Consapevolezza per i disoccupati: combattere lo scoraggiamento

Consapevolezza per i disoccupati: combattere lo scoraggiamento

Abbiamo vissuto con tassi di disoccupazione molto alti per quasi un decennio, il che ha provocato una grande quantità di danni a coloro che ne soffrono e si ritrovano in situazioni vulnerabili.

La consapevolezza per i disoccupati, tra le altre cose, è un trattamento efficace per combattere lo scoraggiamento che si sta insediando nelle loro vite, una situazione che rende ancora più difficile per loro uscire dal loro imbarazzo. Alcuni dei problemi che la consapevolezza dei disoccupati sta cercando di mitigare sono:

  • Insicurezza personale
  • Insoddisfazione per i bisogni di base
  • Frustrazione per l'aspettativa di vita
  • Atteggiamento con cui affrontano questa difficile situazione

Pertanto, a seguito di tutte queste battute d'arresto, i disoccupati possono prendere in considerazione varie opzioni da attuare, al fine di acquisire un'adeguata qualità della vita, nonostante questi handicap.

"Nessun pessimista ha scoperto il segreto delle stelle, né ha navigato verso una terra da scoprire, né ha aperto una nuova speranza nel cuore umano".

-Hellen Keller-


Consapevolezza per i disoccupati: una porta semiaperta dove c'erano solo mattoni

Una delle prime e più difficili alternative per le persone chi non trova un lavoro è lasciare la propria regione o il proprio paese per trovare lavoro e quindi aumentare il loro benessere, la loro sicurezza economica e sociale e la loro realizzazione personale.

Tuttavia, il processo di transizione tra lasciare la casa e l'ambiente sociale, lontano dalla famiglia, dagli amici e dai vicini, è una lunga strada il cui esito può essere distante e incerto. Le persone che emigrano alla ricerca di un lavoro possono raggiungere la stabilità economica, ma possono vedere minacciata la loro stabilità emotiva.

Mancanza di sostegno e affetto, nonché possibili problemi di integrazione e adattamento, aprire la porta alla necessità di allenare la mente per garantire un adeguato equilibrio emotivo.

"Quando ho raccolto le pietre che hanno lanciato, ho visto che era un gioiello".

-Poeme zen

I disoccupati che, per vari motivi, non possono permettersi di emigrare in cerca di una vita migliore vivono in una situazione precaria. Questo gruppo ha un reddito minimo e uno stile di vita limitato, che serve come base per entrare in una spirale di disperazione, demotivazione e frustrazione, circostanze che possono facilmente portare a squilibri mentali. Di conseguenza, queste persone hanno bisogno di una formazione in strategie che favoriscano nuovi orizzonti e consentano loro di andare oltre un approccio interpersonale.

Il lavoro è uno degli strumenti con cui le persone si definiscono e si proiettano, oltre ad essere il veicolo per soddisfare i loro bisogni di sussistenza. È un segno di identità, poiché ci include in uno stato sociale e promuove la sensazione di utilità, perché soddisfa i nostri bisogni di base e facilita la partecipazione della comunità nella società.

Al contrario, la disoccupazione conduce spesso all'isolamento sociale e ai sentimenti di insicurezza e svalutazione. Queste emozioni minano e distruggono l'autostima e possono portare a problemi pericolosi come la depressione o l'ansia. Se ciò accadrà, influenzerà negativamente negativamente le relazioni personali e familiari, creando situazioni di tensione.

"Gli ostacoli sono le cose spaventose che vedi quando si lascia l'obiettivo con gli occhi."

-Henry Ford-

Perché usare la consapevolezza per i disoccupati?

Per tutti questi motivi, si raccomanda vivamente di utilizzare tecniche di consapevolezza per i disoccupati, per raggiungere e mantenere una buona salute mentale ed equilibrio emotivo in una popolazione che soffre così tanto a questi livelli.

Ciò richiede tre distinte strategie, distinguendo psicoterapia, farmaci e modificazione dello stile di vita.

  • Per quanto riguarda il farmacoè di poca utilità se non è accompagnato dalla psicoterapia. Non è appropriato somministrare farmaci a chi non fa nulla per cambiare la propria situazione. In questo caso, i farmaci fungono da anestetico, e questo non è ciò che il farmaco è destinato a fare, al contrario. I farmaci dovrebbero essere usati come motivazione per nuovi comportamenti consentendo alle persone, con i loro sforzi, di uscire dalla situazione emotiva in cui si trovano.
  • Per quanto riguarda la psicoterapia, si noti che la terapia di accettazione basata sulla consapevolezza può essere efficace quanto i farmaci per aiutare a formare problemi di salute mentale. La terapia di accettazione basata sulla consapevolezza è stata sviluppata come alternativa al confronto per aiutare le persone a riconoscere, accettare e rispondere costruttivamente a pensieri e sentimenti inappropriati. Pertanto, è una tecnica particolarmente adatta ai disoccupati, perché non combatte contro l'esterno, che è fuori dal loro controllo, ma contro l'interno.
  • Riguardo alla modifica dello stile di vita, va sottolineato che la persona stessa deve essere cosciente e coerente, poiché questo punto è intenzionale. Per raggiungere il successo desiderato, la persona deve acquisire un alto livello di autocoscienza, fornita dalla meditazione e dalla riflessione. La piena consapevolezza dei disoccupati non dovrebbe essere intesa come terapia, ma come stile di vita.
Un atteggiamento di consapevolezza verso l'ansia, lo osserva, lo consente e non lo evita; permette di allenare la tolleranza ai sentimenti di paura e angoscia, in modo che promuova l'autoregolamentazione e migliori il funzionamento fisico e mentale della persona.
suddividere

Infine, ti lasciamo con una piccola favola che sicuramente ti farà pensare.

La roccia sulla strada

In un regno lontano, un re mise una grande roccia nel mezzo della strada d'ingresso principale del regno, impedendo il passaggio. Quindi si nascose per vedere se qualcuno avrebbe provato a rimuoverlo.

I mercanti più ricchi del regno e alcuni cortigiani che passavano circondavano semplicemente la roccia. Molti di loro si fermarono per un po 'di tempo davanti alla roccia lamentandosi e incolparono il re per non aver tenuto le strade chiare, ma nessuno ha fatto nulla per rimuovere l'ostacolo.

Poi arrivò un contadino con un carico di verdure. Lo lasciò a terra e studiò la roccia sulla strada a guardarla. Cercò di spostare la roccia spingendola e sollevandola con un ramo di legno che trovò sul ciglio della strada, dopo aver spinto forte e stancandosi, riuscì finalmente a respingere la roccia. Mentre raccoglieva il suo carico, trovò una borsa proprio nel punto in cui si trovava la roccia. La borsa conteneva una buona quantità di monete d'oro e una nota del re, che indicava che era la ricompensa per coloro che aprivano la strada.

Il contadino ha imparato ciò che altri non hanno mai imparato:

Ogni ostacolo superato è un'opportunità per migliorare la propria condizione.

Le 5 migliori frasi di consapevolezza

Le frasi di consapevolezza provengono principalmente dal buddismo, poiché questo concetto deriva direttamente da questa dottrina filosofica e religiosa. Sappiamo anche … Per saperne di più "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: