"Cosa vuoi?": Una domanda dolorosa in tempi difficili

“Cosa vuoi?”: Una domanda dolorosa in tempi difficili

Conosciamo tutti i momenti difficili della nostra vita.Ad esempio, una pausa, la perdita di un lavoro, un incidente che ci limita in molti aspetti della nostra vita quotidiana … Tutto questo ci costringerà a porci una domanda dolorosa che ci farà riconsiderare tutto ciò che diamo per scontato: cosa vuoi?

Non è facile rispondere rapidamente. In realtà, questa domanda potrebbe persino sorprenderci e farci sentire persi quando risponderemo. autochi si chiede davvero cosa vuole?Molto spesso, ci lasciamo trasportare dalle cose e installiamo l'autopilota. Ci siamo così abituati che non ci chiediamo neanche se la nostra vita sia davvero come l'avevamo immaginata.

Non lo facciamo finché qualcosa non accade e ci spinge a fare domande.È come se, fino a quel momento, ci trovassimo in una zona di conforto molto tranquilla. Tuttavia, questo evento emerge violentemente.Alcune persone sono molto grate e iniziano a godersi la vita come non hanno mai fatto prima. Altri, invece, ristagnano a lungo nello stesso posto. Non possono andare avanti o indietro e finire per bruciare.

Una domanda dolorosa e determinante

Potremmo chiederci perché la domanda dolorosa "cosa vuoiè anche difficile. La ragione è semplice: perché è decisiva. In un certo senso, implica un cambiamento e, come tutti sappiamo,molte persone non sono molto favorevoli al cambiamento.

Anche se i cambiamenti non presumono nulla di negativo, le circostanze di cui stiamo discutendo in questo articolo non sono affatto positive. pertanto,la nostra visione è piena di assoluta negatività:nulla di ciò che può accaderci sarà positivo.

Prendi l'esempio di una giovane donna che ha subito un incidente d'auto e ha perso una gamba. Il suo nome è Paola Antonini. Attualmente è una modella, ha un canale YouTube e ispira molte persone, amputate o meno.

Il sorpasso di Paola Antonini

Se approfondiremo la storia di questa giovane donna, scopriremo che dopo aver atteso per quasi un'ora l'ambulanza dopo il suo incidente, essendo pienamente consapevole di ciò che stava accadendo e durando un dolore incredibile,l'unica cosa che voleva era vivere.

La riabilitazione è stata molto difficile. La protesi faceva male, ma almeno poteva camminare! Paola si è fatta una domanda dolorosa dopo il suo intervento chirurgico:cosa voglio?Oggi viaggia molto, con un sorriso e parole di incoraggiamento per gli altri.Per lei, l'incidente non è stata una disgrazia, ma un'opportunità per riprendere il controllo della sua vita e viverla in un modo molto più intenso.

Una rottura, un incidente, un problema o un licenziamento possono essere segnali per rivalutare la nostra vita.
suddividere

Accettare il cambiamento fa male

Una volta arrivato a questo punto, la domanda"Cosa voglio?"potrebbe non essere così doloroso.Il cambiamento, d'altra parte, sarà, proprio come continuare ad andare avanti mentre qualcosa ha capovolto le nostre vite.Ma molti di questi cambiamenti saranno positivi e ci obbligheranno a lasciarci dietro schemi di comportamento che non ci sono stati vantaggiosi.

Il fatto che il nostro coniuge ci lasci può essere un'opportunità per porre fine alla dipendenza emotiva che non abbiamo mai voluto vedere;se siamo licenziati dal nostro lavoro, potrebbe essere perché è il momento di fare qualcosa o di concentrarsi su questo progetto che è importante per noi. Dobbiamo scoprire cosa stiamo rimandando sempre, il che ci affascina davvero e lascia la nostra paura da parte. È ora di andare avanti!

È vero che sarà difficile, almeno all'inizio. Tuttavia, la domanda"cosa vuoi?"può essere molto chiaro dentro di noi. Il problema è questole nostre paure ci impediscono di agire.Nei momenti difficili, è necessario fermarsi, fermarsi per sentire questo dolore e prendere una decisione benefica. Non evitare il dolore, non scappare da esso, avanzare e superarlo alla fine lo trasformerà. Il dolore assumerà la forma di tranquillità, speranza e pace.

Il dolore, l'opportunità di crescere come persona

Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: