Cosa sta succedendo nella mente di uno psicopatico?

Cosa sta succedendo nella mente di uno psicopatico?

Se ti dico la parola "psicopatico", ti vengono in mente diverse icone della cultura moderna.

In effetti, possiamo osservare questa patologia in vari personaggi di finzione (o reali) nel cinema, in televisione, in letteratura, ecc., Che causano fascino, paura, curiosità e rifiuto allo stesso tempo.

Perché queste persone ci attraggono così tanto? Cosa sta succedendo nelle loro menti e nel loro modo di agire in modo da cercare spiegazioni e possibili giustificazioni?

La psicopatia è classificata come disturbo di personalità. Vale a dire quelloè un modo di essere caratterizzato dal dominio attraverso la minaccia, dall'assenza di colpa e rimorso e dalla manipolazione per raggiungere i propri interessi; tutto questo mantenendo un aspetto perfettamente normale.

È una malattia mentale?

La psicopatia è spesso confusa con i disturbi psicotici. La principale differenza tra loro è che il primo non presenta allucinazioni o altre forme di pensieri irrazionali e che in nessun momento l'individuo perde terreno con la realtà.

In realtà, la presenza di queste persone nella società è molto bassa in termini di statistiche, mentre la loro criminalità è sproporzionata quando commettono questi atti. Tuttavia, non confondere diagnosi e crimine, perché la maggior parte sono integrati nella società.

Questo fenomeno è stato studiato nel mondo del lavoro, in casi di violenza coniugale e di grandi statisti (Stalin, Milosevic, Mugabe, Hussein, ecc.). Lo psicologo industriale Babiak ha condotto studi che consentono di definire una serie di azioni caratteristiche.

Cosa provano? Cosa stanno pensando?

Cleckley ha 16 criteri. Nella sua lista possiamo trovare un'assenza di reazioni emotive di base, un'incapacità di amareun'assenza di ansia, una personalità affascinante, una mancanza di sensi di colpa e vergogna, l'uso della menzogna e una vita sessuale impersonale, tra gli altri.

In realtà, si distinguono due tipi: il tipo principale e il tipo secondario.

Il tipo primario raggruppa l'insensibile, senza rimorsi, manipolatori, ingannando gli altri ed essendo arroganti. La violenza è un modo per loro di ottenere quello che vogliono.

Il tipo secondario include quelli che hanno difficoltà a tollerare la noia, che agiscono senza pensare alle conseguenze e che sono impulsivi e violenti.

Gli studi per valutare la capacità empatica degli psicopatici hanno rivelato che non avevano problemi a provare empatia per la felicità di un estraneo, ma che avevano più problemi con la paura.

Hanno difficoltà ad essere solidali con gli altri. Non hanno alcuna reazione emotiva.

Ci sono persone cattive in natura?

Ci sono diverse teorie su questo argomento e alcune sono basate sull'idea che la causa principale sia biologica.

Gli scienziati hanno preso come riferimento il sentimento di paura di fronte a situazioni di sofferenza / castigo e la risposta di paura a segni di sofferenza / castigo. Lo studio ha concluso che gli psicopatici primari erano spericolati.

Infatti, se dall'infanzia non c'è paura della sofferenza e della punizione, non c'è esperienza emotiva, e quindi è difficile in futuro reagire con timore ai segnali di minaccia o di pericolo.

Questo elemento è molto importante per formare la coscienza, che viene acquisita attraverso l'esperienza della paura e della socializzazione durante tutto il nostro sviluppo.

Queste persone hanno poche reazioni cerebrali alle immagini di paura, dolore e sofferenza (sotto l'attivazione dell'amigdala, responsabile del processo e conservazione delle reazioni emotive).

Quindi, gli studi di Yang, Raine, D. Phil et al. concluse che gli psicopatici avevano una struttura cerebrale significativamente più piccola.

Gli psicopatici, quindi, hanno una coscienza bassa supportata da differenze biologiche, rispetto al resto della popolazione.

Gli studi principali hanno dimostrato che hanno grandi difficoltà a provare nuove paure in relazione alle norme sociali, che non hanno paura della punizione e delle sue conseguenze e che hanno grandi difficoltà ad acquisire il comportamento. evitare la punizione / sofferenza, così importante nella nostra coscienza.

Quindi, di fronte a queste caratteristiche, studi e biologia, la domanda finale è: distinguono il bene dall'ingiusto? La risposta è sì

Sanno molto bene la differenza tra il bene e il male e, se feriscono qualcuno, sanno cosa stanno facendo.

In effetti, scientificamente parlando, ci sono persone cattive e molti studi sono ancora fatti sulla psicopatia. Sfortunatamente, la maggior parte fa parte dell'altro campo …

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: