Cosa posso fare per mio figlio per fare i compiti?

Cosa posso fare per mio figlio per fare i compiti?

Ogni pomeriggio, lo stessotragedia quando si lascia la scuola: arriva il momento di fare i compiti. Lontano dall'immagine idilliaca proiettata attraverso spot televisivi, è spesso un momento di conflitto. Il più comune è che i bambini non vogliono fare i compiti, ma non abbiamo altra scelta che mettere tutta la nostra pazienza a lavorare in modo che possano concentrarsi, concentrarsi e farlo.

Prendono a calci, protestano e fanno i loro attacchi per fuggire da un momento che non gli piace.Ed è comune per i genitori perdere i nervi e arrabbiarsi. La domanda è: c'è qualcosa che possiamo fare per rendere questa situazione più sopportabile? Non esiste una ricetta magica, ma l'utilizzo dei seguenti suggerimenti può semplificare le cose … Continua a leggere!

"Genius inizia grandi opere, ma solo il lavoro le termina".
-Petrus Jacobus Joubert-

Dove fare i compiti?

Il primo passo per i bambini a fare i compiti a casa è quello di stabilire un posto nella casa in cui saranno fatti. Anche se questo non sembra importante, la realtà è questai bambini guadagneranno di più da questa abitudine se lo fanno sempre nello stesso posto.

Qual è il posto migliore in casa per fare i compiti? Dipenderà da ogni bambino. essoesTuttavia, è generalmente preferibile fare i compiti in uno spazio tranquillo, come una camera da letto o un soggiorno.. La scelta varierà in base a un fatto specifico: ciò che è probabile che distragga il bambino in ogni luogo.

NoidDobbiamo anche prendere in considerazione un altro fattore: alcuni bambini preferiscono lavorare da soli, mentre altri come e hanno bisogno di più dei loro genitori sono vicini se hanno dei dubbi. Per questo motivo, è importante che vi sia un accordo tra i genitori e i bambini su questo punto particolare e tenerne conto al momento di scegliere il luogo in cui i compiti verranno svolti, se è la camera da letto o il soggiorno.

"Siamo ciò che facciamo in modo ripetitivo, quindi l'eccellenza non è un atto ma un'abitudine".
-Aristote-

Come stanno i tuoi figli a fare i compiti?

Ma non si tratta solo di prendere in considerazione dove i bambini devono fare i compiti. Dobbiamo anche considerare come è questo posto. Per aiutarli a fare i compiti, è importante che abbiano un tavolo dove possano sedersi tranquillamente e studiare.

È anche appropriato che questo tavolo abbiatutti i materiali che i bambini hanno bisogno di fare i compiti. Se si tratta di uno spazio comune, è molto utile avere una scatola portatile in cui i bambini possano riporre matite, penne, righelli e carte che dovranno utilizzare per le loro attività quotidiane. .

Se hanno una scrivania nella loro stanza e funzionano bene, possono mettere tutti questi utensili nei cassetti. Inoltre, questo potrebbe essere usato per incoraggiarli ad avere una certa libertà quando decorano il loro spazio di studio. Abbiamo già discusso il problema delle distrazioni, quindi è importante stare attenti a non sovraccaricare queste aree con stimoli per evitare di distrarli dal fare i compiti.

Quando i bambini fanno i compiti?

Oggigiorno è normale che i bambini abbiano attività extracurriculari diversi giorni alla settimana. Pertanto, è possibile che il tempo impostato per i compiti possa essere ritardato in determinati giorni, e dobbiamo tenere presente che,più tardi faranno i compiti, inoltre saranno stanchi e gli costeranno, soprattutto per iniziare a farli.

È quindi importante che inizino il più presto possibile. Questo non significa che dovrebbero fare i compiti non appena lasciano la classe. Alcuni bambini preferiranno questo, ma altri dovranno fare uno spuntino e riposare prima di affrontarlo.Tuttavia, è importante che provino a mantenere un programma costante, che è precedentemente conosciuto da loro.

Quando si stabilisce, ha senso sviluppare un piccolo programma che rifletta ciò che deve essere fatto e il tempo approssimativo che impiegherà. Saremo in grado di verificare che il bambino capisca cosa deve fare e che ha tutto ciò di cui ha bisogno per questo. È anche interessante stabilire in anticipo le interruzioni che verranno fatte tra i vari doveri che il bambino dovrà svolgere.

Infine, non dobbiamo dimenticare una tecnica che ci aiuterà a stabilire una routine il prima possibile: rinforzo.Ciò può includere la determinazione del tempo per giocare insieme dopo aver completato i compiti a casa, sviluppando un sistema di carte in cui i premi saranno più grandi e assegnati più tardi, ecc. È innegabile che il duro lavoro merita unricompensa, e questo è qualcosa che dobbiamo trasmettere ai nostri figli.

"Nulla è particolarmente difficile se lo dividiamo in piccoli compiti."
-Henry Ford-
Immagini gentilmente fornite da Aaron Burden, Andrew Neel e Angelina Litvin.

Educare bene, un compito tanto bello quanto difficile

Sulla base dei principi proposti dalla psicologa Laurence Steinberg, presentiamo una selezione di 10 elementi di base che ti aiuteranno … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: