Dai importanza solo alle persone che portano qualcosa nella tua vita

Dai importanza solo alle persone che portano qualcosa nella tua vita

Ad un certo punto della mia vita, ho sentito il bisogno di praticare "salvare le persone". Anche nella mia vita quotidiana, con tutti coloro che hanno portato ricchezza ai miei giorni, valori ai miei sogni e benefici per il mio cuore.
suddividere

” Che importanza ha per te chi ti portaÈ possibile che questa espressione ti sembri un po 'drastica, quindi dovremmo prima definire cosa include il concetto di contributo personale.

Tutte le persone che sono sincere nelle loro azioni, parole e porteranno qualcosa alla vita.

Le relazioni umane, lungi dall'essere un semplice scambio basato su un "tu mi dai, ti do", sono elementi che vanno ben oltre il principio materiale.

Stiamo parlando di emozioni, e in particolare di emozioni positive che promuovono il nostro sviluppo personale attraverso questo scambio di esperienze e quei piccoli momenti che arricchiscono il nostro universo.

Viviamo in una società complessa, spesso piena di interessi personali e individualismo. Il quotidiano è spesso governato dalla competitività e dalla sete di possesso.

Ci sono quelli che vogliono controllare la loro metà per paura di perderla, i genitori che proteggono i loro figli e gli amici che dominano i loro amici per paura della solitudine e per paura di perdere il sostegno incondizionato di tutti i giorni.

Nella maggior parte delle nostre relazioni interpersonali abbiamo un oscuro egoismo di cui siamo consapevoli ma che accettiamo ancora di sostenere.

Cosa possiamo fare in queste situazioni? Qual è il modo più efficace per agire?

Impara a costruire relazioni positive

Sappiamo bene che non si tratta solo di allontanarsi da tutti coloro che "non ci portano nulla".

La vita reale non avviene sui social network, dove abbiamo la possibilità di "ordinare" e cancellare i nostri amici.

È molto probabile che un membro della famiglia ti riempia la vita di disgrazia, invece di arricchirla o di avere un collega di lavoro negativo, disfattista e critico. Certo, non puoi cancellarli dalla tua vita quotidiana.

È solo questione di non dar loro importanza. Assicurati che le loro azioni e parole non superino mai il limite della tua integrità emotiva o psichica. In questo caso, la distanza sarà la soluzione migliore.

Quindi, di fronte a questi tipi di personalità in cui la tossicità non supera la zona critica, è meglio non dar loro potere nella tua vita o nei tuoi pensieri.

Stabilisci dei limiti, perché accettando tutto e lasciandoli influenzare, accumulerai uno stress fisico ed emotivo molto pericoloso.

Sebbene spesso non sia realmente possibile controllare le persone che entrano ed escono dalla vita, hai ancora la capacità e la responsabilità di decidere chi ha un posto nel tuo cuore.

La chiave di questa permissività è costruire relazioni positive.

Ecco i pilastri fondamentali:

1. Costruisci relazioni sane

Vi parliamo spesso dell'importanza di evitare di "essere troppo attaccati" e di dipendere dagli altri.

L'importante è essere in grado di distinguere tra quegli attaccamenti che causano sofferenza (quelle persone che tornano da noi solo quando ne hanno bisogno), le altre relazioni sane attraverso le quali si costruiscono i legami dello sviluppo.

Devi favorire relazioni basate sulla fiducia, non basate sull'ansia, cioè sulla paura di essere abbandonato o tradito. È vitale che esista un'armonia basata sulla maturità e sul rispetto reciproco.

2. Sapere come soddisfare le necessità di base

Negare il fatto che tutti abbiamo bisogno è nascondere la faccia. Perché qualcuno sia veramente importante per noi, deve esistere un adeguato scambio di benefici personali:

– Rispetto e sicurezza reciproci che non saremo sanzionati, giudicati o respinti esprimendo i nostri pensieri. Questo sentimento è quello che appare (specialmente a livello familiare) quando sappiamo che le nostre opinioni e azioni saranno rispettate.

– I segni quotidiani di affetto: è questa sensazione di complicità che ci piace con i nostri amici, la tenerezza altruistica della nostra metà …

È offrire affetto, sentirsi protetti e lasciarsi avvolgere da una sensazione di vicinanza.

Tutto ciò è senza dubbio le radici che arricchiscono ogni relazione positiva.

3. Per superare problemi specifici

A volte, quando abbiamo un problema, qualcuno ci incolpa di certe cose, invece di darci consigli o semplicemente metterci nei nostri panni per cercare di capirci.

Invece di aiutarci, queste persone ci sommergono ancora di più. In questa situazione, cerca di prendere le distanze e scegliere le persone a cui ti fidi in questi momenti.

Le relazioni positive sono basate sull'armonia interiore, in cui i problemi non sono ostacoli ma opportunità personali di offrire aiuto, imparare e rafforzare ulteriormente il legame che ti unisce.

4. Le relazioni positive ammettono errori

Se qualcuno vicino a te non accetta il fatto che tu abbia commesso degli errori, non è una relazione salutare o una relazione emotivamente sicura.

Avrai sempre a che fare con il suo controllo, che ti impedisce di commettere errori e ritira l'opportunità di migliorare in seguito.

Evita questo tipo di relazione e non aver paura di allontanarti ulteriormente e di disattivare l'influenza potenziale che queste persone hanno su di te.

Abbiamo il diritto di ingannare noi stessiper vagare, assumiamo i nostri difetti e avanziamo per realizzarci personalmente.

Tutte le persone che ti amano così come sei, con i tuoi successi, i tuoi difetti, le tue manie e le tue ricchezze, sono le persone che ti illuminano la vita. Non lasciarli andare, appendi con tutte le tue forze sulle loro stelle …

Immagine gentilmente concessa da Elina Ellis.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: