Estanislao Zuleta, psicoanalista autodidatta

Estanislao Zuleta, psicoanalista autodidatta

Il nome di Estanislao Zuleta è poco conosciuto al di fuori della Colombia, anche se questo filosofo e psicoanalistaha lavorato come consulente alle Nazioni Unite e ha avuto un impatto considerevole sulla cultura. Ha lasciato una serie di scritti e conferenze che continuano ad essere studiati dalle nuove generazioni.

Uno degli aspetti più interessantiLa traiettoria di Estanislao Zuleta è che è stato autodidatta. Ha rifiutato l'educazione formale. Ha anche reso oralità il suo principale mezzo di comunicazione della conoscenza. Pertanto, più che scrivere, la maggior parte del suo lavoro consiste in conferenze, molte delle quali sono state trascritte.

” La povertà e l'impotenza dell'immaginazione non si manifestano mai così chiaramente come quando si tratta di immaginare la felicità. Iniziamo a inventare paradisi, isole ricche, paesi di Cocagne. Una vita senza rischi, senza lotta, senza cercare il miglioramento e senza la morte. E, quindi, senza mancanze o desideri. “

-Estanislao Zuleta-

Estanislao Zuleta ha analizzato principalmente la politica, l'istruzione e relazioni dipotere in America Latina. Il suo approccio era fondamentalmente etico. Seguì le tesi di Freud e Lacan, ma propose la sua interpretazione dei loro postulati. Ecco una caratteristica della psicoanalisi: ci sono tante psicoanalisti quanti sono gli psicoanalisti.

Gli inizi di Estanislao Zuleta

Estanislao Zuleta è nato a Medellín (Colombia) nel 1935. La sua famiglia era chiaramente orientata verso la letteratura e la cultura. Suo padre morì in un incidente aereo quando il ragazzo aveva solo cinque mesi.Questo incidente è stato molto famoso e ha lasciato un segnomolto forte perché Carlos Gardel, l'idolo del tango, era sullo stesso piano.

Estanislao Zuleta ha deciso di lasciare la scuola da giovane perché lo considerava uno strumento che ristagnava piuttosto che potenziato. Ha quindi iniziato un processo di formazione autodidatta che non avrebbe mai concluso.Fu sedotto dai postulati dei greci classici, Nietzsche, d Marx e Freud. Ha unito in modo molto particolare queste grandi pendenze del pensiero.

Il suo grande mentore, tuttavia, era Fernando González, dice "il filosofo di Autrepart"Si trattava di un pensatore colombiano caratterizzato dalle sue acute riflessioni, scandalizzando la società conservatrice del suo tempo. Ha anche incoraggiato il pensiero libero e la libera espressione. Stanislao Zuleta era forse il suo discepolo più famoso.

La pienezza del filosofo e psicoanalista

Nonostante non avesse ricevuto un'istruzione accademica formale, Estanislao Zuleta era ancora un professore universitario per quasi tutta la sua vita. L'Università del Valle gli ha conferito un dottorato onorario in psicologia nel 1980. Dopo aver ricevuto questo premio, Zuleta ha fatto uno dei suoi discorsi più famosi. Questo discorso è stato chiamatoLodate la difficoltà. È diventato un testo famoso che ha illuminato intere generazioni.

La sua vita personale non era esattamente un monumento di ordine e moderazione. Al contrario I suoi eccessi con l'alcol erano famosi. Trascorre intere notti in compagnia di poeti, scrittori e intellettuali.

Una delle sue grandi virtù, tuttavia, era il suo sistematico rigore nella lettura. Questo gli ha dato un posto di scelta nell'educazione, nella politica e nel pensiero. Uno dei suoi lavori più noti e apprezzati è proprio il saggioSobre la lectura (in lettura). Esalta non solo il fatto di leggere, ma anche l'importanza fondamentale di digerire ciò che viene letto.

La vita quotidiana di un lavoro dinamico

Estanislao Zuleta frequentava bar e caffè. Si sistemò lì e non spinse mai nessuno che volesse accompagnarlo a discutere. Un altro dei suoi saggi è una scusa per la conversazione. Era un rappresentante eccellente di quest'arte. Secondo lui, nel caso di uno scambio di idee con qualcuno che la pensa diversamente, l'unica cosa etica da fare è cercare tutti gli argomenti che permettono di dare la ragione all'interlocutore, non di opporvisi. Possiamo tranquillamente continuare con il nostro pensiero se questi argomenti non possono essere trovati.

Pensava che avremmo potuto cambiare il mondo attraverso la psicoanalisi. Ha rischiato varie riflessioni psicoanalitiche applicate alla società.Uno dei suoi lavori più interessanti èSull'idealizzazione della vita individuale e collettiva. Estanislao Zuleta mostra che il tentativo di costruire "paradisi sociali" porta solo alla creazione di società autoritarie, in nome della perfezione.

Uno dei suoi grandi amici, Jorge Vallejo, ha realizzato una biografia di Estanislao Zuleta, pochi anni dopo la sua morte. Si chiamaLa ribellione di un borghese. Siamo lìtrova un uomo pieno di contraddizioni, ma con lucidità e generosità illimitate. C'è attualmente un think tank dedicato esclusivamente allo studio del suo lavoro. È quindi uno di quei pensatori, non molto famoso, ma comunque degno di conoscenza e di analisi.


Fritz Perls, un personaggio curioso nella storia della psicologia

Friedrich Salomon Perls, meglio conosciuto come Fritz Perls, medico, psichiatra e psicoanalista tedesco è considerato il padre di "Terapia Leggi altro"
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: