Cos'è la ristrutturazione cognitiva?

Cos'è la ristrutturazione cognitiva?

Cosa succederebbe se il tuo coniuge ti lasciasse? Diresti certamente che è orribile. Ma è davvero orribile? Quante cose orribili ci sono nel mondo? E 'più orribile che il nostro coniuge ci abbandoni o che nostro figlio non superi un esame? Vuoi sapere a cosa servono queste domande? Parleremo oggi della ristrutturazione cognitiva.

La ristrutturazione cognitiva è una tecnica che si concentra sui nostri pensieri. Insegna alle persone a cambiare quei pensieri inadatti aiutando gli altri a soffrire meno. La ristrutturazione cognitiva è una delle tecniche cognitivo-comportamentali più suggestive nel repertorio di uno psicologo. Se cambiamo determinati pensieri, cambieremo le emozioni ad esso associate. In modo che ci sentiremo meglio.

Un pensiero è un'ipotesi

La ristrutturazione cognitiva consiste nella persona, con l'aiuto dello psicologo, identificando e sfidando i loro pensieri inappropriati. Questi saranno sostituiti da altri più appropriati e il primo disturbo emotivo sarà ridotto o eliminato.

I pensieri sono considerati come ipotesi nella ristrutturazione cognitiva. Il terapeuta e il paziente lavorano insieme per raccogliere i dati che determinano se queste ipotesi sono corrette o utili. Il terapeuta fa una serie di domande al paziente piuttosto che dirgli quali sono i pensieri alternativi validi. Egli quindi elaborerà esperimenti comportamentali per il paziente per valutare e testare i suoi pensieri negativi.

ilIl paziente arriverà a una conclusione sulla validità o utilità di tali pensieri.Possiamo vedere che lo psicologo o il terapeuta non impone nulla. È il paziente stesso che trae le conclusioni dalle sue esperienze.

Le basi teoriche della ristrutturazione cognitiva

La ristrutturazione cognitiva si basa su alcune ipotesi teoriche. Queste ipotesi teoriche sono le seguenti:

  • Il modo in cui gli individui strutturano cognitivamente le loro esperienze ha un'influenza fondamentale su come si sentono e agiscono, così come sulle loro risposte fisiche. In altre parole, la nostra reazione a un determinato evento dipende principalmente dal modo in cui percepiamo, partecipiamo, valutiamo e interpretiamo.

Immagina di essere con una persona che abbiamo incontrato poco tempo fa. Lei ci fa piacere, ma è passata mezz'ora senza che lei appaia. Ci sentiremo tristi e non la contatteremo più se interpretiamo che non siamo interessati.

Ma se pensiamo che il ritardo sia dovuto ad un evento imprevisto o ad una confusione, la nostra risposta emotiva e comportamentale sarà molto diversa. Inoltre, ilaffetto, comportamento e reazioni fisiche si influenzano a vicenda e aiuta a mantenere i pensieri.

  • Possiamo identificare i pensieri delle persone attraverso metodi come interviste, questionari e auto registrazione. Alcuni di questi pensieri sono consci, altri sono preconsci, ma la persona è in grado di accedervi.
  • È possibile modificare i pensieri degli individui. Questo può essere usato per ottenere cambiamenti terapeutici.

Il modello ABC della ristrutturazione cognitiva

Il modello cognitivo su cui si basa la ristrutturazione cognitiva è stato chiamato il modello ABC da alcuni autori (ad es. Ellis, 1979a). Le tre lettere si riferiscono a quanto segue:

La lettera A si riferisce a una situazione, evento o esperienza che scatena la vita reale. Ad esempio, essere criticati da una persona che ci è cara o che sospende un esame.

La lettera B si riferisce alle cognizioni (pensieri) appropriate o inappropriate del paziente sulla situazione (A). Le cognizioni si riferiscono anche a processi cognitivi. Questi includono la percezione, l'attenzione, la memoria, il ragionamento e l'interpretazione.

Le ipotesi e le credenze di una persona facilitano la comparsa di determinati errori nel trattamento delle informazioni. Questi errori o pregiudizi possono essere eccessivi generalizzazione, filtraggio, pensiero dicotomico, "catastrofismo", ecc.

Infine,la lettera C si riferisce alle conseguenze emotive, comportamentali e fisiche di B (cognizioni). Ad esempio, sentendo la paura, scuotendosi e scappando in una minacciosa interpretazione di un cane che si avvicina abbaiando.

Emozioni, comportamenti e reazioni fisiche si influenzano a vicenda. Aiutano anche a mantenere le cognizioni. Nel modello ABC, le cognizioni precedono sempre l'emozione. L'emozione può tuttavia esistere per alcuni momenti senza precedenti cognizioni.

Un presupposto fondamentale nell'uso della ristrutturazione cognitiva è che ille cognizioni svolgono un ruolo importante nella spiegazione del comportamento umano in generale e disturbi emotivi in ​​particolare.

Possiamo quindi vederlogli eventi, nella ristrutturazione cognitiva, non sono di per sé responsabili delle nostre risposte emotive e comportamentali. Sono le aspettative e le interpretazioni di questi eventi, nonché le credenze ad essi associate, a essere responsabili di ciò che sentiamo e di ciò che facciamo.


Aaron Beck e la sua nuova teoria integrativa della depressione

In questo articolo, cercheremo di spiegarvi in ​​cosa consista questa nuova teoria integrativa della depressione e le sue implicazioni. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: