Comunicazione efficace secondo Paul Watzlawick

Comunicazione efficace secondo Paul Watzlawick

Paul Watzlawick era uno psicologo e ricercatore austriaco che ha proposto cinque assiomi per ottenere una comunicazione efficace.È considerato uno dei più importanti teorici contemporanei sulla comunicazione. Ha anche apportato molti elementi alla psicoterapia applicata in ambito familiare.

Quest'uomo ha iniziato nel 1967 a lavorare sul tema della comunicazione efficace.Pensava che questo aspetto fosse fondamentale per comprendere e migliorare i rapporti umani, specialmente a livello familiare. È da lì che sono nati i suoi cinque assiomi. A volte sono anche chiamati teoria inter-relazionale.

"La convinzione che la nostra visione della realtà sia l'unica e vera verità è l'illusione più pericolosa."

Paul Watzlawick-

Anche Paul Watzlawick è stato uno scrittore molto prolifico. Ha pubblicato 18 libri e circa 150 articoli accademici.Ha condotto ricerche presso il Mental Research Institute della Palo Alto University (California, USA) ed è stato professore di psichiatria alla Stanford University. Ecco i suoi cinque assiomi e i principi fondamentali della comunicazione efficace.

È impossibile non comunicare

Il primo assioma della teoria di Paul Watzlawick sottolinea che è impossibile non comunicare.Ogni essere umano comunica dalla nascita. Non può evitarlo. Anche se non parla, il suo corpo comunicherà sempre qualcosa.

Lo sguardo, la postura, l'espressione del viso e del corpo sono modi per manifestare i nostri pensieri.Il silenzio o la tranquillità sono persino modi di comunicare un messaggio. Pertanto, la comunicazione è inerente all'essere umano.

Contenuto, relazione e punteggiatura

Il secondo assioma di Paul Watzlawick sottolinea che ogni comunicazione ha due livelli: uno di contenuto e l'altro di relazione.In altre parole, un messaggio acquisisce significato attraverso ciò che viene detto, ma anche attraverso il collegamento tra le due persone che comunicano. Dire all'altra persona che è "stupido" può essere un'offesa, uno scherzo o anche un segno di attaccamento. Tutto dipende dal contesto.

Da parte sua, il terzo assioma parla della punteggiatura o del modo in cui la comunicazione tra due persone scorre o si ferma.Ogni parte aiuta a dare continuità, modulare o espandere lo scambio che avviene con la comunicazione.

Analogico e digitale: simmetrico e complementare

Il quarto assioma di Paul Watzlawick afferma che esistono due tipi fondamentali di comunicazione: la comunicazione digitale o verbale e la comunicazione analogica o non verbale.Pertanto, non solo le parole scambiate hanno un'influenza, ma anche il modo in cui vengono dette. Questo è un messaggio completo.

Infine, il quinto assioma indica che la comunicazione può essere simmetrica o complementare.La comunicazione simmetrica è quella che si svolge tra gli uguali. Il complementare è quello che si verifica verticalmente, vale a dire tra una persona che ha il potere e un'altra che non lo possiede.

Comunicazione efficace

Tutti questi assiomi hanno permesso a Watzlawick di stabilire parametri di comunicazione efficaci.Ciò si verifica quando gli assiomi funzionano correttamente e quando le persone riescono a sintonizzare i temi e i toni su cui parlano.

In particolare, parliamo di comunicazione efficace quando questi criteri sono soddisfatti:

  • Il codice è correttoDiciamo o manifestiamo un messaggio con le parole e le espressioni che rendono davvero possibile capire ciò che vogliamo trasmettere. Una dichiarazione d'amore non è fatta attraverso un'equazione.
  • Evitiamo le alterazioni del codice.In altre parole, dobbiamo evitare espressioni, parole o gesti poco chiari. Dobbiamo cercare la precisione.
  • Prendiamo in considerazione la situazione del ricevitore.Quando diciamo qualcosa, dobbiamo considerare le caratteristiche e la situazione della persona che la ascolterà o la leggerà. Ad esempio, è ovvio che non parliamo allo stesso modo a un bambino e ad un adulto.
  • Viene analizzato il quadro in cui avviene la comunicazione.Il contesto è preso in considerazione. La comunicazione deve essere coerente con la situazione in cui si verifica. Ad esempio, dobbiamo evitare di dire uno scherzo ai funerali.
  • La punteggiatura nella sequenza di eventi è ben definita.Ciò significa che la comunicazione ha un ritmo adeguato. Alterniamo le pause con le dimostrazioni di ciascuno, in un tono propizio.
  • La comunicazione digitale è coerente con la comunicazione analogica.Il linguaggio verbale è coerente con il linguaggio non verbale.
  • La persona che comunica ha un buon ricevitore.Le persone coinvolte sanno come parlare e ascoltare.

Paul Watzlawick sottolinea che la comunicazione fallisce soprattutto quando le persone non riescono a prendere le distanze dal proprio punto di vista. O quando scambiano le parole con gli altri.In questo caso, l'ascolto è rotto ed è impossibile da comprendere.

Paul Watzlawick e la teoria della comunicazione umana

Secondo lo psicologo austriaco Paul Watzlawick, la comunicazione gioca un ruolo fondamentale nelle nostre vite e nell'ordine sociale. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: