Diversione emotiva

Diversione emotiva

A volte, sei sorpreso di perdere i pedali nel mezzo di un momento di difficoltà. In questo tipo di situazione, siamo consapevoli di avere reazioni sproporzionate, e poi rimpiangiamo il nostro comportamento e ci chiediamo come, nel giro di pochi secondi, siamo stati in grado di agire in modo così irrazionale. Ma cosa ci succede in questi momenti?

Quando le cose ci sfuggono e ci sentiamo completamente sopraffatti dagli eventi, siamo vittime di una moltitudine di reazioni psicologiche e fisiologiche, che fanno parte del processo.diversivo emotivo.

Per aiutarti a capire meglio questo processo, spiegheremo come funziona il cervello umano.

Come si verifica il processo del dirottamento emotivo?

Sappiamo che siamo soggetti a diversivo emotivo non appena ti sorprendi reagire così automatico agli stimoli trattati dal cervello emotivo.
Ovviamente non abbiamo due cervelli, ma molti studi hanno dimostrato che il nostro cervello lo è parte più emotiva (il sistema limbico) e una parte più razionale o pensante (la neocorteccia).

In caso di diversione emotiva, il cervello emotivo o limbico è il primo a reagire. Tuttavia, le sue risposte sono solitamente più imprecise perché non sono state sottoposte a un'analisi razionale del cervello.

Tuttavia, qual è la parte del cervello che esamina l'ambiente che ci circonda? Questo ètonsilla, una massa a forma di mandorla situata nel sistema limbico. Lei è responsabile trattamento e conservazione delle reazioni emotive.

In questo modo, quando l'amigdala ispeziona l'ambiente in cui ci si trova e inizia a fare domande del tipo "questa cosa mi ferirà?", "Può farmi soffrire?" "Ho sempre avuto paura di questo?" Lei prova a rispondere loro.

Se le risposte sono affermativo, il nostro sistema nervoso dà il segnale di allarme alla nostra organizzazione, che relega quindi le sue funzioni meno essenziali allo sfondo per concentrarsi esclusivamente su coloro che aiutano a contrastare la minaccia.

Gli ormoni necessari per il volo o il combattimento vengono quindi secreti, il polso viene accelerato, il campo visivo diminuisce e la circolazione del sangue si disperde, così come la capacità di riflessione che potrebbe permetterci di concentrarci sul pericolo.

La neocorteccia o cervello pensante viene quindi inibita e, per qualche istante, agisce solo sull'istinto. L'amigdala dichiara guerra alla neocorteccia e noi siamo solo animali che combattono per la loro sopravvivenza emotiva, quest'ultima è altrettanto importante per noi quanto la nostra sopravvivenza fisica.

Perché si verifica la deviazione emotiva?

Uno dei motivi principali è uno evolutivo, legato alla domanda disopravvivenza. I nostri antenati erano anche soggetti a distrazioni emotive, ad esempio quando si trovavano di fronte al nemico o agli animali, potevano fuggire o attaccare per non sentirsi più in pericolo.

Ma oggi, questo processo provoca in noi reazioni che preferiremmo evitare; nelle relazioni umane, le emozioni sono molto più veloci, imprecise e maleducate.

Il nostro cervello emotivo ci predispone a fornire risposte automatiche che, una volta vitalinon sono sempre gradite oggi, ad esempio in caso di litigio per una crisi di gelosia, o più ampiamente in caso di controversie con amici o familiari.

In caso di diversione emotiva, tutta la nostra attenzione è quindi dedicata a una sola cosa: trattare le emozioni. Questo ci impedisce di analizzare e spiegare razionalmente la situazione in cui ci troviamo, ed è probabilmente per questo motivo che le nostre reazioni non sono quelle che ci aspettavamo e che non siamo in grado di per analizzare cosa è successo prima abbiamo trovato la nostra calma.

Come controllare la diversione emotiva?

Forse la chiave è sapere che la deviazione emotiva è sempre preceduta da a trabocco emotivo. Rilevando questo flusso emotivo nel tempo e analizzandolo a posteriori, è possibile impedire all'amigdala di inibire il nostro cervello razionale, e quindi alle nostre relazioni con gli altri di soffrire.

Per questo, è importante determinare i sintomi che una persona si presenta in un momento di difficoltà, o in altre parole quando le cose non accadono come sperava, o come lei aveva immaginato.Sudorazione, vampate di calore, battito cardiaco accelerato, tutti questi possono essere potenziali sintomi di diversione emotiva.

una volta sintomi identificatidobbiamo nominarli, perché è procedendo in questo modo che possiamo generare il processo di razionalizzazione ed evitare quello della risposta automatica e spontanea.
Quindi devi trovare un modo per sfuggire alle sue emozioni, che permette di calmarsi e riacquistare la calma.
Infine, è importanteprova ad analizzare le cose che ci hanno causato distrazione emotiva, quindi possiamo gestire meglio questo tipo di situazione in futuro.

"Le cose non cambiano, cambiamo" (Henry David Thoreau)

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: