare all'oggettivazione delle donne e al ruolo che assegniamo loro nello sport, perché sembra che le donne possano solo distinguersi in nuoto sincronizzato o ginnastica ritmica.

Jess: le ragazze indiane non dovrebbero giocare a calcio.
Giocatore: è molto vecchio stile, non è vero?
Jules: Sì, ma non è solo per gli indiani, quante persone ci supportano?

Ad un certo punto del film, vediamo come i ragazzi fantasticano su come appaiono le ragazze negli spogliatoi, e questo in un modo molto naturale.Le ragazze, come i ragazzi, cambiano tranquillamente e parlano di ogni genere di cosedal calcio alle mestruazioni, poiché non ci sono tabù nello spogliatoio, sono loro stessi.

Jess, all'inizio, è privo di fiducia perché, nonostante sia cresciuta giocando a calcio nel parco e ammirando Beckham come tutti gli altri, si sente diversa. Crede che tutte le ragazze la capiscano e la sostengano nella sua decisione di giocare a calcio, ma quandosaranno consapevoli della situazione di Jules, si renderanno conto che non sono così diversi.

Gioca come Beckham è un bel film, che ci fa divertire e ci mostra la possibilità di una coesistenza armoniosa tra culture diverse, prendendo il meglio da ciascuno. Inoltre, il film ci porta nel campo della lotta delle donne nel calcio femminile che, a differenza del calcio maschile, rimane sconosciuto al grande pubblico.Alla fine è circaun film che ci invita ad aprirci ad altre culture e a capire che la nostra realtà non lo ènon è uguale a quello vecchio.

"Voglio che lei combatta e voglio che lei vinca, non penso che nessuno abbia il diritto di fermarla".
-Padre di Jess-

Orange è il nuovo nero e la realtà delle donne

Sta diventando sempre più comune parlare di femminismo nei media audiovisivi e di includere gruppi sociali che, fino a poco tempo fa, avevano … Read More "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: